GrizzlyShark (2016)

Cover di Ryan Ottley
Cover di Ryan Ottley

Avete presente quel momento delle feste in cui si alza il più cazzone del gruppo e racconta una storia assurda? Quei momenti in cui cominci a ridere come uno scemo ben sapendo che stai ascoltando una stupidaggine ma fregandotene? Ecco, Ryan Ottley dev’essere l’anima della festa per antonomasia, perché come te la racconta lui una storia assurda… non te la racconta nessuno!

grizzlyshark2Mi immagino il colloquio alla autorevole Image Comics (dopo Dark Horse, Dynamite e Boom! Studios, la mia quarta casa preferita!), quando si presenta Ryan Ottley con il suo book: piazza sul tavolo i suoi disegni e racconta brevemente il fumetto che vuole realizzare.

«Allora, c’è uno squalo che si aggira nei boschi…»

Fine del colloquio. I dirigenti della Image Comics fanno cenno a Ryan che quella è la porta. Al che lui subito continua:

«Però poi c’è un orso che si aggira nel mare…»

E i dirigenti chiamano la sicurezza. Quando Ryan annuncia che farà tutto da solo gli concedono altri cinque minuti, e capito che il fumetto sarà campione olimpico di cazzeggio – che farà impallidire tutti gli squali della Asylum – gli danno spazio: nell’aprile 2016 appare così “GrizzlyShark“.

Qualcosa si aggira nei boschi...
Qualcosa si aggira nei boschi…

Ve la devo scrivere la trama? C’è un enorme squalo che si aggira nei boschi… Basta, cos’altro volete sapere? Non vi basta così per battere le mani e urlare al capolavoro?

grizzlyshark2aUn gruppo di personaggi squinternati e cialtroneschi si ritrova, per vari motivi, ad andare per boschi e dovranno quindi fare i conti con l’enorme squalo che può sbucare fuori da ogni cespuglio…
No, dài, che altro vi serve di più?

grizzlyshark3Sangue a ettolitri, famiglie intere smangiucchiate durante i pic-nic e una caccia allo squalo così cazzona e buzzurra che fa impallidire quella di un certo film leggermente famoso, ma la cosa non finisce qui… perché se il cinema di serie Z ci ha insegnato qualcosa, è che ogni mostrone si troverà ad affrontare un mostrone suo pari.
Così nel giugno 2016 lo squalo dei boschi dovrà vedersela… con l’orso dei mari!
Ora ditemi se Ryan Ottley non è un tipo da invitare ad ogni festa!

Disegni schizzati per storie totalmente fuori dalla natura umana: in una parola, genio allo stato brado!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

5 commenti

  1. Chissà che Spielberg avrebbe mai immaginato che un giorno saremmo arrivati a squali nei boschi, squali tornato e squali volanti, grazie per la citazione ma soprattutto per avermi fatto scoprire questa assurda genialata! 😀 Concordo con te, la Image Comics oggi come oggi produce cose fantastiche, lontanissime dalle super tutine muscolari che l’hanno resa celebre negli anni ’90 😉 Cheers!

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...