Kong of Skull Island (2016) 1

Cover di Felipe Massafera
Cover di Felipe Massafera

A luglio la Boom! Studios ci invita tutti a tornare indietro nel tempo, a quel 1933 in cui Merian C. Cooper creò quel mito immortale chiamato King Kong – a cui ho dedicato un lungo ciclo di post nel mio blog Il Zinefilo – un gorilla gigante che abita nella sperduta Isola del Teschio.
Oggi, luglio 2016, gli eredi di Cooper concedono l’utilizzo della loro Skull Island per farvi ambientare una storia sorprendente in sei parti: “Kong of Sull Island“.
Ci guidano nel viaggio lo sceneggiatore James Asmus (uomo della Marvel) e il giovane disegnatore brasiliano Carlos Magno (Carlos Magno Carneiro de Oliveira, classe 1976).

Botte da titani!
Botte da titani!

Cosa c’è di meglio di Kong? Semplice… tanti Kong!
Siamo in un’isola lontana, dimenticata dal tempo. Qui, seguendo una tradizione che si perde nella notte dei tempi, due gorilloni si affrontano in uno scontro rituale per far prevalere uno dei due clan umani: gli Atu e i Tagu.
Gli abitanti dell’isola vivono completamente separati da qualsiasi altra società umana e il loro culto prevede l’allevamento (e la selezione artificiale) di scimmioni sempre più grandi: i “campioni degli dèi”… i Kong.

Kong1bEwata è la principale addestratrice Kong, ed è amata dal principe K’reti che promette di renderla la sua regina: si avvererà questo spunto da love story? No, perché i due appartengono a clan diversi – e te pareva? – e visto che il vulcano dell’isola dà segni di voler eruttare c’è bisogno di unirsi e affrontare l’imminente minaccia: il re fa dunque sposare K’reti con Usana, per creare il clan unito Tagu-Atu.
Intanto l’ignara Ewata sta viaggiando per mare diretta alla sua isola con una barcona piena di Kong, quando il vento forte spinge l’imbarcazione fuori rotta… spingendola sulle rive di Skull Island!

Kong1cSi dice che mostruose creature abitino quel luogo infernale, e la leggenda non tarda a dimostrarsi vera: una legione di mostri attacca la nave e la tempesta fa il resto.
Quale sarà il destino di Ewata e dei suoi Kong? E cosa accadrà ai Tagu-Atu visto che il vulcano inizia ad eruttare? Lo scopriremo il mese prossimo…

Kong1dChe vi devo dire? Isole lontane, mostri vari e gorilloni che combattono… come si può non amare questa serie?

L.

– Ultimi post simili:

Advertisements

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

9 pensieri su “Kong of Skull Island (2016) 1

  1. EH, ma mi sembra ovvio che non si possa non amare questa serie! E, a dirla tutta, ci vedrei bene un futuro cross-over fra Skull Island e Isola dei Mostri di godzilliana memoria 😉

    Liked by 1 persona

      1. Kong contro Godzilla è stato uno scontro all’ultima risata, da spanciarsi e smascellarsi: se invece a fumetti facessero una cosa “seria”; allora sì che si viaggerebbe nel mito…

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...