John Carter (2017) The End 2

Cover di Juan Doe

La Dynamite continua a colpire al cuore: come Logan, anche l’eroe John Carter viene sbalzato nel futuro per raccontarci un’avventura da anziano. Brian Wood (che abbiamo conosciuto con Aliens: Defiance) ed Alex Cox firmano un gioiello imperdibile: “John Carter: The End 2“, con i particolarissimi disegni di Hayden Sherman.

Dejah Thoris ha attraversato le zone di guerra di Barsoom – quello spettro di città che un tempo, più rigogliosa, lei governava – per raggiungere suo figlio, l’uomo che tutti chiamano Jeddak: imperatore.

Den Thorkar è un dittatore spietato, e ai margini della città si sono formati gruppi armati che cospirano per farlo fuori e riportare la pace su Marte. Tars ne guida uno e quando ritrova il suo vecchio amico John Carter vuole stringere alleanza con lui contro suo figlio.

Intanto nel palazzo imperiale Dejah Thoris viene riconosciuta e trattata da regina quale, in attesa di confrontarsi con quel figlio creduto morto da secoli. L’incontro non è piacevole, l’uomo, il dittatore di Marte, non la tratta da madre: è solo contento che lei e John Carter siano arrivati in tempo… per vedere mentre schiaccia il pianeta sotto i suoi piedi.

Una storia amara e durissima, crepuscolare e splendida: la Dynamite ha creato davvero qualcosa di grosso…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

3 commenti

  1. Credo proprio che la Dynamite abbia trovato la formula giusta per portare su carta John Carter OGGI, senza stravolgere il personaggio (la sua -e, di conseguenza, quella di Dejah Thoris- disillusa e amareggiata anzianità è coerente col crepuscolo a cui è arrivato quel mondo per il quale ha tanto lottato negli anni della sua gioventù)…

    Liked by 1 persona

    • Va specificato che da molti anni la casa racconta le avventure di John Carter e Dejah Thoris – nell’ovvia indifferenza della distribuzione italiana – quindi è solo un passaggio di un lungo processo creativo. Un ottimo passaggio!

      Mi piace

      • Certamente! L’aver trattato per tanto tempo la “golden age” dei due personaggi le ha permesso di padroneggiarli a tal punto da renderli oggi altrettanto credibili in questo loro crepuscolare e amarissimo futuro… peccato che, come da italica prassi, di questo lungo processo creativo dalle nostre parti non si sappia praticamente nulla 😦

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...