Red Sonja Dynamite 14

Cover di Claudio Castellini
Cover di Claudio Castellini

Giugno 2006: continua il lungo nuovo viaggio di Red Sonja nell’universo Dynamite. Ecco il quattordicesimo numero. Ai testi c’è sempre Michael Avon Oeming così come ai disegni Mel Rubi, mentre Stephen Sadowski si occupa delle sequenze di flashback.

redsonjadyanmite14aDispiace constatare come la Dynamite abbia subito perso lo salto, che cioè dopo aver recuperato perfettamente un personaggio distrutto dalla propria casa madre… dia l’impressione di voler fare altrettanto!
Questa lunga e noiosa storia con il ritorno del perfido mago Kulan Gath è tirata per i capelli e allungata a dismisura: la trama è quella di un semplice episodio ma diluita malamente su più numeri. Troppi numeri.
Quindi anche qui, come nei numeri che precedono, non succede una mazza di niente.

Abbiamo il solito flashback con la tredicenne Sonja che, dato l’addio alla famiglia massacrata, si appresta a compiere le tre prove datele dalla dea, la prima della quale è mangiare il loto nero così che si avveri la profezia dei R.E.M.!

So happy to show us
I ate the lotus
Say haven’t you noticed?
I ate the lotus

Poi torniamo alla noiosa Sonja moderna che in un mare di chiacchiere indigeste sta vivendo una delle sue inutili avventure, al fianco di Suumaro: il peggiore partner della sua lunga carriera.
Quando dalle montagne di ghiaccio fuoriesce un mostrone tentacolare non proviamo alcuna emozione, visto la noia che lo circonda.

redsonjadyanmite14bSicuramente in seguito migliorerà, ma dopo un ottimo primo ciclo questa novella Red Sonja Dynamite sembra essersi impantanata proprio nel momento in cui invece dovrebbe splendere, cioè nell’immancabile splendore del Mito delle Origini.
È la prima volta che la nascita della Diavolessa con la spada viene mostrata con dovizia di particolari, e meritava forse maggiore enfasi: non briciole di flashback continuamente interrotti…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

4 commenti

  1. Peccato che stiano perdendo la tramontana proprio ora, spero si rimettano in carreggiata. Per il resto ho riconosciuto i disegni di Claudio Castellini al primo colpo, quelle costole sovra esposte sono il suo marchio di fabbrica 😉 Ed ora so che pezzo avrò in testa tutto il giorno, meglio così, mi piacciono i R.E.M. 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

      • E’ un riflesso degli incantesimi di Kulan Gath: ha richiamato dal futuro i R.E.M. per cantargliele e suonargliele a Sonja 😛
        Qui, invece, qualcuno avrebbe dovuto cantarle e suonarle agli autori che stavano pericolosamente per ripetere paro paro i medesimi maltrattamenti della Marvel…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...