Aliens – Defiance (2016) 2

Cover di Massimo Carnevale
Cover di Massimo Carnevale

Secondo numero, questo maggio 2016, per il nuovo ciclo alieno della Dark Horse Comics di Mike Richardson: dopo il grande ciclo “Fire and Stone” si torna a cupe storie aliene fatte di relitti misteriosi e di Colonial Marines allo sbaraglio: ecco dunque “Aliens: Defiance 2“.

AliensDefiance2aDei testi si occupa il prolifico Brian Wood (Valkyrie, The Massive, Star Wars, Conan the Barbarian, giusto per citare qualche testata curata per la DHC), mentre ai disegni troviamo Tristan Jones (nuova leva della casa).

AliensDefiance2bRicordo che siamo nel dicembre del 2137, subito dopo gli eventi del videogioco Alien: Isolation (Sega 2014) e quindici anni dopo gli eventi del film Alien (1979). Ellen Ripley sta dormendo nello spazio a bordo della scialuppa di salvataggio Narcissus mentre sua figlia Amanda è ricoverata all’ospedale lunare di Tranquility Base per riprendersi della terribile missione sulla Sevastopol Station.

AliensDefiance2cIl colonial marine Zula Hendricks e il sintetico Davis 01 disertano dai ranghi della Weyland-Yutani per una missione personale: viaggiare da una stazione infestata all’altra per uccidere gli alieni, prima che la Compagnia metta le sue avide mani sui pericolosi xenomorfi.

AliensDefiance2dArrivano su LV-44-40, stazione orbitante di proprietà della Seegson – concorrente della Weyland-Yutani – che da ore non dà più segni di attività: è probabile che sia infestata. Ricreando perfettamente le atmosfere dei primi film, inizia l’esplorazione della struttura per raggiungere il computer principale, così da scaricarne i dati.

AliensDefiance2eZula è una donna nera di un metro e cinquanta, seriamente ferita alla spina dorsale durante uno scontro e in piena riabilitazione mediante farmaci… che non sta più prendendo. Dire che è sacrificabile è poco, e nessuno della Compagnia si chiederà che fine abbia fatto.
Gli androidi non dovrebbero essere razzisti e sessisti come i militari, ma nulla toglie dalla mente di Zula che Davis 01 l’ha scelta perché è merce avariata, perfetta per missioni pericolose. Ma proprio come la discriminazione umana ha spinto Zula a combattere più duramente, così gli sguardi ambigui dei sintetici la spingono a dare il meglio anche a bordo della LV-44-40, più simile a una tomba che a una stazione spaziale.

AliensDefiance2fDire che questa nuova saga aliena è un capolavoro non rende assolutamente: i disegni perfetti, stupendi in ogni singolo particolare, uniti a una trama intrigantissima, perfettamente rispettosa della filosofia aliena, rendono Aliens: Defiance il prodotto dell’anno: ha il bollino di qualità dell’Etrusco!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

4 pensieri su “Aliens – Defiance (2016) 2

      1. … E, infatti, se questa magnifica epopea degli “anni perduti” fra i due primi film si dimostra, per disegni e scrittura, perfettamente rispettosa dell’universo alieno, non altrettanto rispettosi dell’universo dei fan italici continuano imperterriti a dimostrarsi gli editori dello stivale: si sa, agli occhi di ‘sta brava gente noi continuiamo (e continueremo, purtroppo) a rimanere più alieni degli xenomorfi 😦

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...