He-Man and the Masters of the Multiverse (2019) 1

Cover di In-Hyuk Lee

Il 20 novembre 2019 è finalmente uscito l’atteso divertissement dal mondo più caro al cuore del giovane Etrusco: avevo 9 anni nel 1983, quando comprai il mio primo “Masters”, ovviamente Skeletor, ed iniziò una lunga storia d’amore con personaggi memorabili.
Per ammirare i più di 40 personaggi d’epoca ancora in mio possesso, vi invito al mio blog Myniature. Mentre per splendide immagini ed illustrazioni dei personaggi più forti dell’universo, vi rimando a Storie da birreria. Per tutto il resto… c’è Mikimoz!

Oggi, parecchi anni dopo, esce questo primo numero di “He-Man and the Masters of the Multiverse” (DC Comics), scritto da Tim Seeley e disegnato da Dan Fraga, che trovate in digitale su Amazon a circa tre euro.

Una giornata come tante, ad Eternia. Skeletor vuole conquistare il potere e quel gagà del Principe Adam di viola vestito sfodera il suo spadone: invocando il potere di Grayskull, diventa il biondo He-Man. Tutto come al solito, ma stavolta… il muscoloso eroe scopre che Skeletor è stato appena ucciso: qualcuno gli ha infilato il suo scettro nella schiena.

Finalmente il copione cambia, e di brutto!

È entrato in scena un He-Man oscuro che invoca il Potere di Hellskull. Che sia l’inizio di una storia gagliarda?

Finalmente il biondo palestrato acquista un po’ di carisma

Ho parlato troppo presto. Lo stile DC colpisce di nuovo e seguono pagine di chiacchiere, da cui si capisce che il protagonista della storia sarà Keldor: decine e decine di mitici personaggi… e hanno scelto quello che non ha un pupazzo!

La cosa sta già sfuggendo di mano.

Bla bla bla proprio come abbiamo già visto con Turok, i vari universi si sono toccati e ora abbiamo diversi He-Man, compreso quello del film di Dolph Lundgren!

Quello al centro è l’He-Man di Dolph!

Tante parole che mi fanno addormentare e un protagonista anonimo: c’erano mille modi di affrontare questa storia… la DC ha scelto quello più noioso. Non so neanche se leggerò il secondo episodio.

L.

– Ultimi post simili:

25 commenti

    • Quel biondino palestrato diciamo che se l’è cercata! 😀
      Nei fumetti DC purtroppo se la tira da eroe e ci fa una figura che reputo peggiore dei cartoni, che almeno erano un po’ più frizzanti. In confronto ai cattivi, i buoni dei Masters se la tirano la presa in giro 😛
      Quei cartoni animati di He-Man erano la cosa più bella del mondo, quand’ero ragazzino: oggi non posso non vederne i difetti, ma restano sempre un

      pezz’e core 😉

      "Mi piace"

      • I cartoni dei Masters con i difetti? Ma quando? MA DOVE? MA CHI? MA… MA… AAAAHAAA! 😀
        Vista la scelta “multiversale” qui fatta dalla DC ero pure disposto a perdonarle il chiacchiericcio, se solo dai vari universi non mi avessero tirato fuori quell’He-Man versione pupazzetto (ridicolo): per quanto mi riguarda, da lì in poi ormai la cosa è sfuggita di mano e senza possibilità di ritorno…

        Piace a 1 persona

      • Lungi da me criticare una serie animata che da ragazzino ho venerato, ma già allora quando partivano i pipponi sull’amicizia storcevo la bocca, così come mi infuriavo perché inventavano mostri nuovi: ma dico, hai un universo di pupazzi meravigliosi… e inventi roba nuova? Ma perché?
        L’usare sempre gli stessi personaggi – con movenze sempre identiche così da risparmiare nell’animazione – era un difetto che già da ragazzino mi indispettiva, ma ciò non mi ha impedito di vedere ogni episodio quando riuscivo a beccarlo, o di farci l’album delle figurine. Il problema però è che i miei pupazzi preferiti non finivano nella serie, quindi dovevo puntare di più sulle storielle che apparivano a fumetti: per carità, roba non certo di qualità superiore, ma che almeno sfruttava meglio i pupazzi già esistenti.

        Sullo stile DC Comics nel trattare i Masters non mi esprimo…

        "Mi piace"

      • Sapevo che i Masters sono nati per riciclare i personaggi di Conan, dopo il cocente insuccesso del secondo film. Infatti le daily strips di Conan dal 1979 in poi ritraggono He-Man e Skeletor alla perfezione, anche se con altri nomi. Magari è il nome Greyskull a venire da quel videogioco.

        Piace a 1 persona

      • Eh, che ci vogliamo fare, i pipponi sull’amicizia erano una sorta di pegno da pagare per un prodotto destinato ai ragazzi, “obbligato” a trasmettere valori e ideali positivi al giovane spettatore… il tutto accompagnato da quell’animazione statica alla quale la Filmation non ha mai voluto rinunciare (legittimo, dal proprio punto di vista, dato che evidentemente così riusciva a contenere i costi) fino a quando è rimasta in attività, vedi il loro “canto del cigno” televisivo rappresentato dalla serie BraveStarr.
        Quanto a tutti quei pupazzi poi non sfruttati come personaggi, non so darmi una spiegazione nemmeno io…

        Piace a 1 persona

  1. Hanno cercato di fare una mossa in stile “Spider-Man: un nuovo universo”, ma forse He-Man non si presta tanto al tentativo di unire insieme tutte le sue versioni. Eppure resta una delle poche icone degli anni ’80 che ancora resiste grazie alla passione di noi ex bambini, questo dice di che razza di passione abbiano generato quelli omarozzi in plastica super palestrati 😉 Cheers!

    Piace a 1 persona

    • Nessuno ricorda più Big Jim, eppure gran parte delle sue invenzioni sono passate poi ai Masters. Nessuno ricorda più Action Man, eppure nei Novanta sembra il re del mercato. I Masters hanno battuto tutti, anche se i produttori stessi non sanno bene come usarlie come si muovono sbagliano.
      Dovrebbero limitarsi a far fare ai fan, allora sì che ci divertiremmo ^_^

      Piace a 1 persona

  2. Beh, Lucius, Keldor è Skeletor prima della dieta sciogli-grasso, dovresti apprezzarlo XD
    Scherzi a parte, se l’hanno costruito male, c’è poco da fare. Anche il fumetto uscito un po’ di anni fa aveva dei problemi, soprattutto di logica, pur presentando alcune buone idee.
    E proprio lì gettavano un indizio del multiverso, con Skeletor che diceva di aver visto varie versioni di se stesso tutte destinate a perdere (c’era pure una vignetta con il pupazzo di Skelly XD ).

    Piace a 1 persona

  3. Ovviamente non mi cogli impreparato… 😉
    Purtroppo già subodoro la fregatura in stile DC: perché diavolo continuano a fare storie con i multiversi quando non ne è mai venuta fuori una nemmeno lontanamente decente?
    Dei MOTU mio figlio cinquenne sta in questi giorni guardando con piacere le vecchie puntate degli anni ’80, ma giuro che non gliele sto facendo vedere per nostalgismo: è che ho tirato fuori i miei vecchi giocattoli, e così gli dò un po’ di contersto! 🙂
    Tu ne avevi 40? dilettante! Ma almeno i tuoi sembrano ancora interi… 😀
    Grazie per la citazione!

    Piace a 1 persona

    • Li ho ancora tutti, i Masters, ma almeno una decina li ho “rimediati” negli anni (un paio rubati agli amici!!) Da come scrivi ne avevi di più? Ti invidio 😛
      I fumetti dei Masters non mi sembrano all’altezza dei personaggi: trovo più intriganti le pubblicità “fumettose” di Topolino.
      Spero che il tuo piccolo erede sappia apprezzare questi miti d’un tempo lontano, ma soprattutto… che non li rompa giocandoci! ^_^

      "Mi piace"

  4. Cazzarola, che colpo al cuore.
    A me Keldor piace e molto, penso sia un grandissimo personaggio (doveva essere il co-protagonista già a fine linea anni ’80) ma aspettavo qualcosa di più.
    Non che mi dispiacciano le opere “solo-divertimento” e tante citazioni, ma appunto non mi piace che sia noiosa.
    Leggerò anche io… magari correggeranno presto il tiro.
    Grazie per la citazione 🙂

    Moz-

    Piace a 1 persona

    • Scusa, ma Keldor non nasce nella seconda serie animata come pre-Skeletor? E in fondo dura solo una puntata, visto che diventa subito Skeletor. Come faceva già ad essere preso in considerazione negli anni Ottanta? Boh…
      La serie TV ovviamente la adoravo ma non badavo minimamente alle sue scelte narrative: inventarsi Orko va a sua eterna ignominia!
      Molto più divertenti le storie brevi delle pubblicità di “Topolino”, quelle sulle riviste dei Masters, sui libretti dei personaggi e quelle sul retro dei quaderni. Storielle semplici ma ottime per presentare i vari personaggi, cosa che il cartone raramente faceva, fossilizzandosi sempre sugli stessi così da risparmiare sulla lavorazione.
      Da malato di arti marziali ovviamente Jitsu e Ninjor erano i miei idoli, Spikor e Two-Face li adoravo con tutto il cuore, ma in generale i personaggi che amavo erano totalmente ignorati dal cartone, quindi preferivo altri media 😉

      "Mi piace"

      • Keldor viene citato in uno dei minicomics delle ultime wave anni ’80: Alla ricerca di Keldor.
        Succede quando la continuity degli stessi si fa piùù serrata (sono i fumetti dove c’è la mano di Bruce Timm).
        L’albetto era allegato con Sorceress, e si faceva riferimento a questo segreto di tale Keldor, fratello perduto di Randor. Un segreto che Skeletor (chissà perché) non voleva che venisse alla luce, e così invoca Ninjor e Scareglow per fermare He-Man e Clamp Champ dall’accedere alle Tre Torri (riassunto proprio terra-terra). È del 1986. La cosa non è più andata avanti, anche se sarebbe stata ripresa con la linea Powers of Grayskull che riguardava il passato di Eternia.

        Immagino però che personaggi ignorati negli anni ’80 saranno accolti nel sequel ufficiale della serie Filmation, che sta per arrivare… 🙂

        Moz-

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.