Rat-Man vola nello spazio!

Riporto il comunicato stampa della Panini Comics.

Roma, 7 aprile 2017. Panini Comics presenta un nuovo evento editoriale, realizzato con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). È, infatti, finalmente arrivato il momento di rivelare il progetto misterioso che ha tenuto con il fiato sospeso i fan di Leo Ortolani negli ultimi mesi. C’È SPAZIO PER TUTTI è il nome della nuova graphic novel che il talento di Parma realizzerà dopo La Fine di Rat-Man, la saga attualmente in corso di pubblicazione sull’omonimo bimestrale.

Il nuovo volume viene anticipato da un albo preview, rivelato in anteprima assoluta al Romics, la fiera del fumetto in corso di svolgimento presso la Nuova Fiera di Roma.

Leo Ortolani è stato il gradito ospite a sorpresa di una movimentata conferenza stampa, in cui Paolo Nespoli, il veterano astronauta italiano, ha presentato ai visitatori del Romics “VITA”, la sua terza missione sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), missione nella quale ci saranno anche una serie di esperimenti tutti italiani che vanno dalla biomedicina alle scienze dei materiali.

La graphic novel di Ortolani prende “vita” proprio sulla ISS, nel corso della nuova missione. Tutto sta procedendo nel migliore dei modi nel cosmo, finché sulla stazione spaziale non arriva un certo supereroe della Città senza nome, con tutto quello che ne consegue.

Nel più grande viaggio mai affrontato da Rat-Man ci saranno avventura e divertimento, ma ad andare lontano sarà il fumetto stesso: quando in estate partirà a bordo della Soyuz MS-05 alla volta dell’ISS, Paolo Nespoli porterà infatti con sé una copia dell’albo, che viaggerà per circa sei mesi nello spazio.

“È un onore che va al di là di quello che le parole esprimono poter essere parte di questo progetto”, ha commentato Marco M. Lupoi, direttore publishing Panini. “Io spesso dico nelle riunioni, quando ci sono dei problemi “tranquilli, non stiamo mica mandando l’uomo sulla Luna”. Ma in questo caso ci stiamo andando, beh, davvero vicino…. Leo Ortolani sta disegnando uno dei capitoli più appassionanti della sua carriera, innalzando la sua arte a livelli… spaziali. E noi come Panini siamo orgogliosi di essere parte di questo bellissimo viaggio nel fumetto e nel cosmo”.

“Conoscere Leo Ortolani è stato per me una sorpresa gradita e ringrazio l’ASI che ha promosso – afferma Nespoli – questa idea insieme alla Panini e l’ESA. Le missioni spaziali sono un momento importante per la crescita del genere umano. Ci permettono di fare tutta una serie di cose sulla terra impossibili, così come ci costringono a lavorare al limite delle nostre capacità. Ma non è solo tutta scienza e tecnologia, è anche vita, arte, cultura e piacere. Sarà per me un piacere volare con Rat-Man nello spazio!”

Leo Ortolani presenterà l’anteprima di C’È SPAZIO PER TUTTI al NAPOLI COMICON, che si terrà presso la Mostra d’Oltremare dal 28 aprile all’1 maggio. L’autore sarà presente inoltre, come ospite di Panini Comics, nel corso del Salone Internazionale del Libro di Torino, dal 18 al 22 maggio al Lingotto Fiere. L’uscita del volume è prevista per ottobre.

– Ultimi post simili:

Lanciostory 2192 (aprile 2017)

Cover di Vincente Cifuentes

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Lanciostory in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Lanciostory
(Anno XLIII) n. 2192, 10 aprile 2017

La Battaglia [3] [Tome 3, 03/2014] (prima parte) – di Frédéric Richaud e Gil (Iván Gil Fernández), dal romanzo omonimo del 1997 di Patrick Rambaud (Bompiani 1998)
– Questo fumetto è già apparso nel 2014 nel numero 17 della collana “Historica” (Mondadori)
– TRAMA: Maggio 1809. In seguito all’invasione della Baviera da parte delle truppe dell’Arciduca Carlo, Napoleone reagisce rapidamente, respingendo gli austriaci oltre il confine e prendendo Vienna. Ma per avere il controllo della capitale e vincere, Napoleone deve sconfiggere l’esercito austriaco, che ha distrutto i ponti sul Danubio e si è attestato sulla sponda orientale del fiume, poco distante dalla capitale.
– La saga La bataille è così composta: 1) 2184-2187/2017; 2) 2188-2191/2017
Il giudice. La Repubblica assassinata [2] La banda dei lionesi [Le gang des lyonnais, 04/2016] (quarta ed ultima parte) – di Olivier Berlion
– TRAMA: Lione, primi anni ’70. Il giudice istruttore François Renaud è decisamente fuori dagli schemi. Ex partigiano e ancora legato a coloro che hanno condiviso con lui quella esperienza, veste in modo casual e non bada molto alle regole dell’etichetta. Ma ciò che lo caratterizza maggiormente è che non si lascia condizionare da considerazioni di convenienza politica.
– La saga Le juge è così composta: 1) “Chicago sul Rodano”, 2186-2188/2017
Murderville [2015] (prima parte) – di Vicente Cifuentes
– TRAMA: Sara e Victor, una coppia in crisi, intraprende un viaggio che la porterà a Murderville, un villaggio sconosciuto nel quale una terribile maledizione muoverà i fili per intrappolarli.
Martin Hel: inserto del volume 5, con la fine del 71° capitolo e l’inizio del 72°
– TRAMA: Valeria Vargas, la top model, è morta, uccisa in modo atroce. Ma allora, perché Patrice è sicuro di riconoscerla in quella violoncellista di strada? E perché una giornalista smaliziata come Nina haugen prova la stessa sensazione?
L’ultimo Templare [6] Il cavaliere monco [Le Chevalier manchot, 11/2016] (prima parte) – di Raymond Khoury e Bruno Rocco
– TRAMA: Luglio 1203. Nella Costantinopoli assediata, un gruppo di templari penetra di nascosto nella città per recuperare delle casse contenenti un misterioso tesoro. Durante il cammino per metterlo al sicuro per Antiochia, i templari fanno tappa al monastero di Argee, in Cappadocia. Lì vengono assassinati dai monaci, letteralmente terrorizati dal contenuto delle casse.
– La saga Le dernier templier è così composta: 1) “Il codificatore“, Skorpio 46-49/2010; 2) “Il cavaliere della cripta“, Skorpio 50/2010-1/2011; 3) “Il mistero più antico“, Skorpio 42-45/2011; 4) “Il falco del tempo”, Lanciostory 15-18/2013; 5) “L’opera del demonio”, Lanciostory 33-35/2014
L’ostaggio – di Schreiner e Modugno
Aria [12] Janessandre [Janessandre, 09/1989] (seconda parte) – di Michel Weyland
– TRAMA: Ameronne, immensa isola aldilà dei mari, recentemente scoperta da alcuni marinai. Ameronne, nuovo Eden per conquistatori avidi di potere e ricchezze, luogo sacro per gli indigeni presto ridotti in schiavitù. Per essersi ribellata ancora una volta, Aria si ritrova imbarcata verso questo nuovo continente dove un tempo il dio Janessandre vegliava su strani indiani bianchi.
– La saga di Aria è così composta: 1) “Il piano di Aria”, 2154-2156/2016; 2) “La montagna dei maghi”, 2157-2159/2016; 3) “La settima porta”, 2160-2162/2016; 4) “I cavalieri di Aquarius”, 2163-2165/2016; 5) “Le lacrime della dea”, 2166-2169/2016; 6) “L’anello degli Elfi”, 2170-2173/2016; 7) “Il tribunale dei corvi”, 2174-2176/2016; 8) “Il meridiano di Posidonia”, 2177/2016-2179/2017; 9) “Il combattimento delle dame”, 2180-2182/2017; 10) “Occhio d’angelo”, 2183-2185/2017; 11) “Gli indomabili”, 2186-2190/2017
Beep Beep – di Roger Kettle e Andrew Christine

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

Skorpio 2092 (aprile 2017)

Cover di José Del Nido

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Skorpio in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Skorpio
(Anno XXXXI) n. 2092, 6 aprile 2017

