Continua la nuova barbarica avventura del cimmero più famoso del mondo, anche se la Dark Horse Comics sta vistosamente allungando il brodo, anzi: a me sembra che non sappia proprio dove andare…
Per questo passano i mesi e non ho voglia di leggere le noiose vignette senza senso – anche se ben disegnate da Sergio Dávila – del nostro Cimmero, e recupero ora.

Continuo a non leggere questa storia perché davvero la trovo fastidiosa e soprattutto una mera scusa per allungare il brodo. Non la leggo malgrado il sito affermi che con “Conan the Slayer 11” (26 luglio 2017) lo sceneggiatore Cullen Bunn adatta il racconto Il demone di ferro (The Devil in Iron, 1934) di Robert E. Howard: non credo sia così, magari ha rubacchiato qualche idea e via…

In “Conan the Slayer 12” (23 agosto 2017) arriva il disegnatore Dheeraj Verma: perché chiamare un artista totalmente diverso per l’ultimo numero? Comunque arrivano altri mostri e di punto in bianco la storia invece di finire inizia di nuovo…

Conan che smonta la gente a spadate è sempre un bel vedere, però la Dark Horse sta dando davvero il peggio di sé…

Chiudo con la cover gallery:

L.

– Ultimi post simili:

Annunci