Cover di Roberto Castro
Cover di Felipe Massafera

Riparto da dove mi ero fermato con la saga della Dynamite che gioca con due idoli come Tarzan e Sheena – nati rispettivamente nel 1912 (nei romanzi di Edgar Rice Burroughs) e 1937 (nei fumetti di Will Eisner).
Ecco a luglio 2016 “Lords of the Jungle 5“, scritto da Corinna Bechko (Lara Croft and the Frozen Omen, Aliens vs Vampirella, Miss Fury) e disegnato dall’argentino Roberto Castro, nome storico del Tarzan della Dynamite ma anche della saga Warlords of Mars.

lordsjungle5a

Non nego che la storia non fa molto per lasciarsi seguire, e leggo un po’ velocemente, tanto il concetto rimane quello: c’è Laine, questa misteriosa donna del futuro, che sta aprendo varchi spazio-temporali a destra e a manca per uccidere Tarzan, e non è che ho capito bene perché. Gli starà antipatico.

lordsjungle5b

Quello che conta è che la Bechko si sta divertendo un mondo con la secchiata di personaggi che la Dynamite le ha affidato, e soprattutto in questo numero c’è l’ammucchiata totale.
Tarzan, Jane, Cheeta, Sheena e il suo elefante si imbarcano… e vorrei proprio vedere la faccia del capitano quando si sono presentati con il pachiderma! Però poi in mare arriva Laine con i suoi uomini a colpire la nave col “laserone” ma per fortuna arrivano in soccorso… gli Uomini Leopardo!

lordsjungle5cMi immagino la sceneggiatrice con lo schema dei personaggi, a fare una battaglia come noi la facevamo da ragazzini con i pupazzetti, dove mischiavamo tutto e il generale Patton veniva battuto da Skeletor!
Ecco, lo spirito è lo stesso: una caciarata divertentissima che si chiude con Jane che esclama «Meglio che cucinare e cucire». Un piccolo messaggio femminista che la Bechko piazza al momento giusto.

Ora non rimane che affrontare l’ultimo salto temporale, quello verso il futuro, che vedremo nel prossimo numero.
La trama non sarà da Premio Eisner ma ci si diverte… a bestia! (Basta guardare Cheeeta.)

L.

– Ultimi post su Tarzan:

– Ultimi post sulla Dynamite:

Annunci