Army of Darkness / Xena (2017) 5

Cover di Kyle Strahm

Quinto appuntamento per “Army of Darkness / Xena Warrior Princess: Forever… and a day“, scritto da Scott Lobdell e disegnato da Elliot Fernandez.
Riuscirà la faccia di schiaffi per eccellenza ad ammorbidire la guerriera dal manico di scopa perennemente infilato nel principesco sedere?

Ormai la battaglia contro i Deadites ha assunto proporzioni apocalittiche ma Xena non ha alcuna voglia di chiamare in soccorso Ash, il quale… passa cinquant’anni ad aspettare che la guerriera lo chiami per aiutarla!
Invecchiato, ma senza aver perso il suo ascendente sulla cassiera del suo market, Ash finalmente è invocato da Xena e i due potranno impegnarsi contro i mostri… che però nel frattempo si sono organizzati in clan barbarici!

Non rimane che attendere il sesto ed ultimo episodio.

L.

– Ultimi post simili:

Diabolik 841 (2017) Il vero e il falso

Cover di Matteo Buffagni

Nuovo Diabolik di marzo, un inedito firmato dal decano Mario Gomboli con Licia Ferraresi.

Al Museo Antropologico di Clerville viene ospitata una mostra, in collaborazione con il Museo Centrale del Narbistan, sulla regina Eridia e sul suo ricchissimo corredo funerario. Però c’è una polemica in corso: dati i grandi problemi di traffico di antichità, il Narbistan ha concesso di esporre solamente copie dei pezzi originali, e questo non è piaciuto ai giornalisti.

La mostra viene organizzata con i migliori sistemi di sicurezza, gestiti personalmente da Ginko: lui sì che è un esperto, visto che non è mai riuscito a impedire un solo furto in tutta la sua carriera! (Perché non l’hanno ancora mandato a dirigere il traffico, data la sua manifesta incapacità?)
Data la sicurezza impenetrabile, Diabolik entra come se nulla fosse perché sa che quando c’è Ginko in giro tutto è molto più facile. Però uno dei pezzi della collezione – che si merita l’illustrazione di copertina dell’albo – ha una particolarità: malgrado quando dichiarato alla stampa… è un pezzo originale!

Non l’ha raccontata giusta Tanja Shalova, l’organizzatrice del Narbistan disegnata come la Brigitte Nielsen di Rocky IV, che ha messo in piedi tutto l’affare per rubarsi i tesori della propria patria, lei e la sua banda. Ma ovviamente non hanno fatto i conti con Diabolik, che già aveva predisposto tutto come sempre in forte anticipo. Perché lui sa sempre tutto e ha pensato sempre tutto prima.
Mentre Ginko fa quello che fa da quasi sessant’anni – brancolare nel buio e fare figuracce – il re del terrore si arricchisce un po’ di più: che ci farà con tutti ‘sti soldi?

Scheda etrusca:

Soggetto: Mario Gomboli e Licia Ferraresi
Sceneggiatura: Roberto Altariva
Disegni: Riccardo Nunziati e Jacopo Brandi
Copertina: Matteo Buffagni

L.

Progetto VINTAGEROTIKA

Ulula secondo Emanuele Taglietti

Riporto il comunicato stampa di un’iniziativa imperdibile per tutti gli amanti dei Fumetti Erotici italiani.

COMUNICATO STAMPA VINTAGEROTIKA

Il progetto Vintagerotika di Annexia ripropone i generi e i personaggi più rappresentativi delle principali testate erotiche a fumetti dei pocket sexy vintage italiani, testate principalmente prodotte dagli editori Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon dagli anni Sessanta in poi, ben radicate nell’immaginario collettivo italiano, con NUOVE STORIE INEDITE. Gli autori coinvolti sono nomi noti al pubblico dei lettori di fumetto. Copertine, storie e disegni sapranno soddisfare il gusto degli appassionati in modo molto eterogeneo, senza però tradire l’essenza vintage del progetto e, soprattutto, il carattere stesso dei personaggi.

Ogni albo (formato pocket 13×18 cm – 40 pagine cadauno) della rosa dei personaggi proposti conterrà anche un breve saggio critico e la cronologia della testata.

I personaggi della prima fase del progetto sono le più famose antieroine dell’horror-sexy made in Italy: Zora la vampira (Stefano Fantelli e Giovanni Talami, copertina di Marco Turini), Ulula (Paolo Di Orazio e Marco Turini, copertina di Emanuele Taglietti) e Lucifera (Fabio Celoni e Alex Horley).

In caso di superamento del GOAL del crowdfunding di 5.500 euro, verrà aggiunto un nuovo albo GRATIS per tutti i donatori, un nuovo personaggio per ogni nuovo obbiettivo di 1.250 €, e saranno nell’ordine: Jacula (Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, copertina di Andrea Jula), Belzeba (Emiliano Pagani e Alessandro Scacchia, copertina di Daniele Caluri), Cimiteria (Nestore Del Boccio, copertina di Fabio Celoni), Sukia (Davide Barzi e Maurizio Rosenzweig, copertina di Andrea Bulgarelli), Naga la maga (autori a sorpresa) e Yra la vampira (autori a sorpresa).

Se il crowdfunding non avrà successo, tutte le donazioni torneranno ai donatori entro una settimana lavorativa.

LINK DEL CROWDFUNDING:

https://www.indiegogo.com/projects/vintagerotika-sex-comics/x/15161501#/

SITO WEB DEL PROGETTO:

http://lacadelavega.wixsite.com/annexia

PAGINA FACEBOOK DI ANNEXIA

https://www.facebook.com/annexiaweb/

VIDEO DI VINTAGEROTIKA

Skorpio 2088 (marzo 2017)

Cover di Alfredo Falugi

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Skorpio in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Skorpio
(Anno XXXXI) n. 2088, 9 marzo 2017

Amanda: Corto (seconda parte) – di Robin Wood e Alfredo Falugi, colore di Rinaldi
Il concilio degli alberi [Le concile des arbres, 04/2016] (quarta parte) – di Pierre Boisserie e Nicolas Bara
– TRAMA: Sperduto nel bel mezzo di una foresta, un orfanotrofio per bambini è teatro di fenomeni molto strani. Tutte le sere, a mezzanotte, i suoi giovani ospiti entrano in trance, come fossero posseduti. Mandati dal Ministero pubblico degli affari privati, Casimir Duprè e Artemis D’Harcourt, due agenti specializzati nel paranormale, condurranno un’indagine per capire le ragioni di questi inquietanti avvenimenti.
Giusto tra i giusti – di Alessandro Di Virgilio ed Enrico Folli
Prede facili [Proies faciles, 01/2017] (quarta parte) – di Miguelanxo Prado
Una fantastica realtà (quarantanovesima parte) – di Eduardo Mazzitelli ed Enrique Alcatena
– TRAMA: Nicias è un figlio naturale dell’Imperatore, nato da una relazione casuale. La madre lo prepara per essere il degno erede del monarca. Terminata la sua formazione, Nicias si mette in viaggio per arrivare alla città imperiale.
Quintett [1] Storia di Dora Mars [Premier mouvement: Histoire de Dora Mars, 08/2005] (quarta ed ultima parte) – di Frank Giroud e Giulio De Vita / Cyril Bonin
– TRAMA: Ambientata nel 1916, durante la confusa situazione politica e militare greco-macedone creatasi durante la Prima guerra mondiale, la serie narra i fatti drammatici vissuti da quattro personaggi nella zona franca francese in Grecia, due uomini e due donne, appartenenti allo stesso gruppo musicale, il Quintett incaricato di sollevare il morale delle truppe francesi in quella zona.
Una ballata del mare salato [1967] (quarta parte) – di Hugo Pratt

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

AmeriKarate 1 (2017) Footlose marziale!

Cover di Devin Roth

Il marzo del 2017 è contrassegnato dalla nascita della più grande tamarrata a fumetti che si ricordi: era dagli anni Ottanta che le arti marziali non erano così orgogliosamente cialtrone!
La ActionLab Danger Zone presenta: “AmeriKarate” 1, che è esattamente quello che sembra!

Spero ricordiate lo storico film Footloose (1984), che ha conosciuto un ridicolo e inutile remake nel 2011: be’, questo fumetto è una… reinterpretazione marziale della storia!

«Now I gotta cut loose… Footlose…»

Il lottatore Sam arriva in una cittadina per dissetarsi e scopre che il sindaco del luogo ha vietato l’uso di qualsiasi arte marziale in paese: che gli stranieri stiano lontani, con i loro Artigli di Tigre e Wu Tang Clan vari!
Così Sam si rinchiude in una stalla e di notte… lascia libero il suo karate.

«Lose your blues, everybody cut footloose»

Colto sul fatto, Sam dimostra che oltre al karate conosce l’antico stile dello… “Esci-Tette”!

Antica tecnica marziale nota come “Esci-Tette”

Ma il passato è sempre difficile da lasciarsi alle spalle, e nella città arriva un nemico crudele, pronto ad affrontare Sam all’ultimo sangue. Lo scontro sarà durissimo ma non è che l’inizio: bandito dalla città che odiava il karate, Sam inizia il suo viaggio di vendetta.

Che dire? Capolavoro di cazzonaggine cialtrona, si ride di pancia e si applaude a spella-dita: cosa volete di più?

L.

X-23 (20008) Da Mercury agli X-Force

Cover di Paco Medina
Cover di Paco Medina

In omaggio alla “nuova” X-23, nei cinema con il film Logan, è il momento di saperne di più su questo personaggio.

logan_banner

Abbiamo conosciuto le origini, il tentativo di vivere nel mondo “normale”, l’arrivo alla scuola di Xavier e la relativa gavetta: nel 2007 X-23 – o Laura X, il clone di Wolverine – è pronta a conquistarsi il suo ben meritato spazio nell’X-Universe.

X-23 pronta all'azione, secondo Paco Medina
X-23 pronta all’azione, secondo Paco Medina

L’occasione arriva quando viene rapita la sua amica Mercury: i cattivi vogliono carpirle la mutazione della pelle al mercurio per darla a mostroni senza pelle, ma di questi deliri Marvel poco importa.

Cover di Paco Medina
Cover di Paco Medina

Quel che importa è che Mercury è la prima persona con cui Laura cerca di aprirsi, è la prima amica a cui fa capire – quasi senza parole – che forse potrebbe sentire qualcosa per Fauno, anche se essendo una macchina da guerra creata in laboratorio l’ha resa un po’ incerta sui propri sentimenti.
Quando Mercury viene rapita, Laura non ci pensa due volte a partire per una missione di soccorso non autorizzata dalla antipatica Emma Frost: Fauno è subito con lei.

Lo scontro è caciarone e i sentimenti di Laura non vengono certo affrontati: è un elemento che rimane “in frigo” per magari futuri sviluppi.

La “notorietà” acquisita fa sì che il personaggio venga promosso nel particolarissimo modo che ha la Marvel di gestire i propri personaggi a cui tiene di più: sparge loro apparizioni ovunque…
Così X-23 comincia a fare capolino ovunque, passando dalla sua testata “New X-Men” a “X-Men: Endangered Species”, passando per “World War Hulk: X-Men” e addirittura ha l’onore di fare capolino nella testata-madre “X-Men”.

X-23 secondo Skott Young in The Quest For Magik 4 ()
X-23 secondo Skott Young (da “New X-Men” n. 41, ottobre 2007)

Partecipa all’infinito ciclo “Messiah Complex” ma tutto questo significa in soldoni tutto il contrario di quanto possa apparire: l’essere stata “promossa” ha fatto sì che X-23 diventi semplicemente un’altra pedina nell’infinita scacchiera Marvel. È una comparsa d’eccezione… ma pur sempre comparsa.
Appare in una vignetta, dice due frescacce e per decine di pagina non la si vede più… Questa è la carriera in casa Marvel!

Cover di Clayton Crain
Cover di Clayton Crain

Il passo successivo è l’entrata nella X-Force, il gruppo segreto – va be’, è il segreto di Pulcinella! – che Ciclope riporta in vita per uccidere un cattivone che fa tante cose confuse e noiose. Questa X-Force del 2008 è composta da Wolverine, Warpath, Wolfsbane… ma che è, il club delle “W”?
Comunque chiude il ciclo X-23, per l’occasione trasformata in cecchino.

Gli strepitosi e spettacolari disegni di Clayton Crain sono l’unico elemento da citare di questa noiosa e confusionaria saga. Il suo tratto è una gioia per gli occhi ma la storia è davvero deprimente: secondo voi una bonacciona come la Marvel permetterebbe a dei supereroi bonaccioni come gli X-Men di ammazzare la gente? Secondo voi la minorenne X-23, sebbene clone creato in laboratorio, avrebbe carta bianca dalla Casa delle Idee Buoniste per uccidere con un colpo in testa un cattivone?

Il risultato è che sia la saga Angeli e demoni che la successiva Vecchi fantasmi è tutta roba marvellosa in cui ci si promette morte a palate ma non si ammazza nessuno. Tutta fuffa.

Lotta con stile, secondo Mike Choi
Lotta con stile, secondo Mike Choi

Da segnalare il tentativo di sacrificio di X-23. Quando alla fine di Vecchi fantasmi viene infettata dal virus Legacy, corre subito a gettarsi in una vasca di metallo fuso – perché evidentemente si trovano ad ogni angolo di strada, in America! – e lo fa tuffandosi di spalle… così da citare tanto Terminator 2 che Alien 3.
Tranquilli, tutto finisce a tarallucci e vino…

X-23 infettata secondo Mike Choi
X-23 infettata secondo Mike Choi

A questo punto del viaggio è chiaro che X-23 è stata rovinata dall’essere stata promossa: è una comparsa che ogni tanto fa capolino e dice una stupidata, e questo dopo averla vista crescere in modo potente è davvero un peccato. Spero che nelle storie successive si riesca a valorizzarla meglio…

Scheda Etrusca:

La caduta di Mercury (Mercury Falling, 1-4)
scritta da Craig Kyle e Christopher Yost, disegnata da Paco Medina
“New X-Men” dal n. 33 (febbraio 2007) al n. 36 (maggio 2007)
in Italia: “X-Men Deluxe” dal n. 154 (febbraio 2008) al n. 156 (aprile 2008)
Traduzione di Pier Paolo Ronchetti

Angeli e demoni (Angels and Demons, 1-5)
scritta da Craig Kyle e Christopher Yost, disegnata da Clayton Crain
“X-Force” (v3) dal n. 1 (aprile 2008) al n. 5 (settembre 2008)
in Italia: “X-Men Deluxe” dal n. 166 (gennaio 2009) al n. 169 (aprile 2009)
Traduzione di Pier Paolo Ronchetti
ristampata in “Super-Eroi: le grandi saghe” n. 100, febbraio 2011
ristampata in “Collezione 100% Marvel Best” n. 48, maggio 2013

Vecchi fantasmi (Old Ghosts, 1-4)
scritta da Craig Kyle e Christopher Yost, disegnata da Mike Choi
“X-Force” (v3) dal n. 7 (novembre 2008) al n. 10 (febbraio 2009)
in Italia: “X-Men Deluxe” dal n. 172 (luglio 2009) al n. 175 (ottobre 2009)
Traduzione di Pier Paolo Ronchetti
ristampata in “Collezione 100% Marvel Best” n. 50, agosto 2013

L.

– Ultimi post simili:

Lanciostory 2187 (marzo 2017)

Cover di Weyland
Cover di Weyland

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Lanciostory in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Lanciostory
(Anno XLIII) n. 2187, 6 marzo 2017

La Battaglia [1] [Tome 1, 03/2012] (quarta ed ultima parte) – di Frédéric Richaud e Gil (Iván Gil Fernández), dal romanzo omonimo del 1997 di Patrick Rambaud (Bompiani 1998)
– Questo fumetto è già apparso nel 2014 nel numero 17 della collana “Historica” (Mondadori)
– TRAMA: Maggio 1809. In seguto all’invasione della Baviera da parte delle truppe dell’Arciduca Carlo, Napoleone reagisce rapidamente, respingendo gli austriaci oltre il confine e prendendo Vienna. Ma per avere il controllo della capitale e vincere, Napoleone deve sconfiggere l’esercito austriaco, che ha distrutto i ponti sul Danubio e si è attestato sulla sponda orientale del fiume, poco distante dalla capitale.
I giorni felici [2] [Expo 58, 08/2015] (prima parte) – di Éric Warnauts e Raives (Guy Servais)
– TRAMA: Primavera 1958. La prima esposizione universale del dopoguerra si apre a Bruxelles. Il mondo aspira alla pace. Ma le tensioni tra est e ovest sono molto presenti e i popoli coloniali reclamano l’indipendenza. Bernadette, la giovane meticcia, si impegna a favore del popolo algerino e Thomas, suo padre, è di nuovo travolto dagli eventi.
Marc Márquez: la storia di un sogno [4] [Marc Márquez: la historia de un sueño] (prima parte) – di Isidro Sánchez e Belén Ortega
Martin Hel: inserto del volume 5, con la fine del 65° capitolo e l’inizio del 67°
– TRAMA: Un luogo comune afferma che il mondo è bello perché è vario… Perché ti può presentare gente come Roger Levy Gaudet, che si accontenta sempre di quello che ha… e tipi come Allan, capaci di cedere alle lusinghe dell’amico Grandier e alle sue strane magie, pur di avere potere.
Il giudice. La Repubblica assassinata [1] Chicago sul Rodano [Chicago-sur-Rhône, 05/2015] (seconda parte) – di Olivier Berlion
– TRAMA: Il 3 luglio 1975 il giudice Renaud è ucciso davanti al suo domicilio da uomini mascherati. Quarant’anni più tardi il mistero resta fitto: sei giudici si sono succeduti durante diciotto anni di istruttoria, decine di testimoni sono stati interrogati, ma non si è mai trovato e tanto meno provato niente. La morte del giudice di Lione, primo magistrato della V repubblica a venire assassinato, resterà per sempre uno dei grandi casi della seconda metà del XX secolo.
Il viandante (quarta parte) – di Enrique “Quique” Alcatena
Le bambole di Dania (quarta parte) – di Gustavo Schimpp e Diego Garavano
Aria [11] Gli indomabili [Les indomptables, 10/1988] (prima parte) – di Michel Weyland
– TRAMA: Aria vuole liberare un Taurok catturato da dei cacciatori e incatenato nell’arena di Orquerolles. Ma prima di passare all’azione, Aria deve riprendere le forze.
– La saga di Aria è così composta: 1) “Il piano di Aria”, 2154-2156/2016; 2) “La montagna dei maghi”, 2157-2159/2016; 3) “La settima porta”, 2160-2162/2016; 4) “I cavalieri di Aquarius”, 2163-2165/2016; 5) “Le lacrime della dea”, 2166-2169/2016; 6) “L’anello degli Elfi”, 2170-2173/2016; 7) “Il tribunale dei corvi”, 2174-2176/2016; 8) “Il meridiano di Posidonia”, 2177/2016-2179/2017; 9) “Il combattimento delle dame”, 2180-2182/2017; 10) “Occhio d’angelo”, 2183-2185/2017

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

Skorpio 2087 (marzo 2017)

Cover di Aboy
Cover di Aboy

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Skorpio in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Skorpio
(Anno XXXXI) n. 2087, 2 marzo 2017

Riconquiste [4] La morte di un re [La mort d’un roi, 09/2016] (quarta ed ultima parte… che si erano scordati!) – di Sylvain Runberg e François Miville-Deschênes
Amanda: Corto (prima parte) – di Robin Wood e Alfredo Falugi, colore di Rinaldi
Il concilio degli alberi [Le concile des arbres, 04/2016] (terza parte) – di Pierre Boisserie e Nicolas Bara
– TRAMA: Sperduto nel bel mezzo di una foresta, un orfanotrofio per bambini è teatro di fenomeni molto strani. Tutte le sere, a mezzanotte, i suoi giovani ospiti entrano in trance, come fossero posseduti. Mandati dal Ministero pubblico degli affari privati, Casimir Duprè e Artemis D’Harcourt, due agenti specializzati nel paranormale, condurranno un’indagine per capire le ragioni di questi inquietanti avvenimenti.
Prede facili [Proies faciles, 01/2017] (terza parte) – di Miguelanxo Prado
Una fantastica realtà (quarantottesima parte) – di Eduardo Mazzitelli ed Enrique Alcatena
– TRAMA: Nicias è un figlio naturale dell’Imperatore, nato da una relazione casuale. La madre lo prepara per essere il degno erede del monarca. Terminata la sua formazione, Nicias si mette in viaggio per arrivare alla città imperiale.
Una ballata del mare salato [1967] (terza parte) – di Hugo Pratt
Quintett [1] Storia di Dora Mars [Premier mouvement: Histoire de Dora Mars, 08/2005] (terza parte) – di Frank Giroud e Giulio De Vita / Cyril Bonin
– TRAMA: Ambientata nel 1916, durante la confusa situazione politica e militare greco-macedone creatasi durante la Prima guerra mondiale, la serie narra i fatti drammatici vissuti da quattro personaggi nella zona franca francese in Grecia, due uomini e due donne, appartenenti allo stesso gruppo musicale, il Quintett incaricato di sollevare il morale delle truppe francesi in quella zona.

Buona lettura 😉

L.

– Ultimi post simili:

X-23 (2007) Bersaglio X

Cover di Mike Choi
Cover di Mike Choi

In omaggio alla “nuova” X-23, nei cinema con il film Logan, è il momento di saperne di più su questo personaggio.

logan_banner

X-23, concepita in laboratorio clonando cellule di Wolverine e partorita da una donna umana, l’abbiamo vista fuggire nella neve dopo un bagno di sangue in Innocenza perduta (2005), poi quando Logan le telefona per invitarla alla scuola di Charles Xavier – dove inizierà la sua gavetta con il nome di Laura X – la ragazza è seduta su un porticciolo a San Francisco. Cos’è successo dopo la sua fuga dal laboratorio?
Visto che nel 2006 il personaggio di Craig Kyle e Christopher Yost prende piede nella testata “New X-Men”, i due autori con il 2007 decidono che è il momento di colmare quella lacuna: è il momento di raccontare la storia che ci spieghi cos’ha fatto X-23 prima di arrivare alla scuola di Xavier.

In diretta dal passato di X-23
In diretta dal passato di X-23

Il risultato è la miniserie in solitaria Target X, che la consueta Panini Comics porta nel novembre dello stesso anno con il titolo Bersaglio X.

Cover di Mike Choi
Cover di Mike Choi

Gli splendidi disegni di Mike Choi ci regalano una adolescente Laura che si ritrova legata davanti a Capitan America e Daredevil: l’uomo dalla tutina senza vergogna e l’uomo senza paura del ridicolo la guardano accigliati e vogliono che la ragazzina racconti la sua storia e perché abbia fatto quel che ha fatto.
Così con un lungo flashback incrociato ripassiamo le origini di X-23 ma conosciamo anche nuovi personaggi assenti nella precedente saga, come Kimura: un altro personaggio invincibile del noioso universo della Casa delle Idee Confuse. La donna ha la pelle invincibile e quindi è l’unica che può tenere a bada Laura, ma finalmente andiamo alla storia mancante.

Fuggita dal laboratorio, X-23 si ricorda di sua zia, la sorella della madre che una volta ha aiutato liberando sua figlia presa in ostaggio da un maniaco. Questo evento raccontato in Innocenza perduta torna utile, perché così Laura bussa alla porta della zia e fa conoscenza della cugina, iniziando una classica situazione da serie televisiva americana: il protagonista dai talenti nascosti che cerca di trovare un equilibrio vivendo in una normale famiglia, con tanto di adolescente problematica al seguito.

Cover di Mike Choi
Cover di Mike Choi

Immancabile la scena della scuola, dei vestitini provocanti che alle adolescenti piacciono tanto, e giù tutto il repertorio canonico: comunque tutta roba scritta bene e godibilissima.

Se la narrativa americana ci ha insegnato qualcosa è che non si sfugge mai al proprio passato, così un giorno arrivano Kimura e soldatini sparsi a portare l’inferno nella casa di San Francisco, e per la nostra Laura sarà difficile salvare i parenti ed affrontare la donna dalla pelle d’acciaio.

Al di là dei noiosi moralistici vaneggiamenti di Capitan America, la vera conclusione della storia è lo scontro fra X-23 e Wolverine: finalmente le due Weapon si incontrano! Il nostro ghiottone preferito convince la ragazza ad entrare nella scuola di Xavier per controllare i suoi poteri, e così la storia si riallaccia a quello che la testata “New X-Men” sta già raccontando da un anno.

I due "ghiottoni" a confronto"
I due “ghiottoni” a confronto”

Una storia godibilissima che si può leggere anche senza conoscere l’assurdamente complesso universo Marvel, perché Kyle e Yost scrivono così dannatamente bene che entri subito nella vicenda e ti lasci innamorare dei personaggi, anche quando la vicenda abbonda forse un po’ troppo di stereotipi rispetto alle produzioni precedenti.
Ormai X-23 sta crescendo, e proseguiamo questo viaggio fino alla sua età adulta… quando sostituirà il “padre” nel ruolo di ghiottona!

Scheda Etrusca:

Bersaglio X (Target X, 1-6)
scritta da Craig Kyle e Christopher Yost, disegnata da Mike Choi
In Italia: “Collezione 100% Marvel” n. 58 (novembre 2007)
Traduzione di Andrea Plazzi
ristampata in “Marvel Best Seller” n. 15, luglio 2014

L.

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] Maghella 11 – Che ti venisse un tartaro (1974)

maghella11

Continua il viaggio di “Maghella” – edito da Vanda ePublishing – ma davvero non ha più senso proseguire la lettura: non esiste trama, ma solo una sequenza ininterrotta di situazioni “favolistiche” a casaccio che permettono alla protagonista di svestirsi. Visto che è solo quest’ultima parte che conta, tanto vale limitarmi a riportare qualche sequenza frizzante da questo nono numero.

maghella11a

maghella11b

maghella11c

maghella11d

L.

– Ultimi post su Maghella:

– Ultimi fumetti erotici: