Le donne di Greg Rucka: Felon

Cover di Matthew Clark e Ray Snyder
Cover di Matthew Clark e Ray Snyder

Scrivere per grandi case come la DC e la Marvel non impedisce al nostro Greg Rucka di sperimentare e “rischiare” con nuovi personaggi, presentati da piccole case come la Top Cow.
Nell’ottobre del 2001 Rucka inizia con questa casa un ciclo di storie che nelle intenzioni sarebbe dovuto durare almeno 25 numeri… invece per puzza arriva alla quarta uscita. Sto parlando di “Felon“.

Felon_AMatthew Clark alle matite e Ray Snyder agli inchiostri danno forma ad un’altra fenomenale “donna di Greg Rucka”: la criminale senza nome identificata dal semplice termine felon, “criminale” appunto.

In quell’ottobre 2001 assistiamo alla scarcerazione di una donna di cui non conosciamo nulla… ma che sin dalla prima vignetta ci risulta “cazzutissima”.
Inizia un albo che in pratica anticipa di dieci anni la sceneggiatura del film Faster (2010), dove Dwayne “The Rock” Johnson esce di galera e comincia ad ammazzare gente senza dire una parola: ecco, qui ci sono meno muscoli e meno spari, ma siamo sempre lì.

La criminale senza nome esce ed inizia a tampinare persone che appartengono al suo passato. Mentre sta torturando un meccanico nella sua officina scopriamo che per tutto il tempo che è stata in cella ha pensato ad un’unica cosa: i 369.436,86 dollari che costituiscono la sua parte del bottino. Si è fatta la galera al posto della banda ed ora vuole la sua parte: se c’è da ammazzare qualcuno per ottenerla, non c’è davvero problema.

Felon_BSi dovrà aspettare il gennaio 2002 per l’uscita di due albi insieme, il secondo ed il terzo, in cui vediamo la nostra eroina mettersi l’anima in pace – la sua parte è ormai sfumata – e accettare l’offerta dei membri della sua ex banda – quelli che ha lasciato in vita! – di fare un grosso colpo per rifarsi dei soldi persi. Quanto si potrà fidare dei suoi ex complici?

Risale all’aprile 2002 il quarto ed ultimo albo, uscito per il rotto della cuffia, in cui Felon è assente e racconta della poliziotta che l’ha arrestata: ci spiega quanto lei sia ossessionata dalla criminale ma sembra un personaggio buttato lì senza troppa convinzione.
Stupisce l’intenzione di Rucka – espressa nel suo sito personale – di voler creare una lunga serie di storie con Felon, visto che non c’è molto da dire su di lei: è una splendida “donna di Greg Rucka” ma non ha così tanti numeri da durare da sola nel tempo.

La Lexy Edizioni nel 2007 o 2008 ha fatto uscire in italiano un albo che non so quanto raccolga di tutto questo, se solo i tre numeri con la storia di Felon o anche il quarto con la poliziotta. Essendo un prodotto italiano, ovviamente è scomparso nel nulla dieci secondi dopo essere stato stampato.

L.

Annunci

4 commenti

  1. Non ne avevo mai sentito parlare, anche se con le produzione Top Cow mi sono un pò perso, sono bravissimi a pubblicizzare I loro nomi di punta, ma il resto resta semi sommerso. Grazie per la dritta, e peccato per la morte anticipata della serie, l’inizio alla “Faster” mi ha gasato solo all’idea 😉 Per altor oggi ho iniziato “Lazarus” 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

    • Qui Felon è affascinante ma troppo vincolata a un genere fisso, anzi anzi la bravura di Rucka ha reso almeno i primi due albi intriganti anticipando la trama di “Faster”, ma poi diventa tutto già visto. Onestamente sono contento si sia dedicato poi a personaggi più ghiotti 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...