isabella082Dalla vasta collezione di fumetti erotici che ho trovato da Ilaria la bancarellaria, ecco un numero 82 (3 marzo 1970) della testata “Isabella” – il primo fumetto “piccante” italiano, creato da Sandro Angiolini nel 1966 per la milanese Editrice 66 di Renzo Barbieri – dal titolo “L’ultimo supplizio“.
Ricordo che nel mio blog Myniature presento la statuina di Isabella.

isabella082aSiamo a Smirne nel dicembre del 1616. Infatuatasi di Tundra, un coraggioso indiano con cui ha sgominato la Setta dei Mendicanti per conto di Omar Cajan, Isabella si nasconde in una casa isolata per far perdere le proprie tracce. Ma Gunther Bauer la trova, e lo scagnozzo di Omar vuole farla passare per traditrice.
Liberato Tundra e messo fuori combattimento Gunther, la nostra duchessa si prepara ad affrontare il sultano… che la vuole come concubina.

isabella082bIl ritorno non è pacifico, il sultano è furioso con la donna e vuole assicurarsi che non pensi più a fuggire dall’harem: decide che diventi una “vertigine” bionda. Che cioè le venga cancellata ogni volontà mediante una bevanda speciale: Isabella è destinata a passare il resto della vita come una schiava priva di mente.

isabella082cPer fortuna una vecchia dell’harem ha dei piani diversi da quelli del sultano, così aiuta Isabella con un antidoto ed altre ragazze, fingendo malori che distraggano le guardie. Tutto pur di fuggire in Europa con Isabella.
Ovviamente l’esito della fuga si trova nell’albo successivo…

isabella082dSuperato l’angolo del ’68 Isabella è diventata spregiudicata e passa il suo tempo praticamente nuda: sono lontani i tempi “morigerati” in cui si limitava a mostrare un po’ di gambe.
Però l’avventura ispirata al feuilleton ottocentesco rimane davvero noiosa…

L.

– Ultimi post su Isabella:

– Ultimi fumetti erotici:

Annunci