Cover di Leo Ortolani
Cover di Leo Ortolani

In questa panoramica di fumetti “di” James Bond e “alla” James Bond, non poteva mancare una storia particolarmente bondesca del nostro eroe preferito dalle orecchie rotonde: Rat-Man.
Nell’ottobre del 2008 la testata “Rat-Man Color Special” n. 13 (Cult Comics n. 55, Panini Comics) presenta questa splendida copertina bondesca firmata come sempre da Leo Ortolani con i colori del suo fratello-meraviglia Lorenzo Ortolani.

Cosa non si fa per il Servizio Segreto...
Cosa non si fa per il Servizio Segreto…

All’interno, dopo La bella e la bestia, viene ristampato a colori Operazione Geode!: splendida storia à la Bond nel più tipico stile di Ortolani: non una parodia ma una reintepretazione.

Sappiate che la ragazza è cieca...
Sappiate che la ragazza è cieca…

Quando il mondo è in pericolo, chiamano l’uomo più amato dalle donne.
Cosa ci canterà stavolta, Julio Iglesias?

Un geologo pazzo – e ricordo, se ci fosse bisogno, che Leo è un geologo! – vuole sciogliere i ghiacci per provocare un disastro ambientale di proporzioni mitologiche. L’unico che può fermare il suo piano… è l’Agente Rat-Man.

Bond_RatMan_BPotete leggere un milione di volte questa storia e ridere come cretini per un milione di volte. Analizza uno per uno ogni canone di Bond e lo rigira alla maniera di Ortolani, dando prova di grande gusto: non è una parodia, è una storia competa in tutto e per tutto ma presentata à la Bond.

Ah, però a Rat-Man la licenza di uccidere ancora non l’hanno data… Solo quella di pesca!

L.

Annunci