Diabolik 908 (2022) Prossimi alla fine

Cover di Matteo Buffagni

Secondo appuntamento con la “saga della fine” della testata “Diabolik” (Astorina), con cui il mio adorato Tito Faraci ci porterà non so dove, ma sarà comunque un bel viaggio.

Avevamo lasciato il numero 907 (settembre 2022) con un super-colpone di scena che ormai si può rivelare, vista la copertina di questo numero 908 (ottobre 2022), Prossimi alla fine: in una prigione di un Paese tropicale il Re del Terrore viene ucciso da una guardia. Ta-ta-taaaaaa!

Quanto possiamo crederci? Temo molto poco, come sempre, ma non ci resta che affrontare questa seconda parte di un fumetto che credo nei suoi sessant’anni di vita non abbia mai presentato storie in più parti.

Siamo dunque a Capomar, che è tipo le Hawaii, e il direttore del carcere è tutto contento per la morte di Diabolik sotto la sua tutela: non sappiamo ancora il motivo di tanta contentezza, ma sappiamo chi invece non la prenderà altrettanto bene. Ginko, l’uomo che ha dedicato l’intera vita a farsi umiliare da Diabolik, in un rapporto perverso pluridcennale. L’uomo è devastato dalla notizia, perché sa che nessun altro potrà dargli il piacere dell’umiliazione come il suo Diaby…

E ora? Chi lo umilierà come faceva Diabolik?

Tito Faraci, cattivissimo e divertentissimo, gira il dito nella piaga e mostra un Ginko con espressione da cartone animato, devastato dalla Sindrome di Will Coyote: cosa fai quando disgraziatamente non hai più nulla a cui dare la caccia?

Quando poi il “piano” del perfido direttore del carcere fa sì che venga uccisa pure Eva Kant, disperata per la morte di Diabolik, il tutto inscenato come fosse un suicidio, è chiaro che sia tutto finto. Nella sua disperazione Ginko non si dà pace e parte per Colmar, per indagare di persona, malgrado gli vengano date tutte le rassicurazioni del caso.

Andiamo, ma chi ci crede?

Tutta la storia è per Ginko, che indagando capisce come la morte dei due criminali non sia avvenuta come raccontato e che ci sia dietro un piano criminale, ma non ha alcuna prova in mano e ormai Diabolik ed Eva sono solo cenere. Come farà a provare che, per una volta, sono state vittime e non carnefici? Lo sapremo nelle prossima puntata.

Non condivido l’idea di allungare così tanto il brodo su un assunto impossibile, come la morte di Diabolik: anche se la Astorina stesse per chiudere e decidesse di far morire il suo pluridecennale eroe non sarebbe certo una storia del genere il suo “canto del cigno”. È ovvio che i due defunti non erano chi sembravano, quindi valeva la pena imbastirci una storia così lunga, peraltro non certo nuova in collana?

Will Coyote sul viale del tramonto

Però vedere Will Ginko Coyote che si dispera, perché sa che la sua vita è inutile senza Beep Beep Diabolik a cui dare la caccia, è divertentissimo e solo Tito Faraci poteva rendere il tutto tragico e divertente allo stesso tempo.

Vedremo quante puntate serviranno prima di arrivare all’ovvia conclusione.

L.

– Ultimi fumetti firmati da Tito Faraci:

8 commenti

  1. La trovata è proprio quella: Diabolik e Eva sono morti, ma erano gli ultimi attori, sacrificabili, di Ginko e Althea, due geni criminali, il primo un pulotto che si finge inetto, la seconda una aristocratica annoiata. Ti rendi conto? Migliaia di lettori hanno letto le gesta filtrate dal diabolico duo dal 1962 ad oggi. Una roba che nemmeno L’assassinio di Roger Ackroyd. Scommetto che ora stai pensando a Keyser Söze de I Soliti Sospetti o a Slevin. Non siamo pazzi noi della stanza dei bottoni della Astorina. Ammetto che Gomboli all’inizio era perplesso, ma Faraci, forte delle sue due miniserie DK in formato comic-book, ha pensato che era arrivato il momento di lanciare il cuore oltre l’ostacolo. Resta con noi e ti promettiamo emozioni e divertimento per i prossimi sessant’anni di avventure. Ciao

    "Mi piace"

  2. Ti confesso che la persona nella stanza dei bottoni che ha avuto l’idea ha passato del tempo riflettendo sul Grande Diabolik n. 37 del 2015 in cui il personaggio Ivan Rudenko non è chi dice di essere. Tanti hanno letto quella storia di Gomboli/Faraci/Barison, ma solo lei – una ragazza che pensiamo farà strada – ne ha cavato la Trilogia della Rivelazione…

    Piace a 1 persona

  3. In realtà di storie su più puntate ce ne sono diverse, rare ma ci sono. Su tre albi mai, questa è la vera novità.
    Non ho percepito come lungaggine, anzi: questo secondo albo, tutto per Ginko, descrive benissimo il personaggio e lo stesso Diabolik. Diciamo che, all’interno della serie, serviva una storia così…

    Moz-

    Piace a 1 persona

    • Con lungaggine non mi riferivo ala narrazione, che ho molto gradito, ma all’idea di basare una storia lunga su uno spunto chiaramente impossibile, come la morte di Diabolik ed Eva: a meno che questa saga non finisca con la chiusura della testata, è ovvio che il titolare della collana non può essere morto, quindi forse dedicare tre numeri (o quanti saranno) a uno spunto impossibile mi sembra esagerato.
      Non sono lettore fisso della collana, ma dal 1989 in poi caso ha voluto che mi siano capitati solo albi auto-conclusivi, parlando della serie regolare, tanto da essere convinto fosse una “regola della casa”, quindi mi fa davvero strano incontrare una storia su più puntate 😉

      Piace a 1 persona

      • Caspita, effettivamente è strano anche perché specie negli ultimi anni c’è stato un leggerissimo incremento di storie “doppie”. Proprio negli anni 70, 80 e 90 erano via via sparite, poi le hanno reinserite ma sempre con moltissima parsimonia (tanto che sono comunque rarissime).
        Sì, capisco cosa intendi, ma secondo me è da intendersi più per quel che la storia racconta sottotraccia (Ginko, il rapporto tra i due ecc) più che la vicenda in sé (è chiaro che i due non siano Dk e Eva, anche se il bello in questi casi sta sempre nello scoprire come stanno le cose)^^

        Moz-

        Piace a 1 persona

      • Non faccio testo perché non sono mai stato lettore regolare, ma è curioso che per puro caso non mi sia mai capitata una storia “a puntate”. Quasi quasi vado a cercarne qualcuna per curiosità 😛

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.