Cover di Nicola Scott
Cover di Nicola Scott

Secondo numero della testata “Black Magick” della Image Comics, con cui il nostro Greg Rucka ci parla della sua nuova eroina: la detective “pagana” Rowan Black.
Come ho raccontato per il precedente numero, l’editor Jeanine Schaefer si è lasciata convincere dal grande lavoro di ricerca di Rucka – e dall’impianto grafico di Nicola Scott – a presentare questo grintoso personaggio.

Gli splendidi occhi di Rowan Black
Gli splendidi occhi di Rowan Black

Gli Affari Interni stanno ancora indagando sullo strano incidente occorso alla Black – che abbiamo visto nel primo numero – quando arriva un caso di omicidio: dal fiume viene recuperato il corpo di uno sconosciuto e la detective Black deve tornare a lavoro.
In fondo nessuna accusa pende sul suo conto e lei giura di non aver mai conosciuto il folle criminale che la sera prima l’ha chiamata per nome. Lo giura facendo croce sul cuore… e – scopro – questo è un modo di dire pagano. O almeno lo è per gli americani.

BlackMagick2bRicordo infatti che Rowan Black è pagana, e questo in un Paese altamente bacchettone come gli USA puzza di zolfo. (In Europa sarebbe ridicolo che qualcuno si dichiarasse “pagano”: lo siamo tutti! Noi che difendiamo il crocefisso e il bambinello ma poi non passiamo sotto le scale e leggiamo l’oroscopo…)
Non è ancora chiaro il passato burrascoso della protagonista, ma è chiaro ormai che ci sia molto… ma molto di più di quanto sembri. E qualcuno sta organizzando delle morti troppo legate a Rowan Black perché sia un caso.
L’uomo trovato nel fiume, infatti… si chiama Rowan White…

Greg Rucka dà il meglio di sé per intrigare il lettore e farlo soffrire: perché bisognerà aspettare un altro mese!

L.

Annunci