Sans pardon (2015) Senza perdono

Cover di Hermann
Cover di Hermann

Una volta di più, semmai ce ne fosse stato bisogno, il bande dessinée si dimostra capace di stupire, anche con generi abusati (come il western) di cui troppe volte è stata decretata la fine.
Con grande tempestività, il settimanale a fumetti Skorpio (Editoriale Aurea) nei numeri 10-13 (marzo-aprile) porta in Italia una storia uscita in patria per Le Lombard nel gennaio 2015 e firmata da due colonne portanti del fumetto francese: Hermann (Hermann Huppen) e Yves H. (Yves Huppen), padre e figlio tra i migliori del settore.
In quattro puntate arriva da noi una splendida storia autoconclusiva: “Senza perdono” (Sans pardon).

Buck e Jeb, "eroi" della storia
Buck e Jeb, “eroi” della storia

Non siamo in un western americano o italiano: siamo nello sporco West dove tutto è lercio, dove tutto è crudele e dove non esiste cuore. Qui conosciamo Buck e Jeb, padre e figlio come i due Huppen che curano il fumetto. Buck è un criminale di vecchia data che torna a casa, dalla sua famiglia per niente dispiaciuta della sua assenza, pronto a continuare la sua vita come se niente fosse; Jeb è il figlio che sta crescendo con le storie paesane di un padre criminale. Quando arriva lo sceriffo Masterson, mille volte più infame dei criminali che dovrebbe assicurare alla giustizia, seguito dai deviati bifolchi con cui ama viaggiare e comincia ad aprire il fuoco su vecchi, donne e bambini, la situazione arriva ad un bivio. E le direzioni che prendono padre Buck e figlio Jeb sono divergenti.
Passa il tempo e l’odio di Jeb per suo padre, che l’ha lasciato a marcire tra le volgari mani lerce dei bifolchi, raggiunge alti vertici: ora sono due criminali che infestano la zona. Serve ancora l’intervento dello sceriffo, più criminale di loro, per porre fine alla storia.

Senza perdono è un cuore palpitante di odio sporco in un corpo malato, è sangue e melma che sporcano l’anima nera di un paese infame. È una storia durissima che sotto la cenere della violenza nasconde un odio palpitante.
Bella in ogni vignetta e bruciante in ogni dialogo: una storia da applauso!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...