Star Wars: Shattered Empire 1 (2015)

Cover di Marco Checchetto
Cover di Marco Checchetto

Il 9 settembre scorso la Marvel ha lanciato la prima parte di un fumetto che ci guiderà all’evento dell’anno: l’uscita il 16 dicembre 2015 del film Star Wars: Episode VII – The Force Awakens. (Negli USA uscirà il 18!)
Per stuzzicare i lettori la scelta dell’autore di “Star Wars: Shattered Empire” è caduta su una firma eccellente: Greg Rucka, dei cui personaggi femminili sto raccontando ogni martedì mattina in questo blog.

Il Millennium Falcon secondo Marco Checchetto
Il Millennium Falcon secondo Marco Checchetto

Ve la ricordate la fine del film Il ritorno dello Jedi (1983)? Questo fumetto inizia proprio negli ultimi istanti della battaglia di Endor, dove i piloti ribelli si sono battuti con onore e la Morte Nera viene distrutta, insieme a Darth Vader e all’imperatore Palpatine (così chiamato perché palpeggia tutti soldati mediante la Forza!).
Tra i piloti seguiamo le vicende di Green Four, nome di battaglia della tenente Shara Bey, moglie del sergente Kes Dameron.

La grintosa pilota Shara Bey, Green Four
La grintosa pilota Shara Bey, Green Four

Luke, Han e compagnia bella festeggiano tutta la notte insieme agli Ewoks, e Shara ne approfitta per stare finalmente insieme al marito. All’alba però si parte per una nuova missione, malgrado le vane promesse di Dameron di “mettere su casa” e appendere l’X-Wing al chiodo.
Dopo una veloce battaglia, i ribelli accedono ai computer delle forze del male d scoprono… che la guerra è tutt’altro che finita.

I disegni di Marco Checchetto sono pura poesia!
I disegni di Marco Checchetto sono pura poesia!

Storia non-storia che serve solo a riprendere il filo del discorso e a preparare i lettori a futuri sviluppi.
Per ora dunque dobbiamo limitarci ad ammirare estasiati i meravigliosi disegni del geniale Marco Checchetto, geniale artista veneziano che trasforma in oro tutto ciò che disegna!

L.

Annunci

6 commenti

  1. Mi sono perso con tutte le serie che la Marvel ha dedicato a Star Wars, comunque ha calato tutti gli assi, come Rucka e Marco Checchetto (disegnatore fenomenale), dovrò buttargli un occhio…. Sento una perturbazione nel mio portafoglio 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

    • Non ho mai seguito il ricco universo a fumetti di Star Wars, ma quando ho visto i nomi di Rucka e Checchetto… be’, sono stato obbligato a farlo! Anche a costo di spulciarmi le StarWarsWiki in Rete per capire l’accidenti di contesto in cui si svolge la vicenda 😛
      Sono quasi tentato di andare a rispolverare i fumetti SW della Dark Horse… e questo ti dice il livello di follia che ormai mi pervade ^_^

      Mi piace

      • Rispolvera, rispolvera! 🙂 Grazie alla Magic Press, qualcosina ero anche riuscito ad accumulare fra la fine dei ’90 e la prima metà dei 2000, prima di riprendere anni dopo con la nuova gestione Panini… e, a proposito, dai un’occhiata in edicola: sorprendentemente e fortunatamente, le pubblicazioni Star Wars della Panini sono una presenza regolare da un bel po’ di tempo 😉

        Liked by 1 persona

      • Non nella Capitale, dove la gestione della distribuzione da edicola è quanto meno discutibile. A parte due o tre titoli, i fumetti Panini Marvel sono sconosciuti in edicola, a meno che non vai in qualche grande giornalaio del centro o non te li fai ordinare espressamente dal tuo edicolante di fiducia (cioè fantascienza). Qui devi andare nelle rarissime fumetterie, se vuoi i fumetti di Star Wars…

        Mi piace

  2. Premesso che l’edicolante di fiducia ha un ruolo fondamentale – come ce l’ha quello sparuto pugno di fumetterie, se si vuole provvedere al recupero sia di tutti quei volumi di Star Wars contenenti la continuazione di saghe non più pubblicate, sia degli altri comunque non destinati alla normale distribuzione – anche qui da me a Milano, la costante rinnovata presenza lucasiana nelle edicole meneghine (e non poche di quelle in periferia, cosa certo non comune) per ben tre anni di fila mi aveva fatto sperare che almeno queste testate avessero raggiunto una (perlomeno) discreta diffusione su tutto il suolo italico, al lordo dei soliti problemi distributivi, e invece… 😦

    Liked by 1 persona

    • Ieri mi è capitato di passare per la Stazione Termini e le edicole sciabordavano di fumetti di ogni marca e dimensione, erano più fornite di una fumetteria! E’ bastato uscire e andare ad una normale edicola a 500 metri… e non aveva che qualche titolo sparso. Spero che nelle altre città italiane la situazione non sia così triste.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...