Cover di Philip Tan
Cover di Philip Tan

A febbraio 2017 la Dynamite rispolvera un suo personaggio un po’ appannato nel 2016, quando si è provato a rivestirlo: Paul Cornell e Jimmy Broxton curano “Vampirella 0“.

vampirella2017aUn’atmosfera psichedelica ci fa tornare con la mente agli anni Sessanta, quando Vampirella è nata e cresciuta con storie sempre più schizzate e insopportabili per chi non apprezzi quello stile “chimico”. Che sia un omaggio alle origini del personaggio per indicare che il tentativo di restyle è ufficialmente fallito? Che cioè rendere young adult una donna ne snatura il personaggio così come rivestire un’eroina mezza nuda non ha davvero senso?
Come per Red Sonja, nel 2017 la Dynamite ha capito che snaturare i suoi personaggi storici per cercar di catturare un fantomatico pubblico di giovani lettrici è un errore… così va a risvegliare Vampirella dalla tomba in cui lei stessa l’ha infilata.

 

vampirella2017b

Dopo la deludentissima annata del 2016, con una trasferta hollywoodiana che presenta alcuni buoni spunti ma in generale è illeggibile, questo 2017 si preannuncia spettacolare.
I due strani figuri che risvegliano Vampirella dal sonno vengono divorati dalla donna per recuperare energie: non solo si torna al vestito originario… ma si mangia carne umana! Insomma, pare che quelle ragazzine a cui si puntava siano uscite dal mirino, e non posso che esserne felice.

vampirella2017c

Con i suoi splendidi disegni questo numero zero ci introduce ad un nuovo corso dell’eroina, bella grintosa e pronta alle emozioni forti d’un tempo: non possiamo che incrociare le dita ed aspettare un mese per iniziare.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci