War of the Bounty Hunters [2021-10-27] IG-88 1

Cover di Mahmud Asrar

Da almeno cinque mesi sono infognato con “Star Wars – Galaxy of Heroes“, il gioco per smartphone dove “addestri” i personaggi della saga, raccogli materiali, li potenzi e li fai combattere con altre squadre. Ho superato la settantina di personaggi, provenienti da ogni medium di Star Wars, e alcuni sono riuscito a portarli all’ambita meta delle sette stelle (il massimo, in quella categoria): fra questi c’è IG-88.

Il mio IG-88 al 29 ottobre 2021

Entrato in scuderia il 26 giugno 2021, il mio IG-88 – come si può vedere dalla foto – quattro mesi dopo è in forma smagliante, anche se c’è ancora da camminare. Sono anche riuscito a dargli una mod d’oro (in alto a destra) e comunque le altre mod sono belle alte. Intendiamoci, non è il personaggio che ti risolve lo scontro, ma da totale incapace che era all’inizio ora i suoi colpi sono temibili, e una volta che ho ammorbidito l’avversario a suon di mazzate del Dark Trooper, arriva IG-88 a finirlo.

da “Dath Vader” n. 13

Ricordo che IG-88 è un «phlutdroid degli Holowan Laboratories»: il primo termine si riferisce a delle note di produzione del film L’Impero colpisce ancora (1980), dove nasce il cacciatore di taglie robotico, mentre il nome dell’industria che l’ha creato nasce da quel calderone di mitologia che è l’antologia Tales of the Bounty Hunters (1996) a cura di Kevin J. Anderson.

Scoperto che nella saga “War of the Bounty Hunters” – che ho interrotto, stroncato dalla noia! – prende il via una testata dedicata interamente al personaggio, dal semplice titolo “IG-88“, ho ceduto alla tentazione di leggerne il primo numero.

Ai testi c’è Rooney Barnes e ai disegni c’è Guiu Vilanova.

Come abbiamo visto, IG-88 è stato ingaggiato da Sly Moore di Umbara per far fuori Darth Vader, e invece è avvenuto l’esatto contrario, e ora IG-88 è solo un insieme di rottami abbandonati su un pianeta. Finché non sbarca RB-919: un riparatore di droidi.

È il momento di far risorgere IG-88

IG-88 era la più efficiente macchina di morte della galassia, un cacciatore di taglie virtualmente imbattibile. Una nuova taglia lo aspetta, ma prima dovrà esserci una resurrezione.

Non capisco questa grande stima per il droide, visto che Darh Vader l’ha battuto in un attimo, comunque questo cyborg riparatore di droidi è stato incaricato da Deva Lompop – la nuova entrata dell’universo di Star Wars, come abbiamo visto – di riparare il cacciatore di taglie robotico per dare la caccia a Boba Fett.

Il cacciatore che tornò dalla tomba per cercare Boba Fett

RB-919 ha inserito nel sistema operativo del droide la funzione di uccidere chiunque non sia necessario alla sua missione… il che purtroppo comprende RB-919. Attenzione a cosa si inserisce nel cervello di un droide…

IG-88 torna in attività, cioè uccidere tutti!

Per il droide è decisamente facile trovare Boba Fett, raggiungerlo e mettere le mani su Han Solo “carbonato”, il problema è che la sua azione furtiva non è stata così furtiva, e si ritrova davanti Boba Fett, per nulla intenzionato a mollare la taglia. «Avevo sentito che Darth Vader ti aveva distrutto», fa notare il cacciatore di taglie mandaloriano, al che IG-88 ha l’occasione impedibile di citare Mark Twain:

Come puoi vedere, le voci sulla mia distruzione sono state decisamente esagerate.

Un droide che cita Mark Twain: da applauso!

I due cacciatori di taglie sono allo stesso livello quindi lo scontro non può che finire con un trucco, con cui Boba Fett immobilizza l’avversario e se ne va. Ora IG-88, danneggiato, non ha più alcun legame con Deva Lompop o altri, è un droide libero che deve iniziare a pensare cosa fare da grande. Ed essendo un’entità robotica, il tempo non è certo un problema.

Droidi al tramonto

L’albo rappresenta uno standalone, un numero singolo con storia autoconclusiva, ma sappiamo che niente si concude in Star Wars, quindi questa potrebbe essere – e spero che sia – l’inizio di una nuova testata, con le avventure del droide che di solito uso per dare il colpo di grazia nei miei scontri su “Galaxy of Heroes”.

L.

– Ultimi fumetti di Star Wars:

2 commenti

    • Speriamo gli diano più spazio. Ultimamente l’universo di Star Wars è parecchio pigro: annunciato da più di un anno, il romanzo originale ambientato nel mondo di Mandalorian doveva uscire oggi… e invece non c’è ancora manco una copertina definitiva!
      Spero che per il 29 dicembre in cui festeggeremo con Boba Fett su Disney+ qualche autore si sia dato una mossa. A parte questi fumetti sparsi, la creatività della Galassia lontana lontana è al minimo storico.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.