Red Sonja in Italia 9

Cover di Frank Thorne
Cover di Frank Thorne

Continua il viaggio solitario di Red Sonja nella testata a lei dedicata: “Marvel Feature presents Red Sonja“, un ciclo di sette uscite arrivate in Italia con giusto una ventina d’anni di ritardo, presentate infatti dalla testata “Conan il Barbaro (Colore)” della Comic Art negli anni Novanta.
Ricordo che per seguire le varie tappe, o anche solo avere uno sguardo d’insieme sulle uscite italiane della Diavolessa con la Spada, ho creato una pagina di fumettografia in continuo aggiornamento.

Grintosa e letale
Grintosa e letale

La nostra eroina hyrkaniana sta viaggiando sotto una pioggia battente quando nota un avviso di taglia: «1.000 pezzi d’oro a chi porterà la prova dell’uccisione della belva della foresta al capo del villaggio». Non c’è bisogno di altro per accendere l’attenzione di Red Sonja!
Il villaggio zingariano di Yorkin è funestato dagli attacchi di una belva feroce che semina morte tra la popolazione, un Dio Orso che è ora di affrontare: ci sarà un uomo abbastanza forte ed impavido da affrontare la belva?
Ovviamente quell’uomo… è Red Sonja!

Se serve un uomo coraggioso... c'è Red Sonja!
Se serve un uomo coraggioso… c’è Red Sonja!

Inizia un divertente viaggio con la rude guerriera accompagnata dal fanfarone Tusan, biondo farfallone che pensa più all’amore che alla violenza. Inoltre è un uomo distratto: in vista di passare la notte dei boschi con la seminuda Sonja… si è dimenticato di portare una seconda branda!

Uno scontro violento
Uno scontro violento

Affrontare un dio bestiale nel bosco non sarà piacevole, anche perché sono forti i sospetti che più che un essere divino… possa trattarsi di un fruffatore travestito.
Sonja è frizzante e sprezzante, flirta con Tusan senza mai sbilanciarsi – come vuole la regola – e in generale è un’ottima lettura, a dimostrazione di come sia ben ispirata questa serie.

Scheda etrusca:

Il Dio Orso appare (Bear-God stalks the Night!) di Bruce Jones e Frank Thorne
da “Marvel Feature presents Red Sonja” n. 5 (maggio 1976)
in Italia, “Conan il Barbaro (Colore)” n. 55 (settembre 1993), Comic Art
Traduzione di Pier Luigi Gaspa

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

12 pensieri su “Red Sonja in Italia 9

  1. Leggendo il tuo post riflettevo che è assurdo che un personaggio così, abbia avuto un solo film, per altro riuscito il giusto, che da noi non si chiama nemmeno Red Sonja! In ogni caso l’appuntamento settimanale con la rossa è imperdibile 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

    1. Temo che sia un personaggio irrapresentabile al cinema, oggi meno che mai. E poi servirebbe un’attrice capace fisicamente ed è un bel problema: ci sono tante brave stuntwoman ma attrici d’azione che si prestino a Sonja non ce ne sono. Finirebbe per essere una inutile roscetta che fa le mossette… e purtroppo quel film esiste, dovrò “denunciarlo” dal Zinefilo…

      Mi piace

      1. In primis, ci vorrebbero regista, soggettista e sceneggiatore che ne sappiano DAVVERO di fumetto, e non tentino mediazioni o reinterpretazioni del personaggio tali da indebolirlo su grande schermo. Purtroppo temo che l’epoca in cui i grandi riuscivano ad adattare per il cinema i mitici barbari della letteratura e del fumetto (tutt’al più, tradendone il giusto e non oltre), come Milius con Conan il Barbaro e -in misura minore, chiaro- Fleischer con Conan il Distruttore sia lontana e non ripetibile 😦 E poi sì, pure trovare l’interprete adatta è una sfida non da meno…
        L’ideale, forse (almeno per il momento), sarebbe puntare a un film d’animazione sullo stile di Ralph Bakshi.

        Liked by 1 persona

      2. Sono molto sfiduciato dal cinema, che ha totalmente perso l’aura da sogno che un tempo aveva. Sforna minchiate da vendere nel primo weekend e poi dimenticare nel vuoto, quindi non auguro a nessun personaggio di finire in un film: già la Red Sonja dell’85 – che non assomigliava minimamente a quella dei fumetti – è bella che dimenticata, figuriamoci se la facessero oggi! Infatti il progetto di qualche anno fa è andato a strapiombo e rimangono solo un paio di belle locandine che girano per Google.
        Red Sonja è un personaggio a fumetti e lì regna da regina: farla schiava di un mondo morto come il cinema sarebbe davvero un peccato…

        Mi piace

      3. Robert Rodriguez ha minacciato un film su Red Sonja con la sua (allora) fidanzata Rose McGowan, girava anche una foto promozionale. Il film è fortunatamente finito nel dimenticatoio senza essere mai girato, dalla tua descrizione ho avuto proprio un flashback su cosa abbiamo rischiato 😉 Cheers!

        P.S. L’immagini che ricordavo dovrebbe essere questa:

        Liked by 1 persona

      4. Non vedo l’immagine ma sì, abbiamo schivato un bel proiettile!
        Intanto per il Zinefilo recupererò a breve l’ignobile ignominia ignominiosa – giunta anche in Italia – del falso film di Red Sonja in versione Z. Roba da prendere i forconi e le fiaccole 😀

        Mi piace

      5. Non a caso parlavo di film d’animazione, infatti: se-e ripeto se- realizzato da chi sa il fatto suo (e Bakshi entra a pieno diritto nella categoria), rimane quanto di più vicino possa esserci al fumetto… Purtroppo devo concordare sull’enorme rischio “dal vivo”. Del resto, cos’altro dovremmo pensare, visto che il cinema live-action Red Sonja l’aveva già dimenticata nello stesso medesimo istante in cui la portava in scena (altrimenti quel film non si sarebbe di certo chiamato Yado)? 😦

        Liked by 1 persona

      6. L’animazione risolverebbe il problema dell’attrice, ma rimarrebbe quello grosso della sceneggiatura: sarebbe una riduzione piena di sfondoni e cambiamenti, biena di buonismo spicciolo e moralismo ipocrita… Ne vale la pena? Meglio vedere il ferreo bikini ondeggiare a fumetti 😛

        Mi piace

      7. Almeno Bakshi sarebbe stato ben lontano da buonismi e moralismi di sorta… Però, senza di lui (o chi in gamba come lui), molto meglio rimanere ancorati alla Rossa del fumetto 😉

        Liked by 1 persona

  2. Ma ci sono le wrestler ci sarebbe la rossa Eva Marie,e la culturista ex wrestler Katlyn ma forse non sanno recitare ma io punterei sulle austrakiane perchè hanno quel lato selvaggio ma il problema che son bionde…….

    Liked by 1 persona

    1. Ronda Rousey sarebbe una splendida Red Sonja, se si tingesse i capelli, ma poi non è in grado di recitare per un film intero, e le attrici sono totalmente incapaci di fare qualsiasi cosa. Senza contare il livello escrementizio delle sceneggiature hollywoodiane…
      No, no: sono contentissimo che il cinema si sia dimenticato dell’hyrkaniana 😛

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...