Archivi categoria: Fumetti erotici

[Fumetti Erotici] Cimiteria 51 – Chi è Misteria? (1979)

Numero 51 (1979) della mitica testata della “Cimiteria“, dal titolo “Misteria chi è?“.

Per ovvie ragioni sono costretto a leggere a caso i numeri di questa collana, così capita che mi imbatto in un personaggio di nome Misteria, che addirittura è la figlia di Cimiteria! Io ero rimasto a Quasimodo che aveva messo al mondo un bambino “satanico” poi rapito…

A fare da madre a questa ragazza brianzola degli inizi del Novecento è una ex cameriera di Cimiteria, che appunto ha chiamato la ragazza Misteria perché non sapeva nulla della madre. Di sicuro con la genitrice naturale condivide le forme generose…

Inevitabilmente i paesani si sono accorti che non è più una bambina e che la ragazza è un fiore pronto ad essere colto. Magari in modo violento…

Non è un bel modo di perdere la verginità, soprattutto per una ragazza che sognava il principe azzurro. Ora che è stata deflorata ed umiliata, Misteria è pronta a dimostrarsi grintosa come la madre: inizia così la sua opera di vendetta.

La violenza però non sembra essere l’unica eredità moderna, c’è anche qualcos’altro: una propensione alla mostruosità. Dopo infatti essersi vendicata di chi l’ha stuprata… Misteria ne beve il sangue!

Passa il tempo e la sete cresce: come fare a dissetarsi? Quando Misteria scopre che una nota lesbica del posto è mestruata, si precipita a “bere alla fonte”, ma non basta. Così si rivolge ad una strega che le mostra il passato in una nuvola di fumo. Un passato pieno di rivelazioni!

La strega si fa raccontare dal fantasma di Cimiteria la sua storia – chissà quando è morta! – per poi riferirla a sua figlia Misteria.
Si chiude così questo albo in cui conosciamo un personaggio che, se non ho capito male, ha provato a vivere di vita propria in una sua testata personale, “Misteria”. Cercherò di capire quanto è durato.
Non rimane che attendere il ritorno di Cimiteria… perché sono sicuro che tornerà!

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Bionika 2 – La superfemmina (1984)

Nel 1984 la Edifumetto di Renzo Barbieri raccoglie uno spunto di grande moda: il tema delle ginoidi, proprio nell’anno in cui – a insaputa di tutti – viene inventato il nome per indicarle. (Per sapere tutto sulle donne artificiali, vi rimando al mio saggio.)
La testata dunque si chiama “Bionika” e il secondo numero è intitolato “La superfemmina” (agosto 1984).

Se Miss Turbo si ritrova orfana, visto che il professor Manson che l’ha creata è appena morto d’infarto, acquista anche un “fratello” robotico, l’androide Monky – che impreca urlando «Porco Basic!» – che però non ci pensa proprio a rimanere nel ruolo di fratello: per mettere subito le cose in chiaro, se la bacia appassionatamente.
In realtà è un modo per passarle informazioni tramite la lingua – presa USB ante litteram! – e addirittura si parla di una mole tale di informazioni… da usare il termine kbytes! Per essere il 1984 siamo molto avanti con il linguaggio tecnologico…

Non manca il messaggio registrato del professore in cui specifica a Miss Turbo – che chiama già Robotika – il motivo per cui l’ha creata:

Tu, Bionika, avrai una missione nella vita: ripulire la nostra società dalle malattie, dalle brutture… dal bigottismo… dalle frustrazioni.

Ma che missione è? Che vuol dire “ripulire dalle malattie”? Ma chi è, Battiato?

Scopriamo che per questa strana missione Bionika è stata dotata di alcune parti “bioniche”, perché in questo guazzabuglio di storia la protagonista è a metà fra uno zombie informatico – cioè il corpo di una morta riportato in vita tramite fumose procedure computerizzate – e la Jaime del telefilm La donna bionica (1976), all’epoca in onda su Italia1.
Però oltre alle parti bioniche all’incirca in comune con la protagonista televisiva… ha anche qualcos’altro di bionico!

Qui scopriamo che Monky è sì un androide ma con reazioni molto umane, e a forza di smanacciare Bionika per motivi di misteriosa tecnologia – deve stabilizzare i suoi “Alpha Micro” – la questione si ingrossa e il problema fuoriesce dai pantaloni.
La nostra protagonista non può fare a meno di notare che l’androide è fatto molto somigliante ad un uomo normale, ma Monky cerca di spiegare: il suo membro è in pelle sintetica, dentro è tutto circuito. Al che la donna sfoggia la battutona dell’anno: «E allora circuiscimi!»
Novanta minuti di applausi!!!

A bordo della loro C.A.R. (Computer Auto Rex), una leggerissima citazione della serie TV Supercar (1982), Monky e Bionika iniziano la loro epopea di avventure informatiche.

Non rimane che pregustare le fantasie computerizzate degli anni Ottanta!

L.

