Archivi categoria: Vampirella

Vampirella (2017) 2

Cover di Philip Tan

Seconda tappa del viaggio della nostra vampira preferita in un weird new world, in questo mondo futuro/alternativo dove tutto è censurato – comprese le “parole sporche” nelle vignette – e tutto è “strano”.
Così quando Vampirella svaligia una banca per aiutare un’amica con il suo negozio – in realtà una che ha appena conosciuto – arriva la polizia, ma… è la Clown Police!

In questo delirio di storia ci sono trovate da applauso spelladita, come appunto i poliziotti clown che escono in cento da un’unica auto, coi loro manganelli di gomma, e colpiscono i criminali… a torte in faccia, ovviamente!
Visto che in questo mondo futuro/alternativo sono tutti dei morti viventi, a Vampirella basta dare due schiaffi a un poliziotto per fargli saltare la testa, quindi la scena acquista una valenza ancora più weird.

Il resto della storia è sullo strano andante, o semplicemente schizzato. C’è pure un super-angelo che si prepara i Martini coi cervelli umani, ma mica ho capito chi cacchio sia: forse lo spiegheranno nel prossimo numero.
Il restyle di Vampirella continua a sembrarmi strano: la sua espressione non mi convince e i disegni di Jimmy Broxton sono inquietanti. Non lo so, c’è qualcosa che non mi convince e non so spiegarla: di sicuro questa non è Vampirella, ma solo un esperimento narrativo-artistico che vi si ispira.

L.

– Ultimi post simili:

Vampirella (2017) 1

Cover di Philip Tan

A marzo 2017 la Dynamite fa resuscitare un suo personaggio un po’ defunto nel 2016, quando si è provato a rivestirlo: Paul Cornell e Jimmy Broxton curano “Vampirella 1“.

«Sono deliziato di poter scrivere una Vampirella che prenda tutto ciò che è stato e lo porti in un nuovo mondo, dove il gotico incontra la fantascienza», ha dichiarato lo sceneggiatore Paul Cornell nell’ottobre 2016 a BleedingCool.com. «Spero di raggiungere il pubblico femminile. Il personaggio è stato spesso visto come qualcosa di vintage, di passato, e stiamo cercando di portarlo verso qualcosa di nuovo e più interessante. Sono eccitato nel costruire un nuovo mondo e spero di riuscire a contagiare il lettore con questo entusiasmo.»

In cosa consiste questo nuovo mondo? Probabilmente sono arrivate alle orecchie della Dynamite delle lamentele sul restyle del personaggio, a cui però la casa non vuole rinunciare. A quanto pare bisogna assolutamente rivestire ‘sta vampira che è stata nuda per quasi sessant’anni, ma a questo punto bisogna anche venire incontro a chi accusa la Dynamite di fare storielle bacchettone per finti giovani.
La via di mezzo adottata è davvero curiosa: una Vampirella rivestita… in un mondo dedito ad ogni tipo di sessualità manifesta!

Risvegliatasi dopo non si sa quanto tempo di sonno, la nostra eroina si ritrova in un mondo futuro stranissimo, dove ci sono uomini volanti che però si liquefanno appena lei li tratta un po’ male. In pratica è un mondo di resuscitati il cui fisico non reagisce bene alla forza di Vampirella.

Questi uomini del futuro vivono in città piene di falli esposti e la moda è particolarmente pervertita, come se la Dynamite si stesse sfogando per le critiche sul suo bacchettonismo.
Vampi si taglia i suoi splendidi capelli e copre le sue splendide forme: il risultato è bello… ma sempre parecchio inferiore all’originale. A quanto pare era proprio obbligatorio rivestire ‘sta benedetta vampira…

Decisa a dare una bella scossa a questo strano e sessuale mondo futuro, rimaniamo in attesa del destino in serbo per la vampira più “rivestita” del mondo dei fumetti.

L.

