[Fumetti Erotici] A Porte chiuse 131 (1992)

A porte chiuse 131Trovato su bancarella questo numero 131 (settembre 1992) della testata “A porte chiuse“, creata nel 1981 dalla Ediperiodici. (Vi ricordo il primo numero.)

Il filo di Arianna“, la storia principale, è un nuovo caso per l’ispettore Ron Zeguvi – quasi identico al Nick Raider di casa Bonelli nato quattro anni prima! – un tipo che si rilassa la sera suonando la tromba nei locali jazz di New York. Vi lascio immaginare quanti simpatici doppi sensi si possono tirar fuori dallo strumento che suona…
Una donna è stata trovata uccisa nel porto di New York, e non ci sarebbe nulla di diverso dalle altre sere: solo che questa è infibulata, e non è qualcosa che capiti spesso in Occidente. Grazie alla consulenza dell’etnologa Barbara, Ron scopre che in civiltà allo stato primitivo – ma anche in Perù – è ancora viva l’usanza di cucire la vagina delle donne: il maniaco che ha colpito dev’essere in qualche modo legato a quel mondo.
Le indagini in realtà sono particolarmente sommarie, perché tutta l’attenzione di Ron Zeguvi è catalizzata sul cercare di portarsi a letto Barbara!

Un amante per nulla concentrato...
Un amante per nulla concentrato…

La seconda storia, “Amanda“, vede la protagonista vivere sola in campagna da tre anni, da quando cioè ha perso il marito. Una sera conosce Fausto, le piace ma il ragazzo sembra impacciato: in realtà nasconde un grande segreto, una passione che è difficile rivelare ad una donna durante il primo appuntamento.
Alla fine Fausto confessa: riesce a raggiungere il pieno piacere solo quando vede la propria donna che si ammucchia con degli estranei in luogo pubblico. Per nulla stupita dalla rivelazione, Amanda si presta ben volentieri alla sequela di orgette improvvisate in cui Fausto la porta, finché una mattina la donna viene trovata con il cranio spappolato: chi sarà stato?

Ma quanti doppi sensi!
Ma quanti doppi sensi!

Storielle molto approssimative e poco studiate, dove si mostrano sì atti sessuali espliciti ma il linguaggio è assolutamente casto: gli sforzi per trovare sinonimi che non sembrino stupidi sono ingenti e non sempre utili. Per una qualche ragione curiosa, certe cose si possono mostrare… ma non dire!

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...