Archie vs Sharknado (2015)

Cover di Dan Parent
Cover di Dan Parent

Chi prende in giro la cultura pop, stia attento a non diventarlo egli stesso. Non lo diceva Nietzsche, ma lo dico io… adesso!
Nel 2013 ricevette un bel pacco di visite e “mi piace” il post in cui informavo i miei amici della genialità trash e cialtrona del mitico Sharknado, film con cui la Asylum dimostrava che c’era della qualità nella mediocrità: a fare un brutto film sono buoni tutti, a farlo brutto in modo geniale ci riesce solo la Asylum.
Fomentato da questa scoperta, decisi con il 2014 di fondare un blog destinato ai filmacci – Il Zinefilo – ma paradossalmente non ho mai avuto occasione di presentare quel film, sebbene la Asylum sia una delle colonne portanti del blog.
Dopo due anni, quello che era uno sberleffo dei filmacci che parlavano di squali è diventato paradigma del cinema in home video: la serie orgogliosamente Z è diventata ridicola A ed è entrata nella cultura popolare.
ArchieSharknado_BCapita così che dopo una deliziosa saga “What If…?” contro il terribile Predator della Dark Horse Comics – iniziata qui – la Archie Comics presenta un’altra storia parallela alla longeva vita del personaggio: l’incredibile e divertente “Archie vs Sharknado“, uscito questi giorni negli USA.

Lo sceneggiatore Anthony C. Ferrante prende di peso lo spunto del film Asylum – un tornado che, passando per l’oceano, raccoglie frotte di squali che si ritrovano catapultati sulle città – e immagina cosa accadrebbe al mondo di Archie se fiumi di squali affamati si riversassero sui suoi personaggi.
Il risultato è un albo one shot di 40 pagine denso di azione, molto più action dei fumetti di genere! Tra morti spettacolari e squartamenti di squali, il disegnatore Dan Parent ha mano libera per divertirsi tra denti e budella.
Ogni generazione ha la sua motosega: se non siete fan di quella di Non aprite quella porta (1974), o di quella di Evil Dead (1987), allora lo siete della versione Sharknado (2013). Perché la Asylum, nella sua geniale riproposizione di temi classici in salsa volutamente cialtronesca, ha saputo regalare ad uno degli oggetti-mito del cinema una novella giovinezza: quella di shark killer!

Ogni generazione ha la sua motosega!
Ogni generazione ha la sua motosega!

Storia già mitica e divertentissima, e la domanda sorge spontanea: la Asylum ha eserciti di mostracci nel proprio catalogo… quali altri sorgeranno ad affrontare Archie in futuro?

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

3 pensieri su “Archie vs Sharknado (2015)

  1. In effetti chi ha definito “Sharknado” il più film di tutti i tempi (sull’onda della moda lo fanno fatto in tanti) e perché non conoscono veramente la Asylum! Detto questo, Ferrante che scrive direttamente questo crossover è geniale, vale la lettura solo per la raccolta di motoseghe… Meraviglia assoluta! 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

    1. La Asylum potrebbe fornire ai fumettisti fiumi di mostroni assurdi da far affrontare ai vari protagonisti: da squali-piovra a pitoni che ingoiano treni 😀
      Non so se Archie cerca di sfruttare questi “versus” per calo di pubblico, comunque aspetto con ansia i prossimi 😛

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...