lucrezia021Dalla vasta collezione di fumetti erotici che ho trovato da Ilaria la bancarellaria, ecco un numero 21 (5 febbraio 1970) della testata “Lucrezia“, nata il 30 aprile 1969 dalla milanese Elvipress, dal titolo “Le sepolte vive“.
Da notare che sotto il titolo è riportata questa scritta: «Libera trasposizione della letteratura amorosa rinascimentale». Ambiziosi!

lucrezia021aLucrezia Borgia si trova prigioniera nel castello della marchesa delle Rose, vecchia che è convinta di poter ringiovanire con il sangue della giovane donna.
I deliranti piani della marchesa sono interrotti dall’arrivo del becchino Sibar, che la uccide e porta via Lucrezia e la sua amica Elena, entrambe narcotizzate. Il piano del becchino è di vendicarsi di Antonio Orsenigo, che vuole liberare le due donne… ma nel frattempo si spupazza la bella Alina, moglie del becchino. Questi dunque vuole uccidere sia Antonio che le sue parenti, e nel peggiore modo possibile.

lucrezia021bSepolte vive le donne, il becchino inizia la sua lunga vendetta su chi ha messo le mani sulla moglie Alina, e visto che la signora è abbastanza allegrotta… la cosa può diventare lunga. Così l’albo finisce prima di scoprire il destino di Lucrezia ed Elena, che nel frattempo hanno scoperto di essere state seppellite nella tomba di un guerriero, con tanto di coltello.

Qualche curva sensuosa e vignette ammiccanti, ma niente di più: è tutto puntato sulla trama allungata e quindi non mi sembra proprio un fumetto da ricordare…

L.

– Ultimi fumetti erotici:

Annunci