Terminator: Sector War (2018) 3

Cover di Robert Sammelin

In attesa del nuovo Terminator, la Dark Horse Comics rispolvera un marchio ormai abbandonato da anni. Dopo mesi di attesa, il 20 febbraio 2019 finalmente è la volta del terzo numero della nuova serie: “Terminator: Sector War“, che trovate su Amazon a circa 3 euro, con i testi di Brian Wood e i disegni di Jeff Stokely.

Dopo cinque mesi non ricordo più la trama né mi sembra valga la pena andare a recuperarla. La Dark Horse ha deciso che i propri marchi storici debbano morire da soli in un mare di niente, quindi è inutile opporsi alla marea di mediocrità.

È ora di fare qualcosa, in questa storia

Siamo nella New York del 1984 e l’agente di polizia protagonista Lucy Castro sta sparando da due numeri a qualcuno che evidentemente è invulnerabile alle armi da fuoco: perché continuare a sparare? Perché è americana, e sparare è il loro unico linguaggio. Quindi più il Terminator si fa beffe delle pallottole più tutti sparano.
Credendo che sia solo questione di potenza di fuoco, la poliziotta si rifugia in un palazzo pieno di criminali così da contare sul solo arsenale di altissimo profilo: ovviamente non serve a niente.

Bravi, continuate a sparare ad un Terminator

Arrivato a portata d’udito, Il T800 – che si autodefinisce Cyberdine Systems Model 101 – dice a Lucy che sua figlia parteciperà alla ribellione umana contro Skynet nel 2029, e per questo devono morire sia la madre che il feto che porta in grembo. Spero ci sarà dell’altro, perché migliaia di umani parteciperanno alla ribellione, cosa fa Skynet: li va ad uccidere uno per uno nella pancia della madre?

Bei disegni, storia inutile

Un altro albo densamente ripieno di nulla: che triste spettacolo per una casa storica ed un marchio ancor più storico…

L.

– Ultimi post simili:

4 commenti

  1. La DHC con Terminator ritorna al passato, il che non sarebbe nemmeno un male se il tutto fosse supportato da idee un minimo strutturate ed intriganti. Purtroppo, NON è questo il caso… 😦

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.