[Fumetti Erotici] Isabella 86 – Odio di razza (1970)

isabella086Dalla vasta collezione di fumetti erotici che ho trovato da Ilaria la bancarellaria, ecco un numero 86 (28 aprile 1970) della testata “Isabella” – il primo fumetto “piccante” italiano, creato da Sandro Angiolini nel 1966 per la milanese Editrice 66 di Renzo Barbieri – dal titolo “Odio di razza“.
Ricordo che nel mio blog Myniature presento la statuina di Isabella.

Siamo nel dicembre 1616, in pieno Impero Ottomano, al confine greco-albanese. Isabella fugge sola e sperduta dopo aver abbandonato la scorta di mercenari guidati dal valoroso capitano di Ventura Amos Maret di Valleombrosa.
Si accampa per la notte e un lupo sta per assalirla quando è salvata da Davy Crockett: cioè un greco vestito come l’iconografia del celebre personaggio.
È il momento di aprire una storia della storia, e Isabella accetta di battersi al fianco di Ubal e della sua donna Irene per liberare il loro amico Marcos catturato dagli Ottomani.

isabella086aFintai zingara ed entrata a palazzo, Isabella assiste ai laidi divertimenti del signorotto locale, vecchio gobbo ottomano che tortura i nemici e si spupazza le povere schiave.

isabella086bCon la solita noia che contraddistingue questa testata tutto procede stancamente, e ovviamente non finisce perché le trame di Isabella sono lunghe oltre la sopportazione…

L.

– Ultimi post su Isabella:

– Ultimi fumetti erotici:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...