– Ultimi post simili:

Vampirella (2017) 0

Cover di Philip Tan
Cover di Philip Tan

A febbraio 2017 la Dynamite rispolvera un suo personaggio un po’ appannato nel 2016, quando si è provato a rivestirlo: Paul Cornell e Jimmy Broxton curano “Vampirella 0“.

vampirella2017aUn’atmosfera psichedelica ci fa tornare con la mente agli anni Sessanta, quando Vampirella è nata e cresciuta con storie sempre più schizzate e insopportabili per chi non apprezzi quello stile “chimico”. Che sia un omaggio alle origini del personaggio per indicare che il tentativo di restyle è ufficialmente fallito? Che cioè rendere young adult una donna ne snatura il personaggio così come rivestire un’eroina mezza nuda non ha davvero senso?
Come per Red Sonja, nel 2017 la Dynamite ha capito che snaturare i suoi personaggi storici per cercar di catturare un fantomatico pubblico di giovani lettrici è un errore… così va a risvegliare Vampirella dalla tomba in cui lei stessa l’ha infilata.

 

vampirella2017b

Dopo la deludentissima annata del 2016, con una trasferta hollywoodiana che presenta alcuni buoni spunti ma in generale è illeggibile, questo 2017 si preannuncia spettacolare.
I due strani figuri che risvegliano Vampirella dal sonno vengono divorati dalla donna per recuperare energie: non solo si torna al vestito originario… ma si mangia carne umana! Insomma, pare che quelle ragazzine a cui si puntava siano uscite dal mirino, e non posso che esserne felice.

vampirella2017c

Con i suoi splendidi disegni questo numero zero ci introduce ad un nuovo corso dell’eroina, bella grintosa e pronta alle emozioni forti d’un tempo: non possiamo che incrociare le dita ed aspettare un mese per iniziare.

L.

– Ultimi post simili:

Vampirella: Volume 3 (2016) 3

Cover di Sergio Fernandez Davila
Cover di Sergio Fernandez Davila

Continua l’avventura della nuova Vampirella, rivestita dalla Dynamite per un nuovo corso di storie affidate alla canadese Kate Leth e disegnate dal giovane Eman Casallos (Jennifer Blood, The Ninjettes).
Ecco a maggio “Vampirella: Volume 3 #3“.

Torna Arabella, la perfida vampira californiana che gestisce la notte delle stelle… intese come star cinematografiche o aspiranti tali.
Al suo oscuro operato si sta avvicinando Vampirella, da poco trasferita a Los Angeles e già invischiata fino al collo nei problemi “vampireschi” locali. Per fermarla, Arabella deve alzare il tiro e quindi le manda contro un mostro… cinematografico!

Uatatatatata!
Uatatatatata!

Nell’unico momento intrigante di un albo blando – come blanda è l’intera saga – ammiriamo la nostra Vampirella affrontare e pestare il celebre mostro del film Cittadino dello spazio (This Island Earth, 1955) di Joseph Newman.
Con calci multipli in stile Chun-Li di Street Fighter, Vampi sdraia il mostrone e si appresta ad affrontare la noia del resto della saga…

L.

– Ultimi post simili:

Vampirella: Volume 3 (2016) 2

Cover di Sergio Dávila
Cover di Sergio Dávila

Come anticipato, la mitica Vampirella apporta dei cambiamenti sostanziosi nella propria vita.
La Dynamite ha affidato alla canadese Kate Leth (nata come fumettista per il proprio blog e poi passata a lavorare in grandi case) il compito di scrivere una storia che traghetti l’eroina in un nuovo ciclo di avventure, disegnate dal giovane Eman Casallos (Jennifer Blood, The Ninjettes).
Abbiamo visto il risultato nel primo numero, e ad aprile tocca al secondo: “Vampirella: Volume 3 #2“.

Siamo nella Los Angeles modaiola di oggi, mille volte più orribile di qualsiasi Transilvania!
Come abbiamo visto nel precedente numero, appena entrata nella sua nuova casa Vampirella scaccia una creatura misteriosa entrata nottetempo: qualcuno gira un video che diventa virale e la nostra eroina si ritrova diva del web.
Questi fenomeni, si sa, durano un battito di ciglia, ma non se una spregiudicata p.r. (esperta di pubbliche relazioni) guida Vampirella nella direzione giusta: ecco che la vampira spaziale si ritrova a fare la la passerella nel proprio costume per la gioia dei partecipanti ad una convention di fumetti.

Altro che cosplayer!
Altro che cosplayer!

Vampirella dà spettacolo di sé, sventa l’attacco di un maniaco e lascia la sala volando via… spiegando le sue enormi ali da pipistrello. Tutta scena per impressionare il pubblico e dare materiale per nuovi video virali.
La nostra eroina diventa la diva del momento ma dovrà stare attenta ad una setta di invasati che agisce nel territorio: loro non danno spettacolo… si limitano ad uccidere!

Una dose massiccia di Vampirella!
Una dose massiccia di Vampirella!

Vampirella si mostra in varie vesti e in vari ambiti, dimostrando che ha ancora tanto da offrire a vari tipi di pubblico: dalle adolescenti morigerate (a cui la Dynamite sta dando immotivatamente la caccia) ai maschietti che apprezzano le belle forme e i costumini succinti.
Vedremo come svilupperà la storia.

L.

– Ultimi post simili:

Vampirella: Volume 3 (2016) 1

Cover di Jay Anacleto
Cover di Jay Anacleto

Il momento è giunto, marzo 2016 è arrivato e – come anticipato – la mitica Vampirella apporta dei cambiamenti sostanziosi nella propria vita.
La Dynamite, regina del pulp a fumetti, affida alla canadese Kate Leth (nata come fumettista per il proprio blog e poi passata a lavorare in grandi case) il compito di scrivere una storia che traghetti l’eroina in un nuovo ciclo di avventure, disegnate dal giovane Eman Casallos (che per la casa ha curato Jennifer Blood e The Ninjettes).
Il risultato è “Vampirella: Volume 3“.

Vampirella2016-1aNon so cosa sia successo prima, Vampirella è inedita da decenni in Italia e ancora non ho iniziato la lettura dell’epoca Dynamite, comunque la nostra Vampi cambia casa, portandosi dietro l’amante licantropo Tristan e il maggiordomo Coleridge. (Mi sa che l’amante lupacchiotto è figlio dei tempi di Twilight!) Su Craiglist comprano una casa stregata a Los Angeles, una casona da film horror tipo quella degli Addams: perfetta dunque per Vampirella!
Indossata la sua solita divisa succinta, all’improvviso un essere mostruoso entra in casa, e una volta inseguito in giardino e fatto fuori Vampi si chiede: sono qui da tre ore e già i guai mi hanno trovato? È proprio così, e non è che l’inizio. Perché un paparazzo l’ha fotografata in veste da vampira e il giorno dopo la nostra eroina è un tormentone nei social media.

La prima reazione di Vampi è di cambiate vestiario per passare inosservata… e si infila un’assurdo vestito che la si nota a chilometri! Va be’, l’ondata di bacchettonismo moralizzatore vuole così e dobbiamo abbozzare.
Vampirella2016-1bPoi i nostri eroi si rivolgono a Juliette Court, una esperta di relazioni pubbliche e “problemi nei social media” che in effetti è davvero la professione del futuro.

Intanto la vampira crudele Slade sta ordendo i suoi piani. Lavora nel mondo del cinema sin dal 1931 e da allora il vampirismo è imperante in quell’ambiente – come testimoniato dalla recente quinta stagione televisiva di American Horror Story – ed è facile supporre che sarà lei la “cattiva” che la nostra vampira preferita dovrà affrontare in questa nuova avventura.

Sarà che mi aspettavo una roba triste e inguardabile, sono invece soddisfatto di questo primo numero: al di là della stupida buffoneria di cambiare vestito, e di avere un amante licantropo, e di un maggiordomo che la chiama Milady – tutta roba romance che con Vampi non c’entra nulla! – al di là di tutto questo, dicevo, è una storia che parte bene e promette di essere divertente, che è l’unica cosa che importi.

L.

– Ultimi post simili:

Aliens vs Vampirella 5 (2016)

Cover di Gabriel Hardman
Cover di Gabriel Hardman

Quinto appuntamento con la saga che fa scontrare le due storiche creature di due storiche case: Aliens della Dark Horse Comics e Vampirella della Dynamite Entertainment.
Il gennaio 2016 si apre con “Aliens vs Vampirella 5“.

