James Bond: A Silent Armageddon (1993)

Cover di John M. Burns
Cover di John M. Burns

La Dark Horse Comics ha preso il via e dopo la corposa saga Serpent’s Tooth e la breve Light of My Death, nel marzo del 1993 inizia una nuova avventura con protagonista il celebre 007: “James Bond: A Silent Armageddon“.
Simon Jowett ai testi e John M. Burns ai disegni iniziano ciò che non possono finire: dopo due numeri dei quattro previsti, la serie si interrompe per non completarsi mai più…

Il Bond di John Burns
Il Bond di John Burns

Il professor Garrard di Oxford ha fatto grandi passi in avanti nel campo della ricerca sull’intelligenza artificiale, grazie anche all’aiuto della tredicenne invalida Terri Li e di una biondona tutte curve, che dovremmo credere esaere un’ingegnera che insegna al MIT…
Il professore viene ucciso dal boss criminale Troy Baines che vede le progetto una minaccia ai propri affari, ma Baines viene spazzato via a sua volta dal gruppo Cerberus: un’associazione segreta che vuole mettere le mani sul software Omega, che solo la giovane Li sa gestire.
Sfuggita agli assassini, ci penserà Bond a proteggere la ragazza prodigio e a sbaragliare il gruppo Cerberus.

Che Bond è, se non rimorchia?
Che Bond è, se non rimorchia?

Malgrado gli ottimi disegni di Burns, la serie è davvero traballante e piena di stereotipi molto datati, sebbene siano gli anni del film Il tagliaerbe e nell’immaginario collettivo di chi non conosceva i computer c’era un’immagine distorta dell’informatica, ripresa in questo fumetto.
Al di là di questo, Bond fa solo da tappezzeria ad una storia che prende una rincorsa troppo lunga e si dimentica di rendere 007 protagonista, come vuole la “regola”.

A Silent Armageddon viene interrotta a metà per motivi che non sono riuscito ad individuare: se si interrompessero le storie nate male… sarebbe un massacro fumettario! Se qualcuno ne conosce i motivi, mi faccia sapere.

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

4 pensieri su “James Bond: A Silent Armageddon (1993)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...