Zagor – Non umani (2016)

Cover di Galliano Ferri

L’ultima copertina firmata da Gallieno Ferri per “Zagor” (Bonelli) accompagna una storia di pura fantascienza citazionistica firmata dal decano Moreno Burattini.

Dopo aver letto che sullo speciale BIS di luglio 2021 sarebbe tornato un personaggio che l’autore aveva introdotto sui numeri 613-614 (agosto-settembre 2016), prima di gustarmi l’uscita speciale ho voluto recuperare questa deliziosa storia dal passato recente, disegnata da Emanuele Barison.

Il problema è che il numero BIS che dovrebbe essere la conclusione della vicenda è così deludente che preferisco ignorarlo, ma andiamo con ordine.

Come sempre, storie di misteriose luci avvistate nella foresta anticipano una discesa aliena, ma stavolta i visitatori sono diversi e variopinti, e inoltre Burattini s riallaccia alla sua precedente storia aliena, Il fuoco dal cielo (2003), quella in cui in pratica Zagor affronta Predator!!!

Stavolta dallo spazio arriva un nemico ben più spietato, anche se è pur sempre citazionistico.

C’ho le spade nelle mani!

Come specificato nelle note introduttive, con il mostro fatto di lame cambia-forma Burattini ha voluto omaggiare una delle creature del romanzo Hyperion (1989) di Dan Simmons, e lo Spirito con la Scure dovrà sudare parecchio che sfuggire ad un fenomenale nemico. Il quale però non è mica solo!

Il perfido trapper che nel 2003 era stato assicurato alla giustizia aliena, ora è tornato sulla Terra con alcuni compagni di carcere parecchio cattivelli, oltre che mostruosi, per lo più ghiotti di carne umana.  Dopo la citazione letteraria del mostro di lame, arriva quella fumettistica con la versione zagoriana di Swamp Thing.

Una mostra di mostri

Omaggi a libri, fumetti… e dal cinema? Non ci scappa una citazione filmica? Il terzo mostro dallo spazio è un muta-forma, che si è già visto ma è un po’ generica come citazione: facciamo che nel suo vagare per la foresta di Darkwood si ritrova nella capanna di un vecchio cieco, che si dimostra ospitale con lui…

Mi piacerebbe considerarla una citazione da La moglie di Frankenstein (1935) di James Whale (ecco il video), che recupera un’idea del romanzo di Mary Shelley non utilizzata per il precedente titolo della Universal, ma siamo in Italia, dove si conoscono le parodie e non gli originali, quindi do per scontato sia una citazione del Frankenstein Junior (1974) di Mel Brooks, l’unico tra i mille film di Frankie davvero noto agli italiani.

Ehi, vecchio cieco, dove hai messo il violino?

Nella precedente vicenda, quando a Darkwood si era presentata una creatura metà Predator e metà Drac de Il mio nemico (1985), un eccessivo buonismo aveva fatto finire tutto a bacetti e carezzine. Forse memore di quella deriva zuccherosa Burattini ha voluto pareggiare i conti: recuperato un fanta-fucilone spaziale dall’astronave, Zagor si trasforma in Rambo – con tanto di cartucciera a spalla – e scatena ai mostri spaziali una guerra che neanche se la sognano.

Arriva Zagorambo!!!

Mentre batto le mani per l’inaspettata viuleeeeeenza del personaggio, che d’un tratto si trasforma in eroe anni Ottanta, Zagor fa minestrone dei variopinti mostri spaziali, venuti a banchettare con gli umani. Basta pistolette e sassi legati a pezzi di legno: è il momento di far cantare i fuciloni!

Viuleeeeeeeeeeeeenza!

Una storia spettacolare con un’apoteosi rambesca che mai avrei immaginato in questa testata. Anche le parti minori, come il racconto della fuga delle creature dal carcere spaziale, sono molto ben curate, avere poi solo due albi a disposizione ha costretto l’autore a rinunciare agli orpelli narrativi e ad essere conciso e preciso, così da risultare efficace e mai prolisso, difetti che invece mostrano gli autori a cui affidano un numero di pagine troppo elevato.

