Lanciostory 2164 (settembre 2016)

Cover di Weyland
Cover di Weyland

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Lanciostory in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Lanciostory
(Anno XLII) n. 2164, 26 settembre 2016

Dago: Il brutto (seconda parte) – di Robin Wood e Marcelo Borstelmann
– TRAMA: Dago incontra il Brutto, un ragazzo sfigurato che pesca per vivere: sulla costa tutti lo conoscono di vista ma nessuno sa nulla di concreto su di lui.
La Banca [1] 1815-1848 [Première génération 1815-1848: l’initié de Waterloo, 04/2014] (terza ed ultima parte) – di Pierre Boissiere e Julien Maffre
– TRAMA: 1815. A Londra, Nathan Rothschild realizza un incredibile colpo in borsa facendo credere alla vittoria di Napoleone a Waterloo. Questo primo delitto di aggiotaggio della storia finanziaria permette a Charlotte de Saint Hubert e a suo fratello Christian di capire che è il denaro a dirigere il mondo… aristocratico senza soldi essendo fuggiti dalla Rivoluzione francese, saranno i primi di una lunga dinastia familiare che dall’inizio del XIX secolo alla fine del XX sarà coinvolta, nel bene e nel male, dal mondo della finanza.
Aria [4] I cavalieri di Aquarius [Les chevaliers d’Aquarius, 02/1984] (seconda parte) – di Michel Weyland
– TRAMA: Armature viventi, mostri squamati, Aria è paralizzata dal terrore. Guerriera feroce, eppure costretta a lottare anima e corpo contro il male, Aria ha paura. Paura dell’acqua. Dell’acqua apparentemente tranquilla di un lago, dal quale escono misteriose creature dall’aspetto ripugnante, dotate di artigli affilati e terribilmente crudeli.
– La saga di Aria è così composta: 1) “Il piano di Aria”, 2154-2156/2016; 2) “La montagna dei maghi”, 2157-2159/2016; 3) “La settima porta”, 2160-2162/2016
Martin Hel: inserto del volume 5, con la fine del 39° capitolo e l’inizio del 40°
– TRAMA: No, Martin Hel non si è scandalizzato. Sa benissimo che ci sono tanti tipi d’amore e che quello tra Sandrine e Genevieve era vero e sentito come qualsiasi altro… Se si sente a disagio, quindi, non è per questo… ma per altri tre problemi.
L’ambulanza 13 [5] Le piume di ferro [Les plumes de fer, 11/2014] (quarta ed ultima parte) – di Patrice Ordas ed Alain Mounier
– TRAMA: 1914. Il tenente Louis-Charles Boutelop è momentaneamente a Parigi e presta servizio all’ospedale militare. Da lì viene trasferito nel settore dei Vosgi per volere di suo padre, deputato e tenente colonnello. Stanco delle continue lamentele dei superiori del figlio. In quel settore, abbastanza tranquillo, ci sonoo dei medici americani da addestrare all’arte della chirurgia di guerra.
– La saga L’ambulance 13 è così composta: 1) 35-38/2011; 2) “Nel nome degli uomini”, 37-40/2012; 3) “Gente coraggiosa”, 36-38/2014; 4) “Morte senza nome”, 39-41/2014
Hippolyte Fynn [3] Ritorno di fiamma [Retour de flamme, 06/1990] (seconda parte) – di José-Louis Bocquet e Philippe Berthet
– TRAMA: Una nuova indagine per l’investigatore privato più richiesto di Hollywood. Una storia che affonda le radici in antichi rancori e oscuri omicidi e che porterà Hippolyte Fynn e la sua affascinante assistente Connie a indagare tra il Connecticut e il mare, in una lussuosa ed esclusiva crociera a bordo dello yacht del magnate Bishop.
– La saga è così composta: 1) “Il privato di Hollywood”, 2157-2159/2016; 2) “America”, 2160-2162/2016
La scimmia: Il trafficante (terza parte) – di Ricardo Ferrari e Sergio Ibañez
– TRAMA: Nella giungla africana, Francisco – un trafficante di animali – e Nina, proprietaria di una piccola nave da carico, stanno assurdamente fuggendo da un misterioso scimpanzé, che sembra in possesso di conoscenze e capacità di combattimento decisamente superiori a quelle di un animale.
WW 2.2 [6] Cane giallo [Chien jaune, 08/2013] (quinta ed ultima parte) – di Luca Blengino e Pasquale Del Vecchio
– TRAMA: Cina. Primavera del 1943. Il sottotenente Hayward dell’US Army, viene assegnato come interprete al colonnello Taylor, suo zio, comandante della legazione americana a Pechino. I russi premono in Manciura e l’arrivo delle truppe cinesi è imminente. La legazione americana si prepara a lasciare la città, ma la popolazione di Pechino si solleva e durante i tumulti il colonnello Taylor viene ucciso.
– La saga è così composta: 1) “La battaglia di Parigi”, 2143-2146/2016; 2) “Operazione Felix”, 2147-2149/2016; 3) “Secret Service”, 2150-2152/2016; 4) “Uccidete Vassili Zaïtsev”, 2153-2155/2016; 5) “Una odissea siciliana”, 2156-2159/2016
Beep Beep – di Roger Kettle e Andrew Christine

Buona lettura😉

L.

– Ultimi post simili:

Skorpio 2064 (settembre 2016)

Cover di Philan
Cover di Philan

Ecco cosa presenta il settimanale a fumetti Skorpio in edicola da alcuni giorni grazie ad Editoriale Aurea.

Skorpio
(Anno XXXX) n. 2064, 22 settembre 2016

Joan: Fuga (seconda parte) – di Robin Wood e Carlos Pedrazzini
– TRAMA: Joan si trova ancora nel campo di sterminio di Auscwitz, e viene avvicinato da un sacerdote per organizzare una fuga per quattro prigionieri.
Wheeling: Posto del teschio [Fort Wheeling, 01/1976] (terza parte) – di Hugo Pratt
Una fantastica realtà (venticinquesima parte) – di Eduardo Mazzitelli ed Enrique Alcatena
– TRAMA: Discendente da parte di madre di una famiglia aristocratica inglese, Ulysses Lean non ha mai conosciuto suo padre. Contro la propria volontà, viene mandato in America per badare agli affari di famiglia. Prima di affrontare il mare, conosce Ramplint e un gruppo di vecchi marinai, che gli raccontano delle meraviglie dell’oceano, nonché la leggenda di Cento Tempeste, un marinaio che entrava senza paura nel cuore delle tormente e che aveva lo stesso nome di suo padre.
Alter Ego [8] Teehu [Teehu, 11/2013] (terza parte) – di Pierre-Paul Renders ed Efa (Ricard Fernandez)
– TRAMA: Sono passati tre anni dalla rivelazione al mondo intero dell’esistenza di Alter Ego. Tra gli esseri umani che sono stati concepiti nello stesso momento, una connessione che collega uomini e donne di ogni angolo del pianeta e rende il loro destino interdipendente.
– La saga è così composta: 1) “Camille”, 42-44/2015; 2) “Fouad”, 45-47/2015; 3) “Darius”, 48-51/2015; 4) “Park”, 52/2015-2027/2016; 5) “Noah”, 2028-2031/2016; 6) “Jonas”, 2032-2035/2016; 7) “Ultimatum”, 2036-2039/2016
Borsa umana [3] [Tome 3, 04/2016] (quarta ed ultima parte) – di Xavier Dorison e Thomas Allart
– TRAMA: In questo mondo di domani gli individui più efficienti della società possono farsi quotare in borsa. Felix Fox, un semplice venditore di auto particolarmente dotato, tenta l’avventura e la quotazione e, contro ogni previsione, riesce. Quotato all’HSE, la Human Stock Exchange, vede le sue azioni crescere a dismisura. Dopo un primo periodo di euforia, Felix capisce il prezzo esorbitante della sua nuova vita e di questo patto faustiano.
– La serie HSE: Human Stock Exchange è così composta: 1) Skorpio 3-6/2014; 2) Skorpio 1-3/2015
Gioco di donne [Partie 1, 02/2015] (prima parte) – di Toldac (Michel Fournier) e Philan

Buona lettura😉

L.

– Ultimi post simili:

Lancio-Skorpio Maxi 15 (settembre 2016)

maxi-2016-09Ecco cosa presenta il mensile a fumetti Lanciostory Skorpio Maxi, in edicola grazie ad Editoriale Aurea.

Lanciostory Skorpio Maxi n. 15, settembre 2016

Hor, il temerario [14] Il focolare dei figli del cielo – di Diego Navarro e Juan “Vanni” Zanotto
Hor, il temerario [15] La collera di Ranu-Raraku – di Diego Navarro e Juan “Vanni” Zanotto
Jugurtha [3] La notte degli scorpioni [La nuit des scorpions, 02/1978] – di Laymilie (Jean-Luc Vernal) e Franz (Franz Drappier)
Larry Mannino: Distretto 56 – di Ray Collins e Angel “Lito” Fernandez
Bisanzio: fine di un mondo – di Alberto Grassi ed Enrique “Quique” Alcatena
… E luce fu – di Andrea Mantelli e Beto Formento
Bionda e un po’ stupida – di Luis Garcia Duran
Skorpio il vendicatore solitario [16] – di Ray Collins ed Ernesto García Seijas

L.

– Ultimi post simili:

Prometheus: Life and Death (2016) 4

Cover di David Palumbo
Cover di David Palumbo

Quarto ed ultimo numero, questo settembre 2016, per “Prometheus: Life and Death“. La mitica Dark Horse Comics affida al solo Dan Abnett il compito di curare questo ciclo inter-testata, invece che incastrare più team creativi come nel 2014: vi invito all’intervista del 3 giugno scorso.

prometheus4bLa situazione è ormai insostenibile e bisogna andarsene in fretta dal pianeta: l’Ingegnere sta per diventare letale ma per fortuna Ahab il Predator inizia una lotta durissima con lui, per dare tempo agli umani di salire a bordo dell’astronave.

prometheus4aMa le cose non vanno come previsto e non tutti rispettano la parola data… e partono lasciando i Colonial Marines sul pianeta. Pronti a vivere l’avventura che leggeremo nell’imminente Aliens: Life and Death.

La saga è stata molto buona ma siamo solo al secondo step: ce n’è di carne di xenomorfo da mettere al fuoco…

L.

– Ultimi post simili:

VISITATE IL MIO NUOVO BLOG ALIENO!

Aliens Main Titolo

[Fumetti Erotici] Walalla 35 (1971)

walalla35Dalla vasta collezione di fumetti erotici che ho trovato da Ilaria la bancarellaria, ecco un numero 35 (5 aprile 1971) della testata “Walalla” della milanese Elvipress, dal titolo “Morte nella grande vallata“.

Accusata ingiustamente di omicidio, Walalla viene catturata da Forte Braccio e legata al palo della tortura, in attesa del suo terribile destino.
Per fortuna gli indiani litigano per lei e alla fine decidono che la sorte della donna sarà decisa da un suo combattimento contro Forte Braccio: è l’occasione per Walalla di dimostrare quanto vale!

walalla35aCome Vartàn, anche Walalla passa la vita a venir rapita e concupita da chiunque bazzichi il West, ed ogni volta che si salva due secondi dopo è di nuovo in pericolo.

walalla35bOgni tanto c’è uno sprazzo di trama e Walalla guida gli indiani – che fino ad un attimo prima hanno fatto a botte per stuprarla e torturarla – contro i biechi soldatino blu in un rigurgito di storia western.

walalla35cNon mi ha convinto, questo fumetto, proprio come Vartàn: manca delle idee frizzanti come se nel West non ci fosse nulla da dire a carattere “erotico”.
Se mi capiteranno altre sue storie, spero saranno un po’ migliori…

L.

– Ultimi fumetti erotici:

– Ultimi fumetti western:

[Fumetti Erotici] I Predatori 1 – A caccia del mostro (1985)

predatori1Nel giugno 1985 la Internazionale Ediperiodici e Elvipress presentano un nuova collana: “I Predatori“. (Di cui ho già parlato).

In questo primo numero, “A caccia del mostro“, incontriamo i due fratelli stuntman Matt e Denny Sparks, e andiamo nella città texana di Abilene.
Dopo un pittoresco spettacolo di acrobazie aeree, i due fratelli vengono raggiunti dal ricco Mac Pollock che vuole ingaggiarli: i due dovranno dare la caccia al mostro di Loch Ness all’interno di una grande operazione commerciale che farà pubblicità al whisky prodotta da Pollock.
Visto che in ballo ci sono parecchi soldi, Matt e Denny accettano subito.

predatori1aArrivati sul posto scoprono che i locali non hanno molta simpatia per gli stranieri impiccioni, così i due fratelli accettano l’ospitalità della famiglia Feldman, nella persona della giovane disinibita Wella.
Suo zio Angus ha la più grande biblioteca esistente sul mostro di Loch Ness, ma il suo vero hobby è ben altro: spiare la nipotina Wella che si spupazza i nuovi arrivati.

predatori1bIniziano le ricerche e subito scopriamo che ci sono parecchi mostri nel lago, tutti cresciuti perché esposti a radiazioni nucleari. E Nessie comincia a farsi un po’ invadente…

predatori1cSPOILER.
Tutto si spiega con il fatto che durante il terzo reich gli scienziati di Hitler hanno preso possesso segretamente di Loch Ness, ucciso il vero mostro e creatone uno finto. Insieme ad altri animali mutati geneticamente mediante radiazioni.
FINE SPOILER

La storia parte bene e sembra seguire le buone e sacre orme di Scooby-Doo, ma è troppo lunga per lo spunto e si perde troppo spesso.
Di “erotico” c’è ben poco: giusto la scena porno di Wella coi due fratelli, perché anzi il resto è horror, a giudicare dal numero delle scene truculente.

L.

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] Helga 27 – Catene di violenza (1970)

helga27Dalla vasta collezione di fumetti erotici che ho trovato da Ilaria la bancarellaria, ecco un numero 27 della collana “Helga: l’amazzone della guerra” (20 giugno 1970) edita dalla milanese Furio Viano Editore (quella di Vartàn).

Stavolta andiamo in Angola, precisamente a Nova Lisboa, dove spadroneggia il boss El Toro spalleggiato dai Portoghesi. Helga decide di andare ad incontrarlo ma lungo la strada si ritrova in auto Cisco e Sfregio: due spregevoli criminali in divisa appena fuggiti dalla corte marziale.
I due fanno i prepotenti, ma Helga non è certo tipo da subire…

helga27aLo strano terzetto deve rimandare le presentazioni perché ora è meglio nascondersi dagli uomini di El Toro, che mettono su una tortura ai danni di una povera donna locale.
Saranno anche disertori, ma Cisco e Sfregio non ci stanno a certe ingiustizie, così si uniscono ad Helga per un concertini di mitragliatori.

helga27bScopriamo dunque che i due uomini erano buoni in passato ma la guerra li ha incattiviti. Helga riesce a sistemarli con delle donne per bene e così conosciamo pure il lato romantico dell’amazzone della guerra!

helga27cL’amore dura poco perché El Toro sferra un attacco per conquistare la città e sarà dura sconfiggerlo: la stessa nostra Helga finisce prigioniera e rischierà indicibili torture.
Per fortuna arrivano i nostri e risolvono tutto a suon di bombardamenti.

helga27dÈ incredibile quanto il fumetto sia morigerato su molti aspetti ma incredibilmente truce su altri: le scene di nudo sono sempre studiate per suggerire e non mostrare, o mostrare poco, e poi vediamo un soldato tagliare il seno a una prigioniera.
Non parliamo poi della violenza psicologica, ben più tosta di quella visiva: questi fumetti potevano trasgredire ogni divieto e creare storie durissime, dove i buoni muoiono perché questa è la guerra…
Spero in futuro di trovare altre avventure della mitica Helga: già mi manca!

L.

– Ultimi post su Helga

– Ultimi fumetti erotici:

Red Sonja Dynamite 5: Tower of Blood

Cover di Eduardo Risso
Cover di Eduardo Risso

Ottobre 2005: continua il lungo nuovo viaggio di Red Sonja nell’universo Dynamite. Ecco il quinto numero: “Tower of Blood“. Ai testi ci sono Michael Avon OemingMike Carey (autore tra l’altro di Lucifer ed Hellblazer per la DC e X-Men per Marvel).
I disegni invece sono di nuovo del grande Mel Rubi, che abbiamo già incontrato per saghe come Terminator: The Dark Years (1999) e Aliens vs Predator vs Terminator (2000).

redsonjadynamite5aContinua la battaglia per la conquista di Gathia, un po’ confusionaria ma tanto quello che ci piace è ammirare stupendi disegni di Red Sonja che ammazza gente!
E questo albo si apre con l’hyrkaniana e il guerriero Osin alle prese con dei bambini satanici, lasciati nelle segrete a guardia degli accessi. Malgrado venga ben specificato che si tratta di esseri demoniaci, fa lo stesso effetto vedere Sonja e Osin affettarli come quarti di bue! (Non metto foto perché poi magari becco il visitatore che “si turba” e crea problemi…)

La battaglia è violenta e le mazzate volano allegramente da ogni parte, ma la nostra Diavolessa si risparmia: probabilmente la potremo ammirare nel prossimo numero, che concluderà la saga.

L.

– Ultimi post simili:

[Fumetti Erotici] Guerra e sesso – Jada 1 (1973)

jada01La casa milanese GEIS (Gruppo Editoriale Iniziative Stampa) di Renzo Barbieri nel 1973 lancia la collana “Guerra e Sesso“, che ogni mese alterna le avventure del Barone Rosso, “l’eroe della Luftwaffe”, e di Jada, “la samurai del Sol Levante”: questo del luglio 1973 è il primo albo di quest’ultimo personaggio.

Giappone 1936. I contadini sono poveri e i ricchi signori saldano i loro conti portandosi via le ragazze giovani, destinate ai bordelli cittadini.
Andata a raccogliere fiori, Jada – che vanta il nome meno giapponese di sempre – torna a casa e scopre che le sorelle sono state tutte portate via. Prima di suicidarsi suo padre le rivela che la loro famiglia discende da samurai: se non hanno potuto vivere da nobili guerrieri… che possano almeno morire seguendo il loro codice d’onore.
Aiutato il padre a morire, inizia per Jada la strada della vendetta.

jada01aIncontrato per strada Udoka, un tempo istruttore marziale ed ora un semplice mendicante senza tetto, Jada si allena con lui nella caverna dove vive, ma un giorno se ne va in città, senza rivelare il vero motivo del suo viaggio.
Cerca il bordello del riccone che ha preso le sue sorelle e, saputo che due delle tre ragazze sono decedute, Jada lascia la parola alla sua katana.

jada01bNon è chiaro perché la grintosa protagonista non si rechi a Kyoto, dove è stata portata l’ultima sorella rimastale, invece passa degli anni insieme ad Udoka ma solo in modo “platonico”, essendo lui impotente.
Quando due cacciatori americani uccide l’uomo per gioco, scatta una nuova vendetta fresca fresca per Jada. Però stavolta va a Tokyo dove nel frattempo siamo nel 1941… anche se un 1941 filtrato attraverso gli occhi degli italiani del 1973: non è tempo di samurai, bensì di spie!

jada01cDietro la promessa che il Servizio Segreto l’aiuterà a ritrovare la sorella scomparsa, Jada diventa spia d’azione e la sua prima missione è una classica “trappola al miele”: deve sedurre un soldato americano così da permettere agli aerei giapponesi di bombardare Pearl Harbor! Alla faccia della prima missione…
Comunque non c’è problema: dopo qualche mossettina finto-sexy, una bella mossa di ju-jitsu (a detta di Jada) è quello che risolve tutto.

jada01dOvviamente la storia segue il suo corso ma qualcosa va storto: il bombardamento giapponese colpisce anche gli agenti che dovevano portare in salvo Jada. La spia ora si ritrova sola in territorio nemico: come si metterà in salvo?
jada01eNon lo scopriremo mai, a meno di non trovare un altro di questi albetti su bancarella…

Con tratti sommari ma intensi, inizia la storia di un personaggio che – come spesso in quest’epoca – raccoglie in sé tutti gli stereotipi italiani, amalgamandoli in maniere curiose.
Poca nudità e totale assenza di sesso: diciamo che sono fumetti al massimo “pruriginosi”.

L.

– Ultimi fumetti erotici:

Brickleberry (2016) Armoogeddon 2

brickleberry2Continuiamo a viaggiare nel futuro con “Brickleberry: Armoogeddon” della Dynamite, scritto da Waco O’Guin e Roger Black e disegnato in modo perfetto da Timothy Hopkins.

brickleberry2aDopo un geniale primo numero, il capolavoro prosegue… ed ho riso come un ragazzino! La storia ha delle trovate così genialmente assurde che mi fa ancora male la pancia a forza di sganasciarmi!
Steve insegue Woody che non vuole essere ucciso, così da salvare l’umanità dall’invasione delle mucche spaziali, ma visto che con il suo potente “sparamagliette” – installato nel braccio destro – non può guidare, chiama un Uber (il servizio di taxi alternativo che ormai è entrato nella quotidianità negli USA).
Scoperto che Uber ha una vasta scelta di veicoli, Steve sceglie… un risciò con tanto di cinese baffuto! Guidato da questo stereotipo vivente, inizia la rincorsa a Woody… che fugge su un carro funebre!
Vi giuro che in poche pagine ci sono così tante idee da indigestione di risate!

brickleberry2bIntanto la sottotrama vede Denzel rubare la macchina del tempo per tornare all’anno zero e rapire Gesù dalla mangiatoia.
Cresce il bambino con un addestramento da gangsta e usa i suoi “superpoteri” per fare soldi, finché all’età di 16 anni Gesù è un ribelle incontrollabile. E Denzel scopre il senso di colpa genitoriale…

brickleberry2cRiusciranno Woody e i suoi buffoneschi aiutanti a salvarsi da Steve del futuro, che vuole ucciderli con uno “sparamagliette”?
Riuscirà Denzel a recuperare suo figlio Gesù e a non farne un teppista disadattato?
Lo scopriremo nelle prossime geniali e irresistibili puntate di questo capolavoro senza tempo!

L.

– Ultimi post simili: