[Fumetti Erotici] Cimiteria 27 – Il bambolone (1983)

Cimiteria27Già ho raccontato le origini di Cimiteria, l’eroina resuscitata dal gobbo Quasimodo che ora le fa da servitore: un intreccio che mi sono divertito ad omaggiare nel mio ebook Anita Nera e relativo sequel.
Purtroppo la rarità del fumetto mi costringe a procedere a balzelloni, così dalla raccolta “Super Cimiteria” n. 14 (marzo 1983) leggo il numero 27 della collana, “Il bambolone“.

Scopro che nei numeri precedenti  – che spero un giorno di trovare – Quasimodo e il professor Gunnivet hanno messo su un’attività niente male: utilizzando le donne robot costruite dal professore, Quasimodo gestiva un bordello per ricchi signori! Le donne artificiali però “malfunzionano” e finisce tutto in un mare di sangue.
Cimiteria non è dispiaciuta per i ricchi bensì per se stessa: voleva tanto che il professor Gunnivet gli costruisse… un bambolone!

Cimiteria27_AIntanto all’insaputa dei nostri protagonisti la ginoide Wilma è sopravvissuta all’incendio del bordello e, senza memoria, viene trovata nel bosco dal baronetto Reginald Lancaster, che vedendola mezza nuda prontamente se la impalma… Nel senso che la chiede in sposa!

Cimiteria27_BIl baronetto convola a nozze con la donna robot ignara di esserlo, e ovviamente i nodi vengo al pettina la prima notte di nozze…

Cimiteria27_C… ma le cose non vanno come si potrebbe immaginare. Wilma ritrova la memoria proprio mentre l’ardente neo-marito vuole consumare il matrimonio, e decide di confessare tutto: si “svita” un seno e mostra la sua artificialità allo stupefatto amante.
Riavvitatasi la mammella robotica, Wilma torna la formosa ed appetibile donzella di cui il baronetto si è invaghito, e visto che l’ardore coniugale preme… non è il caso di fare tanto gli schizzinosi…

Intanto Cimiteria è stata servita dal professore Gunnivet di un bel bambolone proprio come lo voleva lei, anche se però… momentaneamente manca proprio l’ingrediente principale…

Cimiteria27_DNon stupisce che il povero Quasimodo gelosone si senta minacciato: sebbene il suo amore per la bionda signora sia puro, il suo corpo deforme non potrà mai competere con un prestante ragazzone artificiale. Così nottetempo, mentre tutti dormono, pensa bene di “svitare” la testa dell’androide e manomettere qualcosa a caso: sicuramente questo provocherà un malfunzionamento e Cimiteria desisterà dal toy boy artificiale.
Le cose però non sembrano andare secondo i piani…

Cimiteria27_EIl povero Quasimodo si strugge mentre Cimiteria e Roberto, il robottone, si lanciano in una maratona sessuale da primato olimpico, ma quando la donna chiede un attimo di tregua… scopre che il “bambolone” è andato in tilt! Novello Penetrator ora la sua unica funzione è soddisfare la donna che non riesce più a sfuggire alla sua “presa sessuale”.
A nulla valgono gli sforzi di Quasimodo di fermare l’androide, anche staccandogli la testa non si arresta la sua spinta pelvica che sta torturando Cimiteria: l’unica è trovare il bottone di spegnimento installato dal professor Gunnivet. E dove mai avrà messo questo bottone il professore birichino? Ovviamente nell’unico orifizio disponibile…

Cimiteria27_FNeutralizzato il robottone e deciso di desistere dall’amore artificiale, Cimiteria e Quasimodo scoprono che Gunnivet è morto nell’incendio del suo capannone: non sanno che è stata la ginoide Wilma a cancellare quello scomodo testimone della sua essenza robotica. Le due donne si incontrano e trovano un accordo pacifico: vivranno serenamente le loro vite senza darsi fastidio.
La nostra bionda eroina decide così di cambiar vita e va a vivere in campagna con il fido Quasimodo, pronta per nuove misteriose avventure.

gynoidCimiteria è il mio sexy-fanta-fumetto preferito: adoro di più Ulla come donna, ma le sceneggiature di Cimiteria sono imbattibili!
Purtroppo mi tocca leggerle in ordine sparso perché sono fumetti difficili da recuperare, ma già devo ringraziare per quelli che sto riuscendo a trovare.

Per finire ricordo che ho trattato le ginoidi e le donne artificiali – non nuove al fumetto erotico – nel mio saggio digitale: “Gynoid. A forma di donna“, dove cerco di mettere a fuoco l’ambivalente comportamento maschile di fronte alle varie donne artificiali create in Occidente dal 1815 al 2015: ogni uomo è attratto dalla donna artificiale, ma poi la disprezza e la distrugge.
Costa solo 99 centesimi ed è disponibile in ogni formato e per ogni lettore.

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi post simili:

Annunci

2 commenti

  1. “Le sceneggiature di Cimiteria sono imbattibili!”: sono perfettamente d’accordo. Purtroppo non so chi ne sia l’autore, perché all’epoca gli sceneggiatori di questi fumetti venivano omessi, però lo humour nero di Cimiteria e la profondità delle argomentazioni trattate sono davvero superiori alla media di quegli anni e molto attuali anche oggi. Io possiedo tutti i numeri con l’eccezione di due soli albi. Mi sono svenato, ma ne è valsa la pena.

    Liked by 1 persona

    • Accidenti che bella collezione dev’essere! 😉
      Riscoprendo i più disparati fumetti erotici dell’epoca, da più di un anno per questo blog, ho scoperto una grande creatività ormai dimenticata, con punte eccelse come Cimiteria: ormai la mia preferita!
      Se vuoi commentare qualche sua storia, il blog è a tua disposizione: scrivimi pure a lucius.etruscus@gmail.com 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...