Quintett [2] Storia di Alban Meric [Deuxième mouvement: Histoire d’Alban Méric, 08/2005] (quarta ed ultima parte) – di Frank Giroud e Giulio De Vita / Cyril Bonin
– TRAMA: Ambientata nel 1916, durante la confusa situazione politica e militare greco-macedone creatasi durante la Prima guerra mondiale, la serie narra i fatti drammatici vissuti da quattro personaggi nella zona franca francese in Grecia, due uomini e due donne, appartenenti allo stesso gruppo musicale, il Quintett incaricato di sollevare il morale delle truppe francesi in quella zona.
– La saga è così composta: 1) 2085-2088/2017
Amanda: Corto (sesta parte) – di Robin Wood e Alfredo Falugi, colore di Rinaldi
La locanda dei corsari: Traganarru – di Guillermo Gonzalez e Dani Fano
Gatti ed eroi – di Alessandro Di Virgilio e Alfredo Nocerino
Una fantastica realtà (cinquatreesima parte) – di Eduardo Mazzitelli ed Enrique Alcatena
– TRAMA: Nicias è un figlio naturale dell’Imperatore, nato da una relazione casuale. La madre lo prepara per essere il degno erede del monarca. Terminata la sua formazione, Nicias si mette in viaggio per arrivare alla città imperiale.
Una ballata del mare salato [1967] (ottava ed ultima parte) – di Hugo Pratt
Prede facili [Proies faciles, 01/2017] (ottava ed ultima parte) – di Miguelanxo Prado
Ghigo lo sfigo – di Laura Stroppi

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] IL CAMIONISTA 21 – Fottobello (1982)

Dopo diversi post sulla mitica testata “Il Camionista” della Edifumetto (in seguito Editrice Squalo), ecco un supplemento al numero 21 del novembre 1982, dal titolo “Fottobello“.

Forse qualche mio coetaneo ricorderà il successo della trasmissione televisiva “Portobello” condotta da Enzo Tortora – prima del suo calvario giudiziario – così non stupisce trovare Mario Vergone e i suoi amici intenti a guardare il suo emulo: “Fottobello” condotto da Colomba.
Qui la procace signorina Tiramisù Domenica racconta di essere stata salvata da un incidente grazie ad un solerte camionista di nome Mario, e di volerlo ringraziare in trasmissione: il nostro eroe dunque dovrà entrare nel rutilante mondo degli studi televisivi.

Scambiati gli studi per un bordello, Mario e il suo amico passano a copulare con qualsiasi donna incontrino, senza che questa opponga la minima obiezione…

Esce però fuori che la trasmissione è un trucco della donna e di suo marito per attirare il camionista buon samaritano. Dall’auto infatti sono spariti dei gioielli e la donna è convinta sia stato Mario.
Indagando insieme però il vero colpevole viene acciuffato e così Tiramisù può tener fede al proprio nome…

L.

– Ultimi post simili:

– Ultimi post erotici

John Carter (2017) The End 2

Cover di Juan Doe

La Dynamite continua a colpire al cuore: come Logan, anche l’eroe John Carter viene sbalzato nel futuro per raccontarci un’avventura da anziano. Brian Wood (che abbiamo conosciuto con Aliens: Defiance) ed Alex Cox firmano un gioiello imperdibile: “John Carter: The End 2“, con i particolarissimi disegni di Hayden Sherman.

Dejah Thoris ha attraversato le zone di guerra di Barsoom – quello spettro di città che un tempo, più rigogliosa, lei governava – per raggiungere suo figlio, l’uomo che tutti chiamano Jeddak: imperatore.

Den Thorkar è un dittatore spietato, e ai margini della città si sono formati gruppi armati che cospirano per farlo fuori e riportare la pace su Marte. Tars ne guida uno e quando ritrova il suo vecchio amico John Carter vuole stringere alleanza con lui contro suo figlio.

Intanto nel palazzo imperiale Dejah Thoris viene riconosciuta e trattata da regina quale, in attesa di confrontarsi con quel figlio creduto morto da secoli. L’incontro non è piacevole, l’uomo, il dittatore di Marte, non la tratta da madre: è solo contento che lei e John Carter siano arrivati in tempo… per vedere mentre schiaccia il pianeta sotto i suoi piedi.

Una storia amara e durissima, crepuscolare e splendida: la Dynamite ha creato davvero qualcosa di grosso…

L.

– Ultimi post simili:

Conan the Slayer (2017) 7

Cover di Sergio Dávila

Continua la nuova barbarica avventura del cimmero più famoso del mondo: la Dark Horse Comics presenta “Conan the Slayer 7“.

Conan e i suoi Cosacchi

Cullen Bunn ci guida in una nuova avventura del cimmero, disegnata da Admira Wijaya: “The Devil in Iron, Part I“.

Siamo a Xapur e troviamo Conan a capo dei Cosacchi conosciuti nei numeri precedenti. Più che guidarli in valorose battaglie il nostro eroe li porta all’arrembaggio di ricche navi da depredare: più che barbari ora sono tutti pirati.
Una di queste presenta un carico davvero inaspettato: un gorilla particolarmente belligerante!

Rinunciato ad ogni atmosfera “eroica”, la serie procede stancamente e in pratica questo albo punta tutto sullo scontro fra Conan e il gorilla: sicuramente una bella trovata, con ottimi disegni dinamici, ma forse un po’ pochino per il cimmero. Chissà se nei prossimi numeri arriverà un po’ di trama o Conan continuerà a campare di rendita…

L.

– Ultimi post simili:

Lanciostory 2191 (marzo 2017)

Cover di Luis Royo

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Lanciostory in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Lanciostory
(Anno XLIII) n. 2191, 3 aprile 2017

La Battaglia [2] [Tome 2, 03/2013] (quarta ed ultima parte) – di Frédéric Richaud e Gil (Iván Gil Fernández), dal romanzo omonimo del 1997 di Patrick Rambaud (Bompiani 1998)
– Questo fumetto è già apparso nel 2014 nel numero 17 della collana “Historica” (Mondadori)
– TRAMA: Maggio 1809. In seguito all’invasione della Baviera da parte delle truppe dell’Arciduca Carlo, Napoleone reagisce rapidamente, respingendo gli austriaci oltre il confine e prendendo Vienna. Ma per avere il controllo della capitale e vincere, Napoleone deve sconfiggere l’esercito austriaco, che ha distrutto i ponti sul Danubio e si è attestato sulla sponda orientale del fiume, poco distante dalla capitale.
– La saga La bataille è così composta: 1) 2184-2187/2017
Il giudice. La Repubblica assassinata [2] La banda dei lionesi [Le gang des lyonnais, 04/2016] (terza parte) – di Olivier Berlion
– TRAMA: Lione, primi anni ’70. Il giudice istruttore François Renaud è decisamente fuori dagli schemi. Ex partigiano e ancora legato a coloro che hanno condiviso con lui quella esperienza, veste in modo casual e non bada molto alle regole dell’etichetta. Ma ciò che lo caratterizza maggiormente è che non si lascia condizionare da considerazioni di convenienza politica.
– La saga Le juge è così composta: 1) “Chicago sul Rodano”, 2186-2188/2017
Aria [12] Janessandre [Janessandre, 09/1989] (prima parte) – di Michel Weyland
– TRAMA: Ameronne, immensa isola aldilà dei mari, recentemente scoperta da alcuni marinai. Ameronne, nuovo Eden per conquistatori avidi di potere e ricchezze, luogo sacro per gli indigeni presto ridotti in schiavitù. Per essersi ribellata ancora una volta, Aria si ritrova imbarcata verso questo nuovo continente dove un tempo il dio Janessandre vegliava su strani indiani bianchi.
– La saga di Aria è così composta: 1) “Il piano di Aria”, 2154-2156/2016; 2) “La montagna dei maghi”, 2157-2159/2016; 3) “La settima porta”, 2160-2162/2016; 4) “I cavalieri di Aquarius”, 2163-2165/2016; 5) “Le lacrime della dea”, 2166-2169/2016; 6) “L’anello degli Elfi”, 2170-2173/2016; 7) “Il tribunale dei corvi”, 2174-2176/2016; 8) “Il meridiano di Posidonia”, 2177/2016-2179/2017; 9) “Il combattimento delle dame”, 2180-2182/2017; 10) “Occhio d’angelo”, 2183-2185/2017; 11) “Gli indomabili”, 2186-2190/2017
Martin Hel: inserto del volume 5, con la fine del 71° capitolo e l’inizio del 72°
– TRAMA: Valeria Vargas, la top model, è morta, uccisa in modo atroce. Ma allora, perché Patrice è sicuro di riconoscerla in quella violoncellista di strada? E perché una giornalista smaliziata come Nina haugen prova la stessa sensazione?
Il viandante (ottava ed ultima parte) – di Enrique “Quique” Alcatena
Le bambole di Dania (ottava ed ultima parte) – di Gustavo Schimpp e Diego Garavano
Tirocinio – di Roberto Dal Prà e Antonio Russo Tantaro
L’essere più crudele – di Alessandro Di Virgilio e Spartaco Ripa

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

Skorpio 2091 (marzo 2017)

Cover di Prieto Muriana

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Skorpio in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Skorpio
(Anno XXXXI) n. 2091, 30 marzo 2017

Quintett [2] Storia di Alban Meric [Deuxième mouvement: Histoire d’Alban Méric, 08/2005] (terza parte) – di Frank Giroud e Giulio De Vita / Cyril Bonin
– TRAMA: Ambientata nel 1916, durante la confusa situazione politica e militare greco-macedone creatasi durante la Prima guerra mondiale, la serie narra i fatti drammatici vissuti da quattro personaggi nella zona franca francese in Grecia, due uomini e due donne, appartenenti allo stesso gruppo musicale, il Quintett incaricato di sollevare il morale delle truppe francesi in quella zona.
– La saga è così composta: 1) 2085-2088/2017
Una ballata del mare salato [1967] (settima parte) – di Hugo Pratt
Una fantastica realtà (cinquaduesima parte) – di Eduardo Mazzitelli ed Enrique Alcatena
– TRAMA: Nicias è un figlio naturale dell’Imperatore, nato da una relazione casuale. La madre lo prepara per essere il degno erede del monarca. Terminata la sua formazione, Nicias si mette in viaggio per arrivare alla città imperiale.
La locanda dei corsari: Candele sacre – di Guillermo Gonzalez e Dani Fano
Incontro nella prateria (seconda ed ultima parte) – di Zvonimir Furtinger e Jules
Amanda: Corto (quinta parte) – di Robin Wood e Alfredo Falugi, colore di Rinaldi
Prede facili [Proies faciles, 01/2017] (settima parte) – di Miguelanxo Prado

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

Diabolik ad aprile 2017

Dal 1° aprile 2017
Catena di inganni

Un gruppo di spie internazionali sta ricattando i servizi segreti del Rennert: un prezioso gioiello sarà scambiato con informazioni riservatissime. L’operazione si svolgerà a Clerville, con la supervisione di Ginko. E l’intromissione di Diabolik.

Soggetto: Mario Gomboli e Tito Faraci
da un’idea di Angelo Palmas
Sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Emanuele Barison
Copertina: Matteo Buffagni
Prezzo: euro 2,50

Dal 1° aprile 2017
DK n. 2
La folla – La minaccia

In 64 pagine a colori, altri due capitoli della seconda stagione inedita di DK.

Soggetto di Mario Gomboli
Sceneggiatura di Tito Faraci
Matite di Giuseppe Palumbo
Chine di Gianfranco Giardina
Colori di Andrea Rossetto
Copertina di Giuseppe Palumbo
Colori di copertina di Enrico Pierpaoli
Prezzo: euro 3,50

Dal 10 aprile 2017
Diabolik Ristampa 670
Anno XLI (2002), n. 12
In gara con la morte

Per il grande pilota Marzio Asar partecipare a una gara di auto d’epoca può significare solo portarsi a casa l’ennesima coppa di scarso valore. Eppure vuole vincere, deve vincere: ne va della sua vita. E Diabolik sa apprezzare chi non si arrende.

Soggetto: Sandrone Dazieri
Sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Sergio Zaniboni e Giorgio Montorio
Copertina: Sergio e Paolo Zaniboni
Prezzo: euro 2,50

Dal 20 aprile 2017
Diabolik Swiisss 275
Anno XIII (1974), n. 21
Le ombre del passato

Diabolik può avere paura? Per quanto impensabile, Eva scopre che è proprio così. “Lui” ha paura del castello dei Fersen! Perché? Quale atroce segreto si nasconde fra quelle mura così tetre?

Testi di Angela e Luciana Giussani
Disegni: Sergio Zaniboni e Glauco Coretti
Prezzo: euro 2,50

[Fumetti Erotici] Cimiteria 36 – La principessa delle tenebre (1978)

Trovato fortunosamente il numero 36 (settembre 1978) della mitica testata della Edifumetto “Cimiteria“, dal titolo “La principessa delle tenebre“.
La nostra eroina sta cercando di dimenticare Robby, il figlio partorito da Quasimodo (ingravidato da un alieno) che lei sente come suo, ma ormai è stato rapito e deve metterci una croce sopra. Si sente sola, però, ed è quindi l’occasione giusta per maltrattare il suo umile schiavo.

Cimiteria tratta male Quasimodo solo perché non vuole essere lasciata sola dall’unico uomo che può amarla, in grado cioè di non finire vittime del potere letale della sua vagina. Così dopo la strigliata viene una pratica più piacevole…

Subito dopo il sesso, niente coccole per Quasimodo: la sua bionda signora lo manda via che vuole star sola.

Vede però un’ombra in giardino che si scopre essere una donna in fuga, emaciata fino quasi alla morte. È sfuggita a un signore locale che tiene segregate donne in cantina per la sua personale perversione: si eccita con le donne morenti, e vuole possederle nel loro ultimo anelito di vita.

Purtroppo l’albo finisce sul più bello: chissà se troverò mai il numero in cui continua la storia di questa strana perversione.

L.

– Ultimi post su Cimiteria:

– Ultimi fumetti erotici: