Aliens – Alchimia (1997)

Cover di Richard Corben
Cover di Richard Corben

Quando la ricca e blasonata Gazzetta dello Sport lancia l’iniziativa Dark Side – dedicata al fumetto – a sorpresa nel numero 8 (11 settembre 2006) presenta anche un fumetto di Aliens, che ormai in Italia solo pochi appassionati conoscono.
Aliens Alchimia DSi tratta di “Aliens: Alchimia” (Alchemy), che la Dark Horse Comics presenta originariamente nel settembre 1997 trainando l’uscita nei cinema di Alien Resurrection.

Il decano John Arcudi scende in campo e chiama in aiuto il disegnatore Richard Corben, che personalmente odio e vorrei che un alieno lo imbozzolasse!
Arcudi non è ancora entrato nel rutilante mondo di B.P.R.D. e a quest’epoca è più portato verso i personaggi nati al cinema: infatti l’abbiamo incontrato in Terminator: Tempesta, Robocop: Prime Suspect, Robocop: Roulette, Aliens: Genocidio e Aliens: Stronghold.
Tanto per ricordare che è una delle colonne portanti della Dark Horse.
Corben l’abbiamo già incontrato con Aliens vs Predator: War e dopo passerà a Conan the Cimmerian e Hellboy.
Per finire il “cast”, ricordo che la citata edizione italiana è tradotta da Andrea Toscani.

Un pianetino lontano lontano
Un pianetino lontano lontano

Sin dalle prime sceneggiature rigettate per il film Alien 3 l’idea di un alieno in convento piace e anche tanto. Dopo lo smaneggiamento per il film di Fincher, Arcudi pensa che l’idea possa avere altri aspetti da sfruttare.
Ricordo che il rapporto tra alieni e religione è solidissimo, alla Dark Horse Comics: è un elemento già presentato nella prima storia e poi reso capolavoro immortale con Aliens: Sacrifice. (La più grande storia aliena di sempre.)

Quanto odio i disegni di Corben...
Quanto odio i disegni di Corben…

Arcudi immagina un pianetoide lontano dove la comunità umana è fortemente influenzata da frati ardimentosi, che sembrano custodire un segreto molto importante.
Quando un alieno comincia a papparsi la gente della sua comunità, la sceriffa Rachel comincia ad indagare… fino a scoprire le terribili vere origini di quell’avamposto umano.

Alieno ululà...
Alieno ululà…

Che vi devo dire? Sulla carta è tutto bello, ma dopo almeno tre letture ancora non riesco a farmi piacere questa storia.
Saranno i disegni di Corben che mi fanno rabbrividire e mi provocano conati di vomito (per questo pezzo ho scelto le uniche vignette decenti), sarà che ho letto molto tardi una storia in fondo ancora fresca nel ’97, sarà quello che vi pare… ma questa Alchemy la considero decisamente una storia minore nell’universo degli xenomorfi a fumetti.

L.

– Ultimi post simili:

VISITATE IL MIO NUOVO BLOG ALIENO!

Aliens Main Titolo

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

8 pensieri su “Aliens – Alchimia (1997)

  1. L’iniziativa “Dark Side” era bellissima, e questo non me lo sono perso, come molti di quella collana, per i testi di John Arcudi (uno che come sai stimo) e per i disegni di Richard Corben…. Che per me è una leggenda, infatti no! Il Bozzolone no!! 😉 Inutile che ti racconti chi è Corben e il suo CV, lo conosci meglio di me, ma personalmente il suo stile mi piace un sacco, spesso compro i fumetti solo perchè sono disegnati da lui 😉 Lo so che può sembrare strano il suo stile, ma io lo adoro, è grezzo e sporco, e trovo che abbia un ottima gestione della pagina, come disegna mostri, mondi alieni, e creature fantasy Corben per me lo fanno in pochi…. Non ti è piaciuto nemmeno “Punisher: The End”? Cheers! 😉

    Liked by 1 persona

      1. Luke cage me lo ricordo anche io, era scritto da Azarello se non ricordo male. A me piace molto, proprio la sua stranezza, non sembra che disegni, sembra che scolpisca la pagina, i suoi personaggi sono statue, a volte Gargoyle per quanto sono mostruosi 😉 Cheers!

        Liked by 1 persona

  2. Ho qualche albo delle serie Darkside:Wolverine di Rucka,Il Corvo,il famoso Robocop di Miller (ieri ho rivisto il terzo non cosi orrendo ma i samurai termitor proprio no)il Punisher di Ennis(ho preso il film Punisher War Zone)

    Liked by 1 persona

  3. Corben piace parecchio anche a me, ma qui devo darti ragione: il suo stile si sposa pochissimo con l’universo xenomorfico che, per fare un paragone tra giganti (e anche perché qui io lo avrei preferito di gran lunga al posto di Corben) trovo invece MOLTO più adatto al collega Wrightson… E se quelle sono le vignette migliori, non fanno altro che confermare la mia impressione.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...