Le donne di Greg Rucka: Wonder Woman

Cover di J.G. Jones
Cover di J.G. Jones

Arrivare a scrivere per un personaggio storico come Wonder Woman è sicuramente un grande avanzamento di carriera, e Greg Rucka se lo merita, ma onestamente il mio impatto con il personaggio è stato terribile.
Ero rimasto alla Donna Meraviglia dei telefilm che vedevo da bambino, la giustiziera che combatteva il crimine con i superpoteri e la permanente… ora invece mi ritrovo una Lady Diana legata alla mitologia greca! Non bastavano gli infiniti luoghi comuni americani sulla cultura asiatica, ora si passa anche a quella greca?

Hiketeia_BNella minisaga “Hiketeia” – portata in Italia nel 2003 dalla Play Press Publishing di Mario Ferri – si sente la mano di Rucka e questo un po’ mi salva dal fastidio di un personaggio ridicolo, pieni di riferimenti ai miti greci come solo un supereroe dei fumetti sa fare.
La storia inizia con la giovane assassina Danielle Wellys che va a bussare all’ambasciata di Themyscira dove vive la principessa Diana (!) e le chiede protezione, seguendo l’antico rito greco della Hiketeia – che negli USA è notissimo.
Lady Diana, che tempo fa era nota semplicemente come Wonder Woman, accetta la richiesta e difenderà la donna finché non sarà liberata dal vincolo: quando accetta, però, non sa che Danielle è un’assassina.

La prende come assistente, le compra vestiti di lusso e si fa accompagnare da lei alle tante riunioni newyorkesi per aiutare i bambini poveri: se invece di “parlare” si limitassero a usare i soldi di queste riunioni, non esisterebbero più bambini poveri… ma poi quali manine cuciranno i vestiti di lusso di Lady Diana?
Finiti i ridicoli impegni che ogni Lady Diana deve sfoggiare, Wonder Dea riceve una notte la visita di Batman che, con la foga dell’invasato, vuole gli venga consegnata la giovane Danielle per trascinarla per i capelli davanti al giudice.
Evidentemente non ci sono proprio altri criminali a Gotham City tanto che Batman va in trasferta per acciuffare la ragazza, e come uno psicopatico non ascolta ragioni: non è un uomo, è una macchina di giustizia che va in tilt davanti ad un contrasto…

Ritrarre Batman come un folle integralista mi sta bene; il dilemma etico di Lady Diana mi sta bene; il senso di colpa di Danielle, che sta “rovinando” due supereroi per le proprie colpe, ci sta tutto: il risultato però è davvero al di sotto delle potenzialità di Rucka.
Le storie dei superbuffoni richiedono un livello di superficialità e di qualunquismo qualsiasi che ammazza ogni creatività: sfoggiare pirle di saggezza greche e citazioni da Omero rende tutto ancora più ridicolo.

Mamma e papà litigano...
Mamma e papà litigano…

Non so giudicare il lavoro di Rucka per Wonder Woman, è un personaggio di cui non ho mai letto i fumetti e di sicuro non ne leggerò mai più, ma voglio sperare che se la sia cavata anche in questo caso.

Scheda etrusca:

Wonder Woman: Hiketeia
Wonder Woman: The Hiketeia, agosto 2002
In Italia, Play Press Publishing, maggio 2003
Traduzione di Marco Farinelli

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

4 pensieri su “Le donne di Greg Rucka: Wonder Woman

  1. Il problema con le Super eroine femminili è sempre lo stesso, sono sempre orientate ad essere sexy, Wonder Woman poi è sempre stata utilizzata come un eroina del bondage (il laccio invisibile), guarda la copertina di quest’albo, sembra una rivista dedicata alle domintrix 😉

    L’ipocrisia poi regna suprema, ora il massimo problema in Yankeelandia è comprarsi il pubblico femminile, quindi le super eroine diventano “Politicamente corrette”, ed è tutto un proliferare di pantaloni e giacche coprenti, dove fino a ieri c’erano scollature anti-gravitazionali e perizomi da cardiopalma…. Nemmeno un talento come Rucka, uno che i personaggi femminili lì sa davvero scrivere, può uscire vivo da ‘sto mattatoio, ti aspetto su “Lazarus” 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

    1. Non seguendo Wonder Woman mi ha completamente spiazzato trovare una dea greca che vive come “Sex and the City”! Il fatto che l’anno successivo a questa saga a Rucka sia stata affidata la serie del regolare del personaggio vuol dire che ha imbroccato la strada giusta, ma mi tengo a debita distanza dalla sua lettura…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...