Star Trek vs Transformers (2018)

Se non state battendo le mani, non ci gioco più con voi!

Da ragazzini, avete mai giocato iniziando una storia con un personaggio… per poi buttarci dentro tutti i pupazzi che avevate a disposizione? Magari una “normale” guerra coi soldatini che, avendo bisogno di un rinforzino, vede l’entrata in scena di He-Man e Skeletor, aiutati da Godzilla e King Kong, e più aumentavano i personaggi più la storia acquisiva dimensioni epiche, con tanto di esplosioni fatte con la bocca. Boom pshhh braaaa…. Altro che giochi educativi!

Ecco, gli scrittori John Barber e Mike Johnson hanno avuto incarico dalla IDW Publishing di giocare nello stesso modo con due dei franchise posseduti dalla casa: Star Trek e Transformers. Il risultato è tanto ovvio quanto assolutamente ghiotto: “Star Trek vs Transformers“, disponibile su Amazon a circa 2 euro.

Gli impeccabili disegni di Philip Murphy ci fanno piombare dritti dritti negli anni Ottanta, quando i Transformers erano il fenomeno del momento, sia in TV che dal giocattolaio, e sui canali locali potevi ancora veder replicare “Star Trek: la serie animata“, con personaggi nuovi come il tenente M’Ress, donna felina con tanto di chioma e coda, e il bitorzoluto tenente Arex, con tre gambe e tre braccia.
Sono onesto, nessuno di questi due prodotti ha mai attirato la mia attenzione più di tanto. “Star Trek” classico l’ho rivisto mille volte ad episodio, ma la serie animata l’ho solo adocchiata da piccolissimo – ne ho giusto un vaghissimo ricordo – e non l’ho mai seguita, forse per via di poche repliche. Dei Transformers onestamente non me ne è mai fregato niente, sia quando sono usciti come giocattolo sia quando sono sbarcati in TV.

Due miti che si fondono

A parte le continue pubblicità sul settimanale “Topolino”, l’unico mio contatto con i Transformers è stato Trypticon. Io impazzivo segretamente per i dinosauri – quasi dieci anni prima di Jurassic Park, quando cioè se dicevi che ti piacevano i dinosauri eri un povero coglione! – e un Transformer dinosauro era irresistibile. Un giorno mi arrivò per vie traverse, credo che qualche cugino l’abbia dato via e l’ho preso io, onestamente l’unica cosa che ricordo è che non me lo comprarono “ufficialmente” ed era sicuramente usato. Comunque ci ho giocato alla grande, e ritrovarlo in questo fumetto è stato un bel tuffo nei ricordi.

Dinosauri robotici ed Enterprise: il mio senso nerd esplode!

Data stellare 5892.7, il che pone questo fumetto tra la prima e la seconda stagione della serie animata di Star Trek, stando a Memory Alpha. Secondo la nostra datazione, siamo fra il 2269 e il 2270, biennio di attività dei citati Arex e M’Ress. Tanto per rimanere nel campo del “multi-verso nerd”, siamo circa una trentina d’anni dopo gli eventi del videogioco Aliens vs Predator 2 (Sierra 2001) e della missione di Boyka contro gli alieni! (Vi ricordo la mia cronologia comparata fra gli universi di Star Trek ed Aliens.)

Il capitano Kirk e i suoi arrivano su uno strano pianeta (ovviamente Cybertron) dove è in corso una guerra tra macchine all’apparenza molto simili a quelle usate sul pianeta Terra secoli prima: la particolarità è che queste non hanno pilota. Mentre si trovano in mezzo alla battaglia e cercano di capire cosa stia succedendo, un gruppo di Klingon sbarca sullo stesso pianeta e – guarda caso – i due gruppi si alleano con i loro corrispettivi: i  buoni con i buoni, i cattivi con i cattivi. Così che la rivalità fra umani e Klingon possa aggiungersi a quella fra Optimus Prime e i suoi Autobots contro i Decepticons.

Ah, siamo ancora nel periodo in cui i Klingon sono semplici umani con baffoni e sguardo duro, senza alcun bozzo in fronte!

Quando i Klingon non avevano ancora bozzi in fronte

Ferito per errore Optimus Prime, Kirk chiama McCoy così che il nostro vecchio caro Bones possa mettere in campo il suo repertorio: «Sono un dottore, James, non un meccanico!»

«Sono un dottore, James, non un meccanico!»

Serve davvero una trama? Esattamente come un gioco da bambini si parte con i personaggi più piccoli, umani e Klingon, poi si passa a quelli più grossi, Autobots e Decepticons, poi ancora più grossi, con l’arrivo di Trypticon, e poi… oh, cosa c’è più grosso di un tirannosauro robotico? Cosa c’è di più mitico? Be’… ci sarebbe… l’Enterprise Transformer!!!

L’Enterprise Transformer vince tutto!!!

Botte robotiche di qua e di là, Kirk che kirkeggia e tutto quello che può venire in mente ad un bambino con dei giocattoloni per le mani: esplosioni, spara spara, boom boom e via dicendo.
Mica però rimaniamo a Cybertron, però: facciamo pure una puntatina a Kronos, l’impero dei Klingon!

Barconi Transformer sbarcano a Kronos

I Klingon sono stati incauti a lasciare aperti i loro porti, così che si realizza l’incubo salviniano: i Transformer extracomunitari arrivano coi barconi e prendono il potere!

L’immigrato sul trono: incubo padano!

Per fortuna arriva Kirk con l’Enterprise Transfomer e le forze alleate europee a ristabilire l’ordine. E quando gli alleati intervengono a risolvere un problema… capisci che è giusto fantascienza.

Arrivano i Caschi Blu dello Spazio!

Tutto finisce in un abbraccio di gruppo, nessuno si è fatto male, amici come prima, che in fondo è un fumetto per bambini, ma è caciarone e divertente e di più non si può chiedere a due franchise del genere.

Chiudo con la cover gallery:

L.

– Ultimi post simili:

15 commenti

  1. Unire la logica di Kirk e soci, alle esplosioni dei Transformers è davvero qualcosa di degno dei giochi dei bambini, quindi fantasia al potere senza freni inibitori, da una cosa così non poteva che nascere una figata come la Enterprise Transformers, per arrivare là dove nessun adulto era mai giunto prima 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

      • Un crossover come questo -capace di sfruttare bene la vecchia TOS animata- riesce a non farmi dispiacere nemmeno i Transformers, dei quali ai tempi fregava assai poco pure a me… del resto, facevo parte della schiera dei “dinosauristi” convinti anni e anni prima di Jurassic Park 😉

        Piace a 1 persona

      • La punta di amarezza non mi ha mai abbandonato: aver amato fortemente i dinosauri quando non era di moda, e una volta sfumata la passione… ritrovarmi nel mondo Jurassiko dove tutti adorano i dinosauri. Perché sono sempre e costantemente fuori sincrono??? 😦

        "Mi piace"

  2. Dei dinosauri mi è sempre fregato poco, prima e dopo Jurassic Park (che non mi è piaciuto, a riprova che fuori sincrono col mondo non ci sei solo tu) però i Transformers li adoravo, fino alla serie coi Pretenders inclusa, una roba abbastanza allucinata ^^ poi ne han fatto qualche fiaccata di troppo e ho perso interesse, per tacere dei film…

    Questo fumetto è folle, ma l’Enterprise Autobot ha il suo senso, in questa bolgia XD

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.