Ricordo che la sceneggiatura è di Corinna Bechko (Planet of the ApesStar Wars LegacyLara Croft and the Frozen Omen), mentre i disegni sono di Javier García-Miranda, già autore di Vampirella per la Dynamite.

AliensVampirella5aLa situazione si fa scottante per la nostra Vampirella e il tecnico Lars, intrappolati nei sotterranei di una base marziana costruita su resti di un’antica civiltà vampira, i cui individui riposano in un sonno criogenico.
Uno di loro si è svegliato durante gli scontri tra i nostri e i terribili Aliens, ed ora sembra voler attaccare Vampirella insieme alla Regina Aliena, nata dal ventre della celebre vampira e quindi con parte del patrimonio genetico. Una Alien Queen con le ali da pipistrella non si era mai vista e per questo la Bechko merita di entrare nella hall of fame degli “autori alieni”.

Il vampiro risvegliato si rivela un amico e salva Vampi e Lars dalla Regina, ma certo la fame è tanta… e il collo di Lars è invitante!
Vampi difenderà il suo compagno di sventura ma non sarà facile per tutti difendersi dalla furia della Regina, per nulla disposta a lasciarsi sfuggire uno “spuntino”..

Quando hai fame, come la Regina, anche de "cibo in scatola" va bene!
Quando hai fame, come la Regina, anche de “cibo in scatola” va bene!

Si avvicina la conclusione e la situazione non si è mai sopita sin dal primo numero: davvero una miniserie ottima che omaggia bene due grandi personaggi a fumetti. Spero che il finale sarà spumeggiante.

L.

Restyle per le eroine Dynamite

Jay Anacleto, Cover Variant B
Jay Anacleto, Cover Variant B

Grandi novità in casa Dynamite Entertainment, questo 2016. La regina del pulp ha deciso di prendere le sue tre principali eroine – Red Sonja, Dejah Thoris e Vampirella – e… ri-vestirle! (Sia nel senso di “cambiare il vestito” che di “coprirle”.)
Non so se si tratti di un’opera moralizzatrice o di un tentativo di rinfrescare personaggi che, onestamente, non ne avevano proprio bisogno – visto che sono ancora lì da quarant’anni! – comunque addio agli abitini succinti e alla generose forme in modalità “vedo-non-vedo”: ora le tre eroine sono vestite di tutto punto!

Come si vede in queste foto – prese dal volumone da fumetteria Previews – sono sostanziose le differenze “vestiarie” delle tre prolifiche eroine (le cui pubblicazioni sono praticamente ignote in Italia).
Il bravi Jay Anacleto e Tony Fleecs – già copertinisti di numerose pubblicazioni Dynamite delle tre eroine – hanno curato rispettivamente la Cover Variant B (in alto) e Cover Variant D (in basso) delle imminenti pubblicazioni delle relative testate.

Tony Fleecs, Cover Variant D
Tony Fleecs, Cover Variant D

In arrivo dunque:

  • Red Sonja 1 (gennaio 2016) di Marguerite Bennett
  • Dejah Thoris 1 (febbraio 2016) di Frank J. Barbiere e Francesco Manna
  • Vampirella (Volume 3) 1 (marzo 2016) di Kate Leth ed Eman Casallos

Restate sintonizzati sul blog, per saperne di più.
Intanto, ecco la modella Kim Lee che “spiega” come mai il personaggio di Dejah Thoris abbia tanto successo…

Kim Lee - Dejah Thoris
Kim Lee – Dejah Thoris

L.

Aliens vs Vampirella 4 (2015)

Cover di Gabriel Hardman
Cover di Gabriel Hardman

Quarto appuntamento con l’incredibile saga che fa scontrare le due storiche creature di due storiche case: Aliens della Dark Horse Comics e Vampirella della Dynamite Entertainment.
Questo ottobre è la volta di “Aliens vs Vampirella 4“.

La sceneggiatura è affidata a Corinna Bechko, che ha curato Planet of the Apes per la Boom! Studios e la lunga saga Star Wars Legacy per la Dark Horse Comics: per questa casa sta curando anche la saga Lara Croft and the Frozen Omen.
I disegni sono di Javier García-Miranda, già autore di Vampirella per la Dynamite.

