The Conjuring (2021) – The Lover (2)

Cover di Bill Sienkiewicz

Era solo questione di tempo prima che la Warner Bros decidesse di far fare il salto di qualità al Conju-verse, il suo universo narrativo nato dai casi dei coniugi Warren che da quasi dieci anni guadagna più di qualsiasi altro prodotto WB del nuovo millennio: è il momento che l’universo si espanda, infestando anche il medium fumetto.

Ecco l’elenco degli eStore dove potete trovarlo a soli 99 centesimi

A luglio 2021 (ma datato settembre!) la testata “DC Horror Presents” ospita una serie di storie brevi nell’universo di The Conjuring sullo stile degli storici fumetti horror d’annata, con tanto di false pubblicità interne che promettono occhiali a raggi X ed invocazioni demoniache che ti fanno rimorchiare in fretta.

La storia principale (a puntate mensili) è The Lover, scritta da David Leslie Johnson-McGoldrick (sceneggiatore di The Conjuring 2 e 3, ma anche di Aquaman) e Rex Ogle, e disegnata da Garry Brown, poi volta per volta ci sono storie brevi legate in qualche modo ad elementi della saga filmica.


The Lover (2)

Siamo ancora nell’Università di Denvers nel 1981, con Jessica tormentata da visioni continue che la terrorizzano e non le fanno vivere l’esperienza scolastica: cioè feste e ragazzi.

Giunta sull’orlo dell’isteria, la ragazza decide che è il momento di reagire e di lottare contro le visioni… il che potrebbe essere una scelta pessima!

Qualcuno veglia su Jennifer…

Altra puntata veloce di una storia che forse hanno diviso in troppe puntate per la sua consistenza.


Intervallo Necronomicon

Vi ricordate le vecchie pubblicità dei fumetti, quelle che vendevano occhiali a raggi X e roba simile? Perché invece non investire in acquisti più concreti… come il Necronomicon?

Che dite, ne compriamo una copia?

Da notare che sebbene il disegnatore Dave Johnson abbia provato a mascherarlo, è chiaro che si tratti dell’edizione creata per La Casa (1982) di Sam Raimi: occhio che il suo autore originale – Tom Sullivan – prende molto male i tentativi di imitazione, e mette più paura dei demoni custoditi in quel libro!


Tales from the Artifact Room:
The Bloody Bride

Direttamente dal Museo degli Artefatti dei coniugi Warren lo sceneggiatore Che Grayson si riallaccia ad Annabelle 3 (2019) e recupera La sposa sanguinaria (The Bloody Bride), con i disegni di Juan Ferreyra.

Mariah Walker deve sposarsi fra tre giorni e non ha così tanti soldi da prendere un abito da sposa nuovo, così ne prende uno molto bello ma usato, da una certa Quinn Lane. Qualche breve ricerca on line e Mariah scopre che questa Quinn Lane il giorno prima del matrimonio aveva scoperto che il marito la tradiva… e ha maciullato la sua intera famiglia.  Ah, l’amore…

Mai dire ad una donna che si ha occhi solo per lei

Il giorno delle nozze Mariah va per indossare l’abito quando la sua “proprietaria” arriva a rovinare la festa.

Un’invitata non invitata

Di solito i matrimoni sono di una noia mortale… questo invece rimarrà nella storia!

Evviva gli sposi!

Com’è facile intuire, il vestito tornerà al negozio, in attesa di altre spose.

Altro numero delizioso, con la storia a puntate un po’ “diluita” ma che recupera bene con la storia breve, in pieno stile EC Comics.

L.

– Ultimi post DC Comics:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.