Wanted (1995-2000)

WantedI fumetti francesi a colori ridotti in formato bonellide e soprattutto privati dei colori… proprio non mi piacciono, quindi sto seguendo poco le molte uscite della Editoriale Cosmo. Però quando presenta un bande dessinée a colori… be’, me lo devo pappare.

A cavallo del 2014 la casa bolognese ha presentato la saga western di “Wanted”, scritta da Simon Rocca (pseudonimo di Georges Ramaïoli), disegnata da un apprezzabile Thierry Girod e tradotta da Mauro Corradini.
In cinque numeri (su sei originali, ma visto che in fondo la storia finisce si perdona questa mancanza) conosciamo la vita e le imprese di un cacciatore di taglie dal nome più che azzeccato, Wanted appunto, che però deve il suo nome anche ad un altro curioso elemento: ha una cicatrice sul volto a forma di W, tratto essenziale davvero intrigante.

Malgrado sia un rude uomo della frontiera, sempre a caccia di criminali per intascarne la taglia, e nelle pause non disdegna di pelare qualche pollo a poker, quando incontra il povero Jed il suo cuore sembra allargarsi: al meticcio hanno massacrato moglie e figli piccoli… semplicemente per vendere gli scalpi a Kit Carson!
Già, mentre Bonelli ha da sempre presentato Carson come semplice spalla-tappezzeria di Tex Willer, incapace anche solo di respirare senza il pard accanto, qui scopriamo che il personaggio storico era un bastardo di prima categoria, che pagava bei dollari per ogni scalpo indiano (bambini compresi!) e che sfrutta ogni occasione per fare guerra agli odiati pellerossa. Sicuramente sarà anche questa un’esagerazione, anche se dalla parte opposta, ma chissà… di matti nella storia vera ce ne sono stati tanti.

Insomma, Wanted non vorrebbe ma alla fine cede ed inizia ad aiutare il meticcio Jed nella sua ricerca della banda dei fratelli Bull, i perfidi e sgradevoli criminali che stanno infestando il West, partecipando anche alle guerre di Carson. Inizia un’avventura lunga e variegata per territori splendidamente disegnati, con paesaggi sterminati e meravigliosi che in 25 anni di Tex non ho mai visto!
Una storia che ad un certo punto sembra un po’ stiracchiata, e il finale sbrigativo stride parecchio, ma nel complesso è divertente e la consiglio agli appassionati del western a fumetti.

Scheda etrusca:

1. I fratelli Bull (Les frères Bull, luglio 1995), settembre 2013
2. Il canyon della morte (Le canyon de la muerte, giugno 1996), ottobre 2013
3. La città senza legge (Le shérif de la ville sans loi, giugno 1997), novembre 2013
4. L’oro sotto lo scalpo (L’or sous le scalp, marzo 1999), dicembre 2013
5. Superstition Mountains (Superstitions Mountains, novembre 2000), gennaio 2014

L.

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...