Star Trek (2022) 1 – Where no Prophet has gone before

Cover di Ramon Rosanas

Questo ottobre 2022 la IDW Publishing ha lanciato una nuova serie a fumetti di “Star Trek“, che per ora non sembra avere sottotitoli: visto che le versioni televisive di questo universo mi provocano conati di vomito, chissà che invece non siano i fumetti a salvarmi?

«Tutte le cose belle hanno una fine…
… e poi un nuovo inizio.»

Collin Kelly e Jackson Lanzing ai testi e Ramon Rosanas ai disegni ci portano a tre anni di distanza da un giorno per me tristissimo: quello in cui si è chiusa la serie “Star Trek: Deep Space Nine”, per me il posto migliore di questo universo.

Il posto che più adoro nell’universo

Data astrale 55298.5 (19 aprile 2378), sono passati tre anni dagli eventi di quello straziante ultimo episodio, che ci ha spiegato “cosa ci lasciamo dietro”, e Jake Sisko non riesce a credere come tutti abbiamo dimenticato la Guerra del Dominio, con tutta la sua distruzione. Ma la pace funziona così, dal primo istante nessuno vuole più sentire parlare di guerra, e quelli come Jake, che hanno promesso di raccontare ciò che non andrà mai dimenticato, rimangono inascoltati.

Mentre Jake si lamenta con il comandante Kira, la quale lo spinge a non vivere nel passato ma a guardare al futuro, succede qualcosa di incredibile: Benjamin Sisko si materializza nel bel mezzo della passeggiata della stazione Deep Space Nine.

Jake può riabbracciare suo padre dopo anni

Dov’è stato tutto questo tempo? Come sono fatti i Profeti bajoriani del wormhole? Inutile fare domande, Sisko non sa nulla. O meglio, sa solo ciò che serve per salvare l’universo, il che non è poco.

È il momento di andare a consultare un pezzo grosso

Raggiunto Picard, solo a lui rivela quel poco che sa: sta per arrivare una minaccia così grande che persino i Profeti di Bajor ne sono spaventati, così che hanno rilasciato Sisko perché organizzi una missione d’esplorazione. E per questo serve una nave. Picard non ha il potere di dare navi, ma conosce abbastanza gente perché Sisko venga assegnato alla U.S.S. Theseus NX-1987, incrociatore sperimentale di classe Discovery, con 150 membri di equipaggio.

Diamo il benvenuto alla U.S.S. Theseus NX-1987

C’è però una condizione. Picard vuole che un proprio uomo fidato faccia parte della missione. E chi è più fidato di Data?

Vi sono mancato?

Data astrale 55301.2 (20 aprile 2378), i preparativi procedono spediti e in sala motori abbiamo un ingegnere da leccarsi i baffi: il capitano Montgomery Scott.

Preso ufficialmente il comando della Theseus, il capitano Sisko conosce il nuovo equipaggio:

guardiamarina Lily Sato, figlia dell’Eshrine Sato con cui Sisko ha prestato servizio a bordo dell’Okinawa;

tenente Paris, direttamente dalla mitica Voyager: sua moglie B’Elanna è contenta che il neo-papà si tolga un po’ dai piedi;

guardiamarina T’Lir, giovane vulcaniano. Da notare che in questo universo esiste già un T’Lar e un T’Lor.

Il nuovo equipaggio

Manca solo il dottore di bordo… e Beverly Crusher in persona è pronta all’impegno.

Non rimane che partire alla volta della Nebula di Hephaestus, una sezione di spazio vuoto che però secondo i Profeti di Bajor nasconde delle insidie di estrema pericolosità.

Inizia la nuova avventura

Arrivati sul posto… forse è già troppo tardi. Il nemico è di una portata inimmaginabile, visto che… ha appena ucciso degli dèi.

Iniziano i viaggi della Theseus, per andare là… dove nessun Profeta è mai stato prima.

L.

– Ultimi post su Star Trek:

Pubblicità

11 commenti

  1. Mah, questa fiera del riciclo mi convince poco… Possibile che si cerchi sempre di battere su personaggi già noti e in quanto tali facilmente vendibili, invece di presentarci personaggi e situazioni nuove? Ci ha proivato la serie Picard mettendoci su una nave non della Flotta (ma continuando a tirare fuori attori anziani dal cilindro, per non esagerare), ma il risultato è, oddio, lasciamo perdere.