Non si seminano facilmente gli xenomorfi
Non si seminano facilmente gli xenomorfi

Vampirella e Lars continuano la loro fuga nei sotterranei della base marziana, costruzione moderna che in realtà nasconde al suo interno un’antica città dei vampiri i cui abitanti sono tutti in animazione sospesa da tempo immemore.
Ad un certo punto la nostra eroina salva la situazione spiegando un enorme paio di ali: ricordo che nei primissimi anni Settanta le ali le erano state rimosse chirurgicamente e invece reintrodotte dalla Dynamite (in una storia che ancora non ho letto).

E Vampirella mové le alle...
E Vampirella mové le alle…

Non è facile scappare agli Aliens, le energie di Vampi si stanno esaurendo velocemente e non serve a niente dare un’altra “ciucciata” alla giugulare di Lars, che non sta certo messo meglio. Come se non bastasse, i due scoprono che accidentalmente hanno svegliato una antica vampira, molto assetata, e si ritrovano anche con una strana Regina Aliena: nata dalle viscere di Vampirella e quindi… chissà che non ne abbia qualche carattere ereditario!
(Ricordo che sebbene sia biologicamente balzano, sin dai tempi di Alien 3 a volte gli autori hanno amato giocare la carta di xenomorfi mutati a seconda dell’essere che li ha covati.)

Mai infastidire Mamma Aliena!
Mai infastidire Mamma Aliena!

La storia è veloce e ghiotta, con Vampi a suo agio nei panni di eroina pulp, con mille problemi ma dalle mille risorse, e in una parola: lettura ottima e abbondante!

L.

Vampirella: fine di un’epoca (1983)

Cover di Martin Hoffman
Cover di Martin Hoffman

Marzo 1983: dopo quasi quindici anni di onorata carriera, la testata “Vampirella” della Warren Publishing presenta il suo 112° ed ultimo numero.

Non per questo rinuncia alla totale psichedelia delle storie o ai disegni eteri ed evanescenti, che le rendono davvero “datate” negli sfolgoranti anni Ottanta.
Al contrario del solito, stavolta le storie della nostra eroina sono due: una al solito posto, ad inizio rivista – una roba illeggibile scritta probabilmente sotto l’effetto di strane sostanze allucinogene – ed una a chiusura della rivista.

Arti marziali drakuloniane!
Arti marziali drakuloniane!

In questa storia senza titolo, Rich Margopoulos ai testi e Gonzalo Mayo ai disegni ci raccontano di una vacanza ai Caraibi in cui Vampirella e la sua amica Pantha si rilassano su uno yacht. Quando l’imbarcazione viene presa d’assalto da dei pirati malintenzionati, le due donne scatenano la propria “animalità”: Pantha diventa pantera e sbrana chiunque, mentre Vampi diventa pipistrello e comincia a dissanguare ogni collo che trova.
Con questo violento going berserk finale, le due amiche salutano i lettori.

Pantha e Vampirella salutano i loro lettori
Pantha e Vampirella salutano i loro lettori

Dopo questo numero, la Warren Publishing fallisce per bancarotta e i suoi marchi vengono venduti. “Vampirella” viene acquistata dalla Harris Publications che nel 1988 prova a rilanciarla, pubblicando il numero 113 della collana, come se non si fosse interrotta.
Stando al sito Recalled Comics, questo numero – che in realtà si limita a ristampare vecchie storie della Warren – è stato un flop: stampato in pochissime copie, sono tornate tutte alla casa come resa perché in fondo pochi hanno potuto trovarlo. Così è nato un oggetto di collezione: si parla di 100 dollari di valore per una rivista che in realtà non ha alcun valore!

Il rarissimo numero 113
Il rarissimo numero 113

Sembra una chiusura amara per Vampirella – che nel frattempo in Italia continua ad essere praticamente inedita, a parte qualche sparuta apparizione – e invece è solo l’inizio di una nuova vita. Come vedremo la prossima settimana.

Vampirella by Gonzalo Mayo
Vampirella by Gonzalo Mayo

L.