La lettura mi ha appassionato e come tanti altri lettori alla fine mi è rimasta la domanda: il mutaforma buono che è rimasto a Darkwood… tornerà ancora? La risposta purtroppo è nel pessimo speciale BIS estivo, questo luglio 2021 in edicola, un numero che temo Burattini non avesse minimamente voglia di scrivere ma che ha fatto uscire in qualche modo.

Come fa giustamente notare l’altro Moreno, quello di “Storie da birreria“, dedicare 33 pagine su 100 a ripetere le vignette della storia precedente è decisamente esagerato, e io aggiungo che è concreto il timore sia solo un modo per allungare il brodo di una storia un po’ miserella: più che speciali estivi, questi BIS bonelliani sembrano un modo per abbassare drasticamente l’impegno “speciale” della casa con storielle di cui si poteva decisamente fare a meno.

Perché non dedicarsi a numeri davvero “speciali”, con storie completamente diverse dal solito, slegate da qualsiasi legame con la serie regolare? A questo punto ha funzionato di più il “Nathan Never BIS”, che sebbene non sia certo una grande storia almeno è palesemente un numero celebrativo del personaggio.

L.

– Ultime recensioni zagoriane:

12 commenti

  1. Grazie per la citazione!
    Lo Zagorrambo è stato detestato da molti fan, e anch’io all’epoca feci un facepalm di cui porto ancora i segni. E’ uno stravolgimento del personaggio che agli appassionati non è andato giù.
    Ripensandoci, però, ho trovato la cosa divertente. Il punto è che i lettori di Zagor sono tradizionalisti e abituati a leggere storie ben integrate nella mitologia del personaggio, e mal sopportano questi “divertissement” che non riescono a capire.
    Per il Bis, io sospetto che Burattini abbia recuperato una storia che era già pronta come storia breve per Zagor+, allungandola per riempire le pagine e renderla fruibile anche da chi non conosce il personaggio… ma perché uno che non conosce il personaggio dovrebbe voler leggere questa storia? Questo bis è un fallimento totale dal punto di vista commerciale, perché si rivolge al pubblico sbagliato.
    Ma io mi chiedo: se Burattini ha talmente tanto lavoro che deve recuperare spunti e raffazzonare storie in questo modo, perché non chiama me che qualche soggetto glielo propongo al volo? 😉

    Piace a 1 persona

    • ahahah immaginavo che questa trovata estrema non avesse trovato il favore dei fan, e li capisco: quando capita ai personaggi di cui sono fan anch’io storco il naso 😛
      Però da lettore esterno e occasionale mi sono divertito parecchio con Zagorambo, mentre ero rimasto particolarmente deluso dal zuccheroso finale di Zagor vs Predator nel 2003.

      Il condividere lo stesso nome è un valore aggiunto, per me dovresti dare il cambio a Moreno quando ha da fare: peccato che sia difficile contattare la Bonelil, se no potevi proporgli questo cambio ^_^

      Piace a 1 persona

  2. Eh, io purtroppo mi colloco ancora fra quelli non particolarmente entusiasti di questa trovata! Pur essendo esterno alla frangia integralista, la considero troppo affrettata per lasciare davvero il segno: ZagorRambo non è nemmeno una scommessa persa in partenza, volendo, ma rischia seriamente di diventarlo quando lo spazio a disposizione è così poco… In quella veste lo si poteva semmai vedere impegnato a dare la caccia agli alieni superstiti per un altro albo almeno, magari tallonato dagli agenti di Altrove interessati a recuperare il fucilone e le creature (“Zagor, noi non siamo qui per salvare te da loro: siamo qui per salvare loro da TE!”) 😉
    Così, però, continua a sembrarmi un grosso spreco di potenziale (abbiamo solo un assaggio di cosa avrebbe potuto fare in un’intera avventura e, francamente, per me lascia il tempo che trova)…

    Piace a 1 persona

    • Forse allora è la conferma che io sono un esterno totale al mondo zagoriano, per cui preferisco una trovata “matta” ad una più in stile con il personaggio 😛
      Fermo restando che se una cosa del genere la facessero in Tex sarei il primo a gridare allo scandalo! Ma essendo straniero in casa di Zagor posso permettermi di esultare quando fa cose fuori dal suo stile.
      Non sarebbe male recuperare quel fanta-fucile per nuove avventure di Altrove…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.