Orribile cover giustamente senza firma
Orribile cover giustamente senza firma

Alien4AIl 26 novembre 1997 esce nei cinema americani Alien Resurrection di Jean-Pierre Jeunet, film che ha già esordito il 6 novembre precedente a Parigi. Prima di tutti, però, è arrivata la Dark Horse Comics, che il 29 ottobre ha già presentato in fumetteria la comic adaptation del film: “Alien Resurrection“.

La sceneggiatura di Joss Whedon viene lavorata da Jim Vance e poi affidata agli ottimi disegni dell’argentino Eduardo Risso, che esordisce negli USA  e l’anno dopo firmerà Aliens: Wraith (come vedremo), in attesa nel 2000 di iniziare la serie capolavoro 100 Bullets (DC Comics).
La Ripley 8 di Risso è molto più Ripley 8 di quella interpretata da Sigourney Weaver sullo schermo. Siggy è tosta e il personaggio tende alla “tostaggine”, invece quella di Risso è una clone fredda e quasi spietata, molto più “cazzuta” dell’originale filmico – che sicuramente il disegnatore ha visto in anteprima, visto che a parte qualche libertà artistica è tutto molto simile.

Ripley 8 e i mercanti spaziali, ritratti da Eduardo Risso
Ripley 8 e i mercanti spaziali, ritratti da Eduardo Risso

La storia segue passo passo il film e non presenta sorprese, sebbene siano apprezzabilissimi i disegni di Risso: a meno che non conosciate il film e lo scopriate da questo fumetto, detti disegni sono ovviamente l’unico motivo di interesse.
Ricordo che il sequel della vicenda la potete trovare nell’incredibile “Aliens vs Predator vs Terminator” (2000).

Non credo che questo fumetto sia mai giunto nel nostro Paese: nel caso, fatemi sapere.

L.

– Ultimi post simili:

VISITATE IL MIO NUOVO BLOG ALIENO!

Aliens Main Titolo

Annunci