    Piace a 1 persona

    • Proprio perché le serie TV da anni mi nauseano confido nei fumetti, per una ragione semplice: in TV sono costretti a usare attori vecchi e quindi vicende in là col tempo, qui invece possiamo tornare ai tempi di DS9 e trovare identici tutti i personaggi, com’erano all’epoca!
      Non ci sono problemi di costi, di location, di computer grafica e roba del genere, quindi il fumetto può osare molto di più. Non ci sono egomaniaci criminali come Patrick Stewart che vogliono tutta l’attenzione su di loro, quindi addirittura possiamo avere altri personaggi, (Qui ne vengono creati due, speriamo sviluppino bene.)
      E poi ritrovare Paris della Voyager, neo-papà, è stato un tuffo al cuore: per anni ho detestato quel personaggio e poi… ora mi manca ^_^

      Le serie Trek in TV dal 2000 in poi le considero i peggiori prodotti mai apparsi in ogni galassia, quindi solo il fumetto potrà saziare la mia fame Trek.

      Piace a 1 persona

  2. Sembra un’avventura con del grande potenziale
    (splendida nave, e il suo equipaggio non è da meno): sbaglio, o quelle che sto vedendo lassù sembrano le entità cristalline viste in TNG? 😉
    P.S. Pare che Star Trek stia ritornando nelle nostre edicole, anche se per il momento si tratta di storie già pubblicate (nello specifico il primo “Star Trek – Countdown” del 2009, prequel del film di Abrahams ambientato però nell’universo classico, uscito da noi in due diverse edizioni)…

    Piace a 1 persona

    • Anche l’ultima edicola della mia zona sta chiudendo, quindi ormai ho dato l’addio a quel modo di procurarsi materiale: non posso farmi 60 chilometri per raggiungere la prima edicola fornita in città, fermo restando che a Roma (capitale d’Italia) di edicole fornite ce ne sono rimaste davvero pochine.
      E’ stata una bella emozione ritrovare personaggi dalle varie serie, persino quelli come Paris che ho odiato a lungo prima di affezionarmici. Speriamo non si rovini e sia una bella saga, che tanto solo dai fumetti potrà arrivare qualcosa di buono in questo universo.

      "Mi piace"

      • I fumetti sono in pratica gli unici media ancora in grado di tappare le falle che si sono create in questo universo, e speriamo possano continuare a farlo…

        Piace a 1 persona

      • Io invece di tappare le falle preferirei raccontassero storie appassionanti, che tanto le falle ci saranno sempre, visto che gli sceneggiatori televisivi sparano minchiate a getto continuo. Impossibile essere omogenei quando ognuno va per conto suo. Meglio gustarsi una buona storia 😛

        "Mi piace"

      • E infatti cosa ci può essere di meglio di una buona storia per tappare le falle (e, ancora meglio, farti dimenticare che esistono)? 😉 🖖
        Tra l’altro adesso sarebbero proprio le recenti direttive di mamma Paramount a pretendere che i tutti i vari media inerenti all’universo Trek la smettano di entrare in perenne contraddizione fra loro, cosetta forse non proprio facilissima (eufemismo) dopo tutti questi anni. Anche se il sistema ideale per raggiungere l’obiettivo è sempre stato alla loro portata (e i fumetti l’hanno già messo in pratica egregiamente più di una volta, appunto)… 😎

        Piace a 1 persona

      • Forse la Paramount poteva accorgersene un tantinello prima, per esempio quando con il nuovo millennio ha cominciato a sparare fuori serie totalmente sballate. Che però intendiamoci, se funzionano nulla da dire, anche perché ormai ciò che va oggi di moda non ha più niente a che fare con l’universo Trek, quindi per forza di cose tocca cambiare tutto. L’importante è non rompere con il Canone, visto che sono gli autori televisivi i primi a sbattersene altamente 😀

        "Mi piace"

      • Alla Paramount si sono sempre scordati i fondamentali: se fin dai tempi della TOS sono esistiti PIU’ universi (questo fa parte delle “regole” della serie, non se lo sono certo inventato i fan), come puoi anche solo lontanamente pretendere di fissare ancora UN canone? Comunque, la palla è in mano loro: o dimostrano di averlo capito una volte per tutte o i giochi sono chiusi…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.