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] IL CAMIONISTA 21 – Fottobello (1982)

Dopo diversi post sulla mitica testata “Il Camionista” della Edifumetto (in seguito Editrice Squalo), ecco un supplemento al numero 21 del novembre 1982, dal titolo “Fottobello“.

Forse qualche mio coetaneo ricorderà il successo della trasmissione televisiva “Portobello” condotta da Enzo Tortora – prima del suo calvario giudiziario – così non stupisce trovare Mario Vergone e i suoi amici intenti a guardare il suo emulo: “Fottobello” condotto da Colomba.
Qui la procace signorina Tiramisù Domenica racconta di essere stata salvata da un incidente grazie ad un solerte camionista di nome Mario, e di volerlo ringraziare in trasmissione: il nostro eroe dunque dovrà entrare nel rutilante mondo degli studi televisivi.

Scambiati gli studi per un bordello, Mario e il suo amico passano a copulare con qualsiasi donna incontrino, senza che questa opponga la minima obiezione…

Esce però fuori che la trasmissione è un trucco della donna e di suo marito per attirare il camionista buon samaritano. Dall’auto infatti sono spariti dei gioielli e la donna è convinta sia stato Mario.
Indagando insieme però il vero colpevole viene acciuffato e così Tiramisù può tener fede al proprio nome…

L.

– Ultimi post simili:

– Ultimi post erotici

[Fumetti Erotici] Cimiteria 36 – La principessa delle tenebre (1978)

Trovato fortunosamente il numero 36 (settembre 1978) della mitica testata della Edifumetto “Cimiteria“, dal titolo “La principessa delle tenebre“.
La nostra eroina sta cercando di dimenticare Robby, il figlio partorito da Quasimodo (ingravidato da un alieno) che lei sente come suo, ma ormai è stato rapito e deve metterci una croce sopra. Si sente sola, però, ed è quindi l’occasione giusta per maltrattare il suo umile schiavo.

Cimiteria tratta male Quasimodo solo perché non vuole essere lasciata sola dall’unico uomo che può amarla, in grado cioè di non finire vittime del potere letale della sua vagina. Così dopo la strigliata viene una pratica più piacevole…

Subito dopo il sesso, niente coccole per Quasimodo: la sua bionda signora lo manda via che vuole star sola.

Vede però un’ombra in giardino che si scopre essere una donna in fuga, emaciata fino quasi alla morte. È sfuggita a un signore locale che tiene segregate donne in cantina per la sua personale perversione: si eccita con le donne morenti, e vuole possederle nel loro ultimo anelito di vita.

Purtroppo l’albo finisce sul più bello: chissà se troverò mai il numero in cui continua la storia di questa strana perversione.

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Cimiteria 35 – Quasimodo incinto (1978)

Trovato fortunosamente il numero 35 (agosto 1978) della mitica testata della Edifumetto “Cimiteria“, dal titolo “Quasimodo incinto“.
Purtroppo mi manca il numero precedente ma un sommarietto mi informa che Quasimodo è stato sodomizzato da un extraterrestre… e ora è incinto, come dice il titolo. Per fortuna la bella Cimiteria – qui più procace del solito – è particolarmente comprensiva con l’uomo che in fondo è il suo compagno di vita. Cioè, di “dopo-vita”.

Il parto si avvicina e un luminare un po’ cialtrone aiuta il puerpero, pregustando quando pubblicherà la notizia sui giornali e sarà il primo dottore ad aver assistito un partoriente uomo. Ovviamente Cimiteria non può permetterlo, e così uccide il dottore.
L’unica soluzione è partire per un viaggio, così da far sbollire la situazione, e al ritorno dire a tutti che è il figlio di Cimiteria, che ora (non so perché) si fa chiamare principessa Kalevic.

Affidato il pargolo ad una balia e partiti per un lungo viaggio, al ritorno la principessa Cimiteria si fa passare per ragazza madre ma la doccia fredda arriva quando della balia si è persa ogni traccia: scomparsa, insieme al bebè.

Cimiteria e Quasimodo non si danno pace, scoprendo che la balia è stata vittima della compravendita di bambini di Londra. Così decide di “entrarci” anche lei e mette un annuncio sul giornale, ritrovandosi casa piena di gente pronta a vendere il proprio infante dicendo che è Robby, il figlio rapito della nostra eroina.
La storia, come sempre, si chiude lasciando in sospeso la questione, la cui conclusione scopriremo la settimana prossima.

La storia in pratica è un semplice “giallo” sulla scomparsa del bebè, con un paio di velocissimi inserti sessuali del tutto gratuiti, che mostrano quanto sia cambiata la testata: dall’erotismo dell’inizio si è passato ad una veloce pornografia, priva di quel sottile umorismo che aveva contraddistinto Cimiteria.

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Cimiteria 97 – La regina degli Unni (1982)

Già ho raccontato le origini di Cimiteria, l’eroina resuscitata dal gobbo Quasimodo che ora le fa da servitore: un intreccio che mi sono divertito ad omaggiare nel mio ebook Anita Nera e relativo sequel.
Ho scovato questo numero 97 (agosto 1982) della testata della Edifumetto, dal titolo “La regina degli Unni“.

Nel numero precedente Cimiteria e David Livingstone – dallo sperma acido che corrode! – hanno trovato l’Arca di Noè sul monte Ararat.
Mentre cercano di portarsi via qualcuno dei suoi inestimabili tesori vengono raggiunti da un gruppo di violenti Unni, popolo che vive da millenni nascosto in quei luoghi e governato da una regina… sensibile al fascino di Cimiteria.

La regina però ha una terribile usanza: dopo essersi spupazzata gli stranieri li fa scuoiare vivi per confezionarsi abiti di pelle umana. Per fortuna la cella in cui i nostri eroi sono rinchiusi non può trattenerli a lungo: nottetempo Cimiteria fa eiaculare David sulla serratura così da corroderla!

La fuga dura poco e i due vengono riacciuffati. Per non svelare il loro segreto, Cimiteria afferma che sono riusciti ad evadere grazie all’aiuto del capo delle guardie: la regina le crede e fa scuoiare vivo l’uomo, scoprendo un piacere nel mostrare scene orrorifiche maggiore che quello nel ritrarre situazioni pruriginose.
Finito l’orrore, si può pensare anche un po’ al sesso.

La regina si spupazza i due prigionieri ma non sa che lo sperma di David la ucciderà, così l’amplesso con l’uomo è anche l’ultimo.

Morta la regina, Cimiteria e David provano a fuggire ma gli Unni sono troppi. All’improvviso un terremoto mette fine ad una realtà millenaria: gli Unni muoiono travoli, l’Arca di Noè sprofonda e tutto viene cancellato.
I nostri due eroi rimangono nudi sull’Ararat senza nulla in mano: un’avventura finita davvero a schifìo

Ormai il personaggio ha perso tutto di ciò che è stato in passato: preferisco di gran lunga la Cimiteria d’un tempo…

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] Maghella 11 – Che ti venisse un tartaro (1974)

maghella11

Continua il viaggio di “Maghella” – edito da Vanda ePublishing – ma davvero non ha più senso proseguire la lettura: non esiste trama, ma solo una sequenza ininterrotta di situazioni “favolistiche” a casaccio che permettono alla protagonista di svestirsi. Visto che è solo quest’ultima parte che conta, tanto vale limitarmi a riportare qualche sequenza frizzante da questo nono numero.

maghella11a

maghella11b

maghella11c

maghella11d

L.

– Ultimi post su Maghella:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Maghella 10 – Vado, lo prendo e torno (1974)

maghella10

Continua il viaggio di “Maghella” – edito da Vanda ePublishing – ma davvero non ha più senso proseguire la lettura: non esiste trama, ma solo una sequenza ininterrotta di situazioni “favolistiche” a casaccio che permettono alla protagonista di svestirsi. Visto che è solo quest’ultima parte che conta, tanto vale limitarmi a riportare qualche sequenza frizzante da questo nono numero.

maghella10a

maghella10b

maghella10c

L.

– Ultimi post su Maghella:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Maghella 9 – La principessa sul pisello (1974)

maghella09Continua il viaggio di “Maghella” – edito da Vanda ePublishing – ma davvero non ha più senso proseguire la lettura: non esiste trama, ma solo una sequenza ininterrotta di situazioni “favolistiche” a casaccio che permettono alla protagonista di svestirsi. Visto che è solo quest’ultima parte che conta, tanto vale limitarmi a riportare qualche sequenza frizzante da questo nono numero.

maghella09a

maghella09b

maghella09c

L.

– Ultimi post su Maghella:

– Ultimi fumetti erotici:

[Fumetti Erotici] Maghella 8 – Fata Malizia non perdona (1974)

maghella08

Continua il viaggio di “Maghella” – edito da Vanda ePublishing – e in questo ottavo numero la vediamo risolvere velocemente il problema di essere stata trasformata in un’anatra: basta farsi montare dal Germano Reale custodito dalla Regina dei Ghiacci.

maghella08a

Spupazzandosi Maghella, la regina dei ghiacci scatena le ire di Fata Malizia, che l’ha promessa al principe Gelan. Questi arriva al castello con cattive intenzioni e le due donne fuggono: cadono tutti in un gorgo che li fa riapparire in una terra calda, che uccide sia la regina dei ghiacci che il principe Gelan.
In questo delirio, Maghella è di nuovo sola… e nuda!

maghella08b

Dopo aver insegnato il sesso orale in volo ad un uomo-farfalla, che nell’enfasi del cimento crolla a terra morendo, Maghella trova rifugio in una casa, dove trova anche un abito da indossare.

maghella08c

Il figlio della proprietaria si chiama Icaro e ha il pallino di volare con un apparecchio che ricorda le invenzioni di Leonardo Da Vinci: con l’occasione invita la nostra eroina al volo di prova.

maghella08d

Morto pure Icaro, Maghella finisce in una faida militare da cui, per sfuggirvi, cade nel vuoto: chi la salverà? Lo scopriremo alla prossima puntata.

L.

– Ultimi post su Maghella:

– Ultimi fumetti erotici: