All-New Wolverine 1 (2015)

Cover di Bengal
Cover di Bengal

Morto un Wolverine… se ne fa un altro!
Non ho capito come ha fatto a morire l’immortale per eccellenza, ma nell’Universo Marvel tutto può succedere. Ora c’è WolverinA: essendoci un posto vacante da “ghiottone”, X-23 ne approfitta!
AllNewWolverine1aEcco dunque da questo novembre la nuova testata “All-New Wolverine“.

Tom Taylor ai testi e David Lopez con David Navarrot ai disegni ci portano a Parigi, davanti la Torre Eiffel: e dove sennò? Gli americani credono che la Francia sia il chilometro quadrato intorno alla Torre Eiffel e appena serve un trito e buffonesco luogo comune, si va tutti lì.
È ben noto il mio dispresso per il Marvel Style ma un po’ speravo in qualcosina di divertente per questa X-23 promossa a Wolverine, invece è esattamente come ogni altro albo della casa: un mare di inutili chiacchiere vuote e la più profonda inconcludenza.
Per me può morire pure questa WolverinA…

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

13 pensieri su “All-New Wolverine 1 (2015)

  1. Credo che alla Marvel sappiano perfettamente quanto sia estesa la Francia, solo (probabilmente) non se la sentono di scommettere granché sulle ferree conoscenze geografiche di una discreta fetta degli/delle attuali lettori/lettrici, e non parlo ovviamente solo di quelli U.S.A… Quindi, che ne faremmo mai di una WolverinA a Montpelliér oppure -che so- a Rouen? A Parigi, almeno, andiamo sul sicuro e magari possiamo organizzare anche un epico combattimento fra la X-23 e le Sentinelle di Bolivar Trask il quale, in spregio a qualsiasi trito luogo comune, starà al ristorante bevendo Pastis e abbuffandosi di cosce di rana fritte, escargots e Camembert mentre le sue creature combatteranno senza tregua (ciascuna con la propria baguette d’ordinanza sotto l’ascella cibernetica) 😉

    Liked by 1 persona

    1. Qui parlavo della Marvel, ma in realtà è il modo di pensare americano in generale: ogni film, telefilm, cartone animato, canzone, fumetto o pubblicità vedono la Francia unicamente come Parigi, per non parlare dei puzzolenti stereotipi che riguardano l’Italia.
      La nuova Wolverine ripete identica la sequenza che apre un vecchio film di Superman degli anni Settanta, ambientato – indovina un po’? – sulla Torrei Eiffel: i decenni passano ma il qualunquismo provinciale del pubblico non viene aiutato a migliorare.
      Cosa gli costava ambientare questa storia in un qualsiasi altro posto? Disegnare la Torre Eiffel o un qualsiasi altro monumento mondiale non cambiava nulla, ma no: per gli americani fuori dai propri confini esiste solamente Parigi, Venezia e Firenze. Dicono che ci siano altre terre emerse ma non vengono mai citate, quindi sarà una leggenda…

      Mi piace

      1. …E c’è comunque il rischio che queste terre emerse possano venire “scoperte” e citate -a loro volta- sempre per altri e nuovi stereotipi/luoghi comuni, lasciando perdere la loro storia effettiva: detto fra il serio e il faceto, che non si sia mai poi qualcuno oltreoceano mi ascolti davvero, quell’immane rottura di palle dell’EXPO potrebbe potenzialmente focalizzare attenzioni su Milano come città per future avventure supereroistiche (tutte ambientate fra il Duomo e i padiglioni EXPO di Rho-Pero, magari)… Ma sarebbe un altro già trito -per quanto recente- stereotipo, appunto.

        Liked by 1 persona

  2. A Parigi avevo visto il museo di Guerre Stellari,il costume di Vader e quasi 2 metri,sono finito chiuso in un night,nella chiesa di Saint Michel c’erano tutte le lingue tranne l’italiano, ero in ‘albergo gestito da negri in cui la finestra era un feritoia che andava su una parete di un’edificio il giorno dopo siamo scappati via ,i francesi stanchi non fanno uff,ma oeuf,c’era la statua della libertà in piccolo .
    Comunque gli americani c’è l’hanno con i francesi e i canadesi ma i francesi c’è l’hanno con noi.

    Liked by 1 persona

  3. Cattiveria serale: non e` per caso che sono stati i tipi della Vivid a chiedere alla Marvel una versione femminile di Wolverine per farci una parodia a luci rosse? 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...