[Fumetti Erotici] I Potenti (1983)

PotentiSiamo agli inizi dei meravigliosi anni Ottanta, quando il mondo italiano cambia radicalmente: sono appena nate le TV private del Berlusca e gli spettatori stanno assistendo ad una rivoluzione che in breve farà dimenticare i decenni RAI precedenti. Dal 1981 l’Italia è totalmente stregata da “Dallas” e il vivace e prolifico mondo dei fumetti erotici non poteva rimanere indifferente: nel giugno 1983 la celebre Edifumetto di Renzo Barbieri presenta in edicola “I Potenti”.

Potenti5I Miller sono una ricchissima e potentissima famiglia della California, un impero finanziario fondato dal nulla dal capostipite Jason Miller, che ha capito dove veramente sia il potere: stampa e TV…

«Questa è la famiglia dei Potenti: I Miller… Ma si odiano l’uno con l’altro e non fingono nemmeno di nasconderlo»

Come ogni grande e potente famiglia che si rispetti, dai Medici ai Borgia ai Kennedy, il vero nemico è in casa e i tanti familiari sono armi pronte a colpire. La sfortuna di Jason poi è di avere due figli maschi – il sanguigno Milton e il posato e responsabile Fred – quindi sin da subito schiavi di donne spregiudicate e ambiziose che vogliono diventare Miller anche loro. La fidanzata di Milton, Helena, non ha problemi a titillare i genitali di papà Jason se questo vuol dire ritagliarsi una fetta del potere dei Miller, così come la moglie di Fred, Anita, passa a comando di letto in letto a seconda degli equilibri di potere.

Potenti2C’è poi Greta Miller, la figlia di Jason che organizza sfilate di alta moda giusto per il piacere di intrattenersi con le modelle e frustarle all’occorrenza. Ecco i Miller!

Potenti1«Lo Squalo ti offre le più belle storie e i migliori disegni», così recita la scritta che accompagna i titoli della Edifumetto, contrassegnati infatti dal celebre simbolo dello squalo in copertina (e negli interni di molte pagine).

Potenti3Per le storie sono d’accordo, l’erotismo non è il protagonista ma solo un mero strumento ai fini di una storia molto corposa e complessa, un gioco di poteri che si fa pericoloso quando i Miller decidono di appoggiare pubblicamente – con una campagna pubblicitaria che porterà la vittoria sicura – un candidato al governatorato della California invece di un altro: odi e vendette e sete di potere metteranno in atto un ingranaggio criminale inarrestabile.
I disegni invece sono il lato debole del fumetto: molto scostanti, si ha spesso l’impressione che siano curati da mani diverse e per nulla coordinate. Una pagina può essere molto diversa da un’altra, e per esempio il personaggio di Greta Miller non riesce ad avere per due volte lo stesso viso…

Potenti4Rimane comunque una lettura sorprendente: ad avercene oggi trame così complesse pur rimanendo facilmente fruibili! “I Potenti” è una feroce e spietata critica a quelle “famiglie del potere” che invece a tanti piacciono e non cade in facili moralismi o giudizi sommari: è una storia pulp quindi l’obiettivo primario è la trovata ad effetto e il twixt di sceneggiatura di forte impatto. Alla fine, però, quello che rimane è la sensazione di aver letto una bella storia.

L.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.