Cover di Henri Reculé
Cover di Henri Reculé

Continuo la lettura della saga di “Cassio“, il thriller di Stephen Desberg (prolifico autore di bande dessinée) che il settimanale a fumetti Skorpio (Editoriale Aurea) sta presentando in italiano.

Purtroppo il guizzo di sceneggiatura del terzo episodio sembra essere evaporato come neve al sole: aver tirato in ballo l’anarchico belga Raoul Vaneigem probabilmente ha creato a Desberg qualche grana. Così come sicuramente non sarà passata inosservata l’idea (geniale, secondo me) di costruire un thriller intorno a dei senatori romani che intrigano per far affermare il Cristianesimo nell’Impero solo per lucrarci sopra.
Quale che sia il motivo, in questo quarto episodio Desberg ignora bellamente i propri spunti e sposta pesantemente l’attenzione su quello che invece è il punto debole della saga: il soprannaturale.

Uno degli splendidi "paesaggi storici" di Henri Reculé
Uno degli splendidi “paesaggi storici” di Henri Reculé

L’archeologa romana Ornella Grazi continua le sue indagini sulla vita e la misteriosa morte dell’avvocato romano Cassio, assassinato nel 145 d.C. I poteri occulti che le stanno mettendo i bastoni tra le ruote vogliono le polveri ritrovate nella tomba di Cassio: polveri che potrebbero essere in grado di guarire da ogni ferita…
Desberg nei precedenti episodi ha cercato di fare il vago su questo aspetto, che onestamente è il meno ispirato della saga, invece questo quarto episodio è tutto noiosamente focalizzato su ‘ste polveri magiche – che sembrano talco ma non lo sono, e servono a darti l’allegria!

La mano capace di Desberg si sente e i personaggi sono tutti molto belli e freschi, però la caccia alla polverina è davvero poca cosa: avrà l’autore di nuovo il coraggio di affrontare il tema del Cristianesimo come semplice speculazione finanziaria? Lo scopriremo strada facendo…

Scheda etrusca:

Cassio (id.) di Stephen Desberg ed Henri Reculé
– 4. L’ultimo sangue (Le dernier sang, 04/2010), Skorpio 35-37/2015

L.

Annunci