Raimbo 9 (1986)

A furor di popolo – la gente mi fermava per strada e mi diceva “E Raimbo?” – torno a raccontare le avventure dello psicopatico reduce dal Vietnam a fumetti!

Torniamo al 1986, in cui la milanese Edifumetto continua a presentare la sua personale reinterpretazione del mito cinematografico di Stallone.

Non perdete questa iniziativa a blog unificati!

Come sempre devo saltare di numero in numero, trovando quello che c’è in giro: stavolta tocca al numero 9, “All’Avana e ritorno“.

West Palm Beach, Florida, due amanti trovano un cadavere sulla spiaggia: è un responsabile della sicurezza NASA, e con lui sono spariti dei progetti segreti che sicuramente sono finiti i tasca ad agenti russi del KGB. Raimbo parte per andare a distruggere Cuba. Così, a naso. Tanto la sua conoscenza delle lingue lo aiuterà nei rapporti diplomatici con i locali…

Quando uno sa padroneggiare la lingua…

Massacrati un po’ di cubani a caso, tanto per scaldarsi, Raimbo entra in casa dall’agente segreta Ortega, che l’accoglie pistola alla mano: lo scontro fra i due sarà all’insegna della diplomazia, della nobiltà di lignaggio e del rispetto di genere…

E il metoo… muto!

Fatto provare alla donna un esemplare di maschio americano, di cui lei ovviamente si innamora senza scampo (sono gli anni Ottanta, baby!), Raimbo riceve altre informazioni e può tornare al suo delicato lavoro di diplomazia. Massacrando altri cubani a caso.

Finiti i cubani, finito il problema Cuba

Finita la cassa di munizioni che si è portato appresso, finiti tutti i cubani e inondata l’isola di sangue, Raimbo può tornarsene a casa. Ma non prima di mostrare di nuovo il suo lato umano, abbracciando teneramente l’innamoratissima Ortega…

Ma che momento di poetico romanticismo!

Abbandonata ogni qualsiasi veste di serietà, la sceneggiatura gioca con se stessa e prende in giro ogni schema del genere, non prendendosi mai sul serio. Ormai Raimbo è un personaggio comico!

L.

– Ultimi post simili